Diavoleaks

Psicosi esplosione bombole di gas anche a Ceglie.

Nessun pericolo! Ci racconta tutto Stefano Menga.

clicca qui

.

  E’ stato rapito un ingegnere italiano in Nigeria.

Si chiama Modesto Di Girolamo. In Nigeria in questo periodo sta lavorando anche il Geometra S.L. nostro concittadino. Ritengo che lui stia bene perchè ho visto che anche questa mattina si è collegato al Diavoletto!

.

CERANO BRUCIA!

Leggi tutto clicca qui

La foto è di Giampaolo D’Errico

.

Choi Deuk Kyu è stato il più bravo.

Davvero emozionante ascoltare il suo Barbiere di Siviglia sul palco del teatro Comunