Archivi tag: Pietro Mita

Sotto il vestito: NIENTE


Diavoletto 8Flash!

Incendiata un’auto la notte scorsa nel rione Sant’Anna a Ceglie Messapica. Dovrebbe essere di un personaggio pubblico.

Ore 11,30 AGGIORNAMENTO. Sono andato sul posto. Le auto incendiate sono due e di grossa cilindrata. Sono ancora sull’asfalto.

Una delle due auto è intestata all’Avv. Riccardo Manfredi. Per altre foto ed il racconto vai a fare un salto da Stefano Menga. Clicca qui.

DSCN7152

Aspettiamo che il centro-sinistra si svegli a Ceglie Messapica e che riesca a presentare un candidato decente. Nel frattempo nei giorni scorsi qualcuno ha assistito ad un incontro basato sul “NULLA POLITICO”.

Oooppsss nella fretta ho dimenticato di inserire gli occhiali. Se fai un salto qui potrai leggere come l’ha presa la controparte.

Il nulla

Appena due anni dopo…

E’ rimasto solo un telo in alto con la scritta “Il Messapo“.

Eppure, erano partiti alla grande. “Il Messapo” giornale organico alla Santa Elisabetta e diretto da Antonello Laveneziana vantava tirature da capogiro: CINQUEMILA copie a numero quasi quanto i lettori del “Diavoletto”. Un giornale distribuito gratuitamente doveva per forza avere le spalle forti eppure, guardando dietro la fredda e vuota vetrina della sua redazione sita in via Francesco Argentieri a Ceglie Messapica s’intravvedono le buie e scarne pareti.

 

Si, erano partiti alla grande: “Numerosi saranno gli ospiti della serata ed interverranno: il sindaco Luigi Caroli, l’assessore provinciale Pietro Mita, il consigliere regionale Antonio Matarrelli, la presidente della ‘S.Elisabetta’ Lidia Principe, Francesco Nacci dell’Agenzia regionale ‘Pugliapromozione’, Agostino Grassi segretario della Fondazione “Dieta Mediterranea”, Romualdo Marandino dell’Università di Salerno, Rocco Caliandro Delegato Brindisi ‘Ais’ Puglia e Felice Suma Presidente del Consorzio per la tutela del “Biscotto di Ceglie Messapica – Presidio Slow Food”. Continua qui.

Ormai è indiscutibile: Stefano Menga ci offre un servizio pubblico senza percepire nemmeno un euro. Gli altri (tanto per non fare nomi Video Emme) percepiscono dal Comune di Ceglie Messapica una bella sommetta per mandare in onda le fasi del Consiglio Comunale. Coerenza vuole che Rocco Monaco collaboratore di Video Emme sia anche il Presidente di Utelit (quelli che non vogliono pagare il canone RAI).

Massimo rispetto nei confronti delle scelte di Stefano e proprio per questo vi chiedo di aiutarlo nel suo instancabile impegno. Ora è possibile effettuare una donazione. Le istruzioni le trovate sul riquadro in alto a destra. Clicca qui.

E nel frattempo che facciamo?

Ancora merda: non è pronta l'alternativa

E’ passato ormai un anno da quando si è insediata l’Amministrazione Caroli.

Ricordate?

Sembra di rivedere quella pubblicità.

Si quella che dice:

Ti piace vincere facile?

Travolti!

Un anno fa c’era Pietro Mita,

c’era Pietro Federico,

c’era anche ohibò, un certo Pierino Mita.

Il neonato gruppo che si riconosceva in SEL era considerato un corpo estraneo da questi soggetti. Doveva essere IGNORATO, salvo poi addebitargli tutte le colpe dopo lo smacco elettorale.

Oggi le cose stanno diversamente.

Abbiamo visto tutti di che pasta sono fatti i vecchi Amministratori. E proprio per questo non bisogna abbassare la guardia. Cominciamo col vedere come stanno spendendo (sperperando?) i soldi pubblici i nuovi Amministratori..

Ripropongo il video relativo al mercato s/coperto. I lavori continuano. E’ INCREDIBILE VERO? E la cosa più assurda è che i vecchi Amministratori chiudoni gli occhi e si voltano dall’altra parte!

http://static.youreporter.it/player/embed.swf


[foto+195.jpg]   … Dimenticavo,

un anno fa non c’era ancora Stefano Menga con i suoi puntini di sospensione e con il suo modo particolare di leggere e raccontarte le storie di questa comunità. Vai a trovarlo.

Pluralismi.

L’OPINIONE DI MICHELE CIRACI’


Se mi permetti, una breve considerazione sull’ex Mercato coperto in fase di ristrutturazione. Quando si cominciò a parlare del suo recupero, su Ceglie Plurale avanzai delle proposte per la sua utilizzazione, cadute nel vuoto,. certo proposte stravaganti per questo nostro paese, ma al cittadino è consentito dire la propria?

In quell’articolo scrissi che quel sito, (che già presentava carenze strutturali evidenti), era l’ideale per far nascere e collocare una biblioteca degna di questo nome, in subordine una piscina coperta (questa davvero una proposta stravagante!). Si è scelto la strada di collocare delle attività commerciali. E’ bene ricordare che queste attività si svolgevano in quella struttura anni fa, che si dimostrarono poco redditizie, per questo fu chiusa.

Bene, anzi male, i lavori sono iniziati e mi auguro che vadano in porto. Ma, non ero daccordo tempo fa sulla utilizzazione di quel contenitore e non lo sono oggi. La mia, così come altre voci rimangono inascoltate.


Sono davvero sfortunati i sette lavoratori di Ceglie Messapica

buttati in mezzo ad una strada.

Hanno fatto buon viso a cattivo gioco, si sono fatti incatenare

ma dentro di loro pensavano…

A questo punto l’Eterno Secondo

dovrebbe incatenarsi

anche per il mercato scoperto.

Da Pierino a Paolino

Sono razzista.

Secondo me i leghisti sono un popolo inferiore, basta vedere il volto del “Trota“.

E allora facciamoglielo questo dispetto, almeno a Ceglie Messapica oggi facciamoli incazzare. Volete sapere come fare? E’ semplice, ve lo spiega Sonia Gioia leggi qui.

Un video incredibile.

La via della Vasca a Ceglie Messapica. Si chiama così perchè nella sommità del colle di Monte-Vicoli è alloggiata la grade vasca dell’Acquedotto Pugliese che distribuisce il prezioso liquido a buona parte del Salento ebbene…

Da dieci giorni è nato un ruscello. Le autorità sono state allertate ed il risultato è stato un po’ di nastro bicolora.

Che spreco

e pensare che a Francavilla Fontana hanno chiuso la fornitura a un’intera palazzina….

http://static.youreporter.it/player/embed.swf

  

Da Pierino a Paolino

Credo che la spunterà Paolino.

E’ un professionista serio ed affidabile,

E’ una testa di ponte verso l’elettorato di Centro-Destra

Ha più consenso, più credibilità e sopratutto non ostenta e non millanta.

Per la Sinistra locale è un interlocutore moderato credibile.