Archivi tag: Ceglie Messapica

Anno primo dell’era Maya.

Forse davvero questo nuovo anno inizia diversamente. La visione differente del Salento e della valle d’Itria dall’alto dalla terrazza di Ceglie Messapica piace sempre di più. Questo blog che ormai viaggia sui duemila contatti quotidiani  ha avuto un’impennata di accessi a partire dall’inizio di dicembre scorso. Ogni singolo post ora raggiunge almeno diecimila persone. Ringraziandovi di cuore vi chiedo un vostro apporto di linfa vitale. Ho bisogno dei vostri spunti, suggerimenti, collaborazioni, testimonianze per reagire  nel nostro piccolo all’inganno globale di un’informazione a servizio dei Poteri Forti che stanno sferrando l’attacco finale e decisivo alle nostre vite.

Niente trucchi. Vorrei specificare che questa foto non è ritoccata ne è stata manipolata.

No, a quanto sembra a Ceglie Messapica abbiamo avuto un fine anno tranquillo. Può darsi che mi sia sbagliato però a fine anno ho notato per le strade in prossimità delle banche e delle altre attività a rischio rapina persone che sembravano agenti in borghese che hanno vigilato discretamente sulla nostra sicurezza ed incolumità. Comunque, se fosse successo qualcosa l’avremmo senz’altro letto su Cronache e Cronachette. Andiamo comunque a fare un salto… non si sa mai! Clicca qui.

Ha ragione Beppe…

Se ne devono andare tutti, dove non ha importanza. In un’isola delle Barbados, nell’appartamento monegasco del cognato, in un ospizio, nella tipografia romana del suocero, in Vaticano a pregare per lo Ior, in Europa al posto di Van Rompuy, a insegnare alla Bocconi a studenti inconsapevoli, in un tribunale a esercitare la loro professione, in uno dei loro studi legali a incassare milioni di euro. Se ne devono andare. Non li regge più nessuno. Loro non capiscono. Si credono intoccabili perché garanti di interessi economici delle lobby del cemento, delle cooperative, dei concessionari, della Bce, delle banche internazionali, di Stati esteri. (Continua qui)

Anche a Ceglie, Ostuni, Cisternino, Valle d’Itria, Salento abbiamo versato all’esattore della Goldman  Sachs più o meno la metà dell’imposta relativa all’IMU. Faccio il calcolo della massaia. Nel mio paese, di 20.000 abitanti c’è un immobile per abitante. Togliamone diecimila tra abitazioni, depositi e box che possono usufruire delle agevolazioni prima casa, ne restano altri diecimila da tassare. Valore medio catastale rivalutato del 60% = € 80.000. L’imponibile da tassare dovrebbe essere di circa 800 milioni. Il 3,8 per mille da versare alle banche che prestano i soldi allo Stato ammonta quindi a circa

TRE MILIONI DI EURO L’ANNO!

Considerato che hanno votato il pareggio di bilancio (che non riusciremo mai a paraggiare) vuol dire che il frutto del lavoro e i risparmi della nostra comunità andranno a loro e che per i nostri figli non ci sarà un futuro perchè non si può investire quando non si possiede.

Caseddwe

Da Ceglie si vede una colonna di fumo

verso Francavilla Fontana. Sembra che sia scoppiato un grosso incendio in un’azienda di casalinghi. Se ho capito bene l’azienda è a due passi dal capannone della Mobilaldo una società cegliese. Stefano Menga si sta recando sul posto! Franco Arpa sta per pubblicare un video.

Un incendio di dimensioni spaventose si è sviluppato poco fa nella zona industriale di Francavilla Fontana, provincia di Brindisi, dove sono all’opera diverse squadre dei vigili del fuoco fatti intervenire da diversi distaccamenti della zona. L’enorme colonna di fumo ha raggiunto Manduria e si sta dirigendo verso la costa dove è visibile già dalla località di San Pietro in Bevagna per un percorso di una trentina di chilometri. Pare che l’incendio si sia sviluppato in un deposito di materiale plastico di un’azienda che produce prodotti per la casa. Si ignora l’entità del danno né l’origine del rogo. Fonte.

ANNUNCIAZIONE!

ANNUNCIAZIONE!

