Archivi tag: Elenco massoni

Logge Brindisine: io sono più massone di te.

A quanto sembra gli Illuminati Brindisini si sono tolti il cappuccio e sono usciti allo scoperto facendo a gara a chi è più Massone.

Su Brindisi Report è uscito questo post: A Brindisi vita difficile anche per la Massoneria. Che ora rinasce. Leggi qui. Poveretti devono difendersi dall’accusa … di eresia e di ogni nefandezza, perseguitati con il vero scopo di mettere le mani sul loro potere finanziario.“

Ed ecco la risposta di altri membri della Fratellanza:

La Massoneria a Brindisi c’è ed è attiva.

„Faccio, ai membri dell’associazione che aderisce al Grande Oriente d’Italia e dunque prossimi Fratelli della prossima e “Nuova Loggia” al nostro Oriente, dal titolo distintivo di: “Regina Viarum”, i nostri migliori auguri di buon Lavoro, ed un proficuo divenire nella nuova “Luce” per il bene dell’istituzione e della città, in particolare, augurandoci di lavorare “insieme” per la messa in opera dei principi fondamentali dettati dai nostri padri fondatori e nell’opera del disegno Divino a cui ci adoperiamo con estrema devozione e partecipazione, ma soprattutto con speranza.“ Leggi tutto.

Se clicchi qui puoi scaricare l’elenco di 26 mila Massoni Italiani.


Io personalmente dopo avere scritto questo post, chiedo protezione rivolgendo una preghiera alla Vergine Santissima… e dopo ascolto Mina.

 

Massoni nel Salento: nome, cognome, data di nascita, professione.

 

Ricevo dall’Ex Vice Sindaco Avv. Cesare Epifani la seguente nota.

Non passa giorno che l’incapacità amministrativa del sindaco Caroli non faccia danno all’immagine della nostra amata Ceglie. La mancanza degli chef cegliesi sul palco del Ceglie Food Festival è oramai un caso nazionale riportato con clamore da testate nazionali, giornali on-line e food-blog.

Le giustificazioni addotte dal sindaco e dal suo assessore sono talmente ridicole che citando un famoso blogger: “Sono talmente deboli e miopi e perciò tanto gravi che se Caroli fosse coerente dovrebbe rassegnare le proprie dimissioni, doverose e inevitabili visto che ha depauperato e svilito le risorse locali.” Oltre il danno la beffa di vedere la nostra autorevole concittadina Antonella Ricci, direttrice della scuola di gastronomia esibirsi sul palco di Ostuni, e di altre comunità, invece che nella sua Ceglie. Sarebbe bastato che l’amministrazione comunale avesse organizzato, come ha fatto negli altri anni, una riunione con chef e operatori locali, per trovare un indirizzo comune che poteva evitare questa beffa per la nostra città. A ciò si aggiunge che mentre l’anno scorso abbiamo avuto la possibilità di ascoltare splendide musiche sinfoniche degli allievi locali del Conservatorio, leggo che quest’anno il nostro centro storico medievale e non “ottocentesco” sarà invaso da musica amplificata e urlata tipica da sagre di paese.

Inoltre rappresenta un fatto gravissimo la dimenticanza da parte del sindaco del primo anniversario della scomparsa del nostro compianto dott. Mario Annese, già sindaco e presidente del consiglio comunale della città. Né un fiore, né un manifesto da parte del sindaco e della giunta, nemmeno una parola durante la commemorazione fatta nell’ultima assise comunale dal presidente del consiglio dott. Nicola Ciracì. E’ stata una grave offesa alle nostre istituzioni e la dimostrazione lampante di come siamo in presenza di dilettanti senza alcuna capacità politica e amministrativa.

 

Un’Estate Salentina più sicura che mai grazie all’Arma dei Carabinieri.

Ennesima brillante operazione a difesa della nostra sicurezza.

Leggi tutto, clicca qui.

In Puglia la Massoneria venne introdotta negli anni 1788-89 dai Principi di San Severo di Napoli; in particolare il primo insediamento sorse a Martina Franca ad opera di due emissari di Padova e Roma; a Taranto comunque si segnalava la presenza di una loggia già dalla metà del ’700. Di questo periodo l’unico nome conosciuto è quello di Filippo Ceci (continua a leggere, clicca qui)

Se clicchi qui puoi consultare e scaricare gli elenchi ufficiali dei massoni italiani. Ovviamente non ci troverai i nomi di Prodi, Monti, Napolitano, Letta ecc. comunque, è un elenco di circa ventimila nomi. Per quanto riguarda la Provincia di Brindisi molti sono di Francavilla Fontana e di San Vito dei Normanni, chissà perchè…