A celebrare la fine del mondo a Ceglie Messapica il 24 luglio alle ore 21,00 in largo Ognissanti nel borgo medievale ci sarà anche Enzo Decaro, ve lo ricordate il trio della Smorfia insieme a Massimo Troisi e Lello Arena? Fecero uno spettacolo anche a Ceglie nel locale Io Valentino? L’anno scorso Enzo ha interpretato un film in TV con Sofia Loren. Ha collaborato con tantissimi grandi artisti. Ecco la sua biografia. 

Quando i trulli non esistevano e si viveva nella casedde.

Questo è un filmato del 1929 senza audio.

clicca sull’immagine per il filmato

E se per caso si trovava dalle nostre parti uno sperduto viaggiatore, i nostri nonni lo ospitavano e gli offrivano gratuitamente quantomeno un bicchiere di acqua freschissima tirata su col secchio della cisterna incavata nella roccia calcarea. Lo sperduto viaggiatore odierno invece potrà essere costretto a pagare una bottiglietta di acqua contenuta in una modernissima bottiglia di cloruro di polivinile  al modico prezzo di due euro e cinquanta.

.

Ed intanto gli eredi della tradizione mietono un successo dopo l’altro.

Questa pagina è tratta da uno speciale dell’Espresso della settimana scorsa.

A volte ritornano.

.

Il numero di febbraio del 1930 di National Geografic Magazine consacrò al pubblico mondiale i trulli di Alberobello. La Bibbia dell’informazione geografica pubblicò un lunghissimo reportage sulla Valle d’Itria vista dal finestrino di una Littorina delle ferrovie Sud-Est. Le sue foto sono ormai Storia.

Oltre ottanta anni dopo.

L’edizione italiana di National Geografic si appresta a ritornare in Valle d’Itria e più precisamente a Ceglie Messapica. Stavolta saranno guidati da Fiorella Capuano che è già stata intervistata a Roma dalla redazione.

Osare.

Non piangiamoci addosso. Ormai gli stereotipi non hanno più valore in un mondo sempre più globalizzato. L’equazione Trulli=Alberobello è obsoleta. Per caso sono capitato su questo sito e con grande meraviglia dopo la solita cartolina sui trulli di Alberobello, ho notato in tutta evidenza che si pubblicizzava … una  creatura che è anche mia ubicata in agro di Ceglie Messapica. 

.

Una possibilità su un miliardo!

Davvero incredibile! Ho trovato per terra un cd originale di Piero Pelù. Ho provato a chiedere in giro chi fosse lo sfortunato possessore ma fino ad oggi NESSUNO si è fatto avanti. Volevo solo avvisare che questa sera lo porto con me alla manifestazione musicale indetta da Diesis che si terrà al Royal Oak a Ceglie Messapica. Il possessore deve solo dirmi il titolo del cd ed io glielo riconsegno.

Coincidenze esplosive

Chi va dicendo in giro 
che odio il mio lavoro 
non sa con quanto amore 
mi dedico al tritolo, 
è quasi indipendente 
ancora poche ore 
poi gli darò la voce 
il detonatore. 

Il mio Pinocchio fragile 
parente artigianale 
di ordigni costruiti 
su scala industriale 
di me non farà mai 
un cavaliere del lavoro, 
io sono d’un’altra razza, 
son bombarolo. 

casa

Si, davvero tante coincidenze.

Giuseppe De Paola, 55 anni nativo di Ostuni, gioielliere in pensione ed il figlio Cosimo De Paola, 31anni farmacista, residenti a Copertino, sono stati arrestati, ieri sera a tarda ora dai carabinieri della Compagnia di Tricase (Lecce), per crollo doloso di edificio.

Leggi tutto

Ci mancava Mister X

Si tratta del nuovo collaboratore di Stefano Menga.

Il suo blog ora è più completo. Vai a trovarlo, clicca qui.

Destini incrociati

Ma cos’ha questa donna che le altre non hanno?

Rosi Mauro oggi è fotografata tra Bossi e Maroni. A quanto sembra…

E’ LEI CHE COMANDA NELLA LEGA!

Eppure… non è Monica Bellucci e tra l’altro è una terrona come noi, è di San Pietro Vernotico. E se le chiavi della cassaforte fossero nelle sue mani?

.

Come si fa a non credere che TUTTO SIA GIA STATO SCRITTO ?

Anno Domini 1908. Terra d’Otranto. Annese Giuseppe commerciante di tessuti a Ceglie Messapica e Fitto Giuseppe commerciante ambulante di cappelli a Maglie, falliscono contemporaneamente.

Anno Domini 1985.  Mario Annese da Ceglie Messapica e Salvatore Fitto da Maglie sono rispettivamente Vice Presidente  e Presidente della Regione Puglia!

Intanto nel paese di Mario Annese…

è partita la caccia al fusto radioattivo. Il Comune di Ceglie Messapica ha indetto una specie di caccia al tesoro. Bisognava partecipare compilando un modulo nel quale si poteva segnalare anche in anonimo il possibile sito. Ieri è scaduto il termine a a quanto pare c’è un solo partecipante. Chissà cosa vincerà.

Voi pensate che stia scherzando?

Ed invece è tutto TRAGICAMENTE vero!

Il ritorno !

.

  Si era assentato per qualche giorno il Perry Mason dei Cegliesi ovvero, Stefano Menga, blogger appassionato di cronaca. Sembrava quasi che come per incanto tutto si fosse fermato, ma ora lo spettacolo è ricominciato alla grande a partire dalla rapina al mini casinò… Vai a trovarlo.

 Si ritorna a parlare di PUG a Ceglie Messapica.

Sono dell’idea che è stato meglio ripartire da zero che non portare avanti una storia ormai incancrenita. Questo vuol dire che comunque dobbiamo avere gli occhi bene aperti in questa fase. L’incontro è per il 29 presso il Castello Ducale. I particolari sulla locandina nella colonna a lato.

     Lo definii così

quando fu concepito in provetta dai “poteri forti“. Era chiaro a cosa sarebbe servita quest’accozzaglia.

Quoto in pieno l’analisi di Costanzo Preve dal titolo: LA DEMENZA GENERALIZZATA DEL POPOLO ITALIANO.

Siamo quindi di fronte ad un esempio quasi da manuale di demenza generalizzata. La sua genesi deve essere ancora indagata. A un livello superficiale, per sua natura insoddisfacente, ci si può riferire alla necessità del PD di babbionizzare il suo elettorato, oppure alle conseguenze di vent’anni di antiberlusconismo di “Repubblica”, rinforzato da dosi massicce di Floris e Gad Lerner. E’ senz’altro così. Nello stesso tempo, fermarsi a questo livello è assolutamente insoddisfacente. (CONTINUA QUI)

E sempre il solito Stefano a proposito del cenone di fine anno, ha scoperto che… ma guarda un po’.

Luoghi comuni

famegreca 

In Grecia ci sono già bambini che hanno fame, e malati che non hanno medicine. A pochi mesi dall’inizio della crisi, a pochi chilometri dalle nostre coste.

di Debora Billi.

Quando ho letto questa notizia pensavo fosse l’esagerazione di qualche blog catastrofista, tanto mi sembrava incredibile.

Invece è l’ANSA.

Vi riporto qualche estratto:

«Parlando con il sito online Newsit.gr, la donna ha affermato che nelle ultime settimane “sono stati registrati circa 200 casi di neonati denutriti perche’ i loro genitori non sono in grado di alimentarli come si deve”, mentre gli insegnanti delle scuole intorno all’istituto da lei diretto fanno la fila per prendere un piatto di cibo per i loro alunni che non hanno da mangiare. Il ministero della Pubblica Istruzione, che in un primo momento aveva definito la denuncia come “propaganda”, si e’ visto costretto a riconoscere la gravita’ del problema. Leggi tutto.


   Cambio di casacca in corsa.

Chissà chi è questo pietro m. Vuoi sapere chi sono gli altri che in Provincia di Brindisi sono con Monteprezzemolo? Clicca sull’immagine ed andrai nel sito di Italia Futura, l’associazione che si sta organizzando per diventare partito.

Puglia sitibonda? Cazzate!

Siticulosa Apulia”, iniziò qualche migliaio di anni fa il poeta Orazio (Venosa 65 a.c. – Roma 8 a.c.) e poi dopo di lui un esercito di piangioni. La pianura Salentina equiparata al deserto del Sahara.  L’antropizzatissima e rigogliosa Murgia nell’immaginario collettivo è stata per tanto tempo una steppa pietrosa e desertica.

Nel Salento piove più che a Londra.

A Londra quest’anno si sono avuti 558 mm di pioggia mentre a Ceglie Messapica ubicata a cavallo delle Murge col Salento sono stati 698 mm!

Non mi credi? Ecco i dati in tempo reale clicca qui e qui.

La differenza è solo nella distribuzione temporale. Da noi piove solo in determinati periodi mentre in Inghilterra i flussi sono costanti. L’altra differenza è nella mentalità. Non abbiamo anzi, abbiamo perduto la cultura della raccolta e dell’utilizzo razionale di questo bene comune.

.

.

Il Fratello di Babbo Natale di Ignazio Piscitelli.

Ecologia

Perchè ?

Perchè la Lombardi Ecologia SRL con sede a Triggiano il 1988 ha acquistato un terreno di 14.000 metri quadrati nell’agro di Ceglie Messapica possedendolo ininterrottamente fino al 2006 per poi rivenderlo? A cosa è servita questa area durante questi 18 anni?

A quanto sembra questa società si occupa di

  • smaltimento di rifiuti solidi urbani trattati;
  • produzione e commercializzazione del biogas e di energia elettrica;
  • recupero di metalli, vetro, plastica, cartoni, carta e stracci;
  • realizzazione completa di discariche controllate, nonché la loro gestione, la manutenzione e bonifiche;
  • servizi di prima lavorazione, selezione e stoccaggio dei materiali rivenienti dalla raccolta differenziata urbana;
  • realizzazione e gestione di stazioni di trasferimento rifiuti.

Quando si cercano le cause…

C’è il rischio di trovare i responsabili.

Sto scrivendo e sto seguendo contemporaneamente Report. Sul video scorrono le vomitanti farneticazioni di Umberto Veronesi. Parla di morale riferendosi ai soldi. Secondo lui è IMMORALE spendere tanti soldi per interrare i cavi elettrici se alla fin fine non si è proprio certi di salvare un bambino dalla leucemia.

BASTA!!!

Troppe morti anomale per tumori. Cosa si aspetta a far intervenire  l’ARPA? Abbiamo diritto di sapere cosa hanno buttato nel nostro territorio!

Da Stefano Menga puoi leggere i commenti su quest’ultima tragedia, e su Facebook c’è questo gruppo: “Ceglie contro il cancro: insieme per informare e prevenire

Ecco cosa scrivevo oltre due anni fa

Su 235 decessi avvenuti a Ceglie Messapica nel 2006 ben 65 sono stati causati da tumori. Quasi il 28% della mortalità complessiva.
Ho provato ad analizzare i dati pubblicati da quei sovversivi che hanno diffuso materiale allarmistico. Si tratta di collaboratori dell’Asl BR1. Gente specializzata e preparata (prendere nota).

Analisi dei dati.
Sgombriamo il campo da un luogo comune: la vicinanza del Petrolchimico e dell’Italsider.  Penso che non sia la causa principale.

Domande.
1 – Perchè a distanza di dieci anni i tumori sono diminuiti nelle aree prossime al petrolchimico? 
Cellino San Marco, Torchiarolo e San Donaci oggi hanno un’incidenza di mortalità che è la metà della nostra.
– Gli operai di Ceglie Messapica hanno lavorato all’Italsider al Petrolchimico.
Ma anche i Villacastellani i Cellinesi i Sanpietrani hanno lavorato li. E poi, se così fosse, il fenomeno dovrebbe interessare solo gli uomini. E così non è. Le donne sono colpite in misura minore, ma il dato è omogeneo anche nel resto della privincia. A Brindisi si sono avuti 56 decessi femminili contro 126 maschi. A Ceglie Messapica il rapporto è stato 20 contro 45.
3 – Il tumore al polmone è dovuto al fatto che respiriamo le polveri pericolose che arrivano da noi per la prevalenza dei venti.
I tumori al polmone sono stati 13 contro i 52 di Brindisi.
4 – Pura fatalità.
In effetti è così. La fatalità ha fatto si che a Ceglie Messapica si concentrassero tumori molto particolari come quelli alla lingua, alla cavità orale, alle labbra, all’esofago, allo stomaco, al fegato, al peritoneo e alla vescica.

   “In tutta la mia vita non ho mai visto nessuno piangere e urlare in quel modo, uno di loro si è messo in ginocchio a pregare, uno strazio”. Si chiama Giuseppe Celino, 70 anni di Carovigno, direttore amministrativo in pensione dell’istituto Agostinelli di Ceglie Messapica. E’ stato lui il primo ad avvistare “Gloria”, la barca a vela carica di migranti che si è incagliata ieri sera sulle coste di Carovigno, in provincia di Brindisi.”  Sonia Gioia per Repubblica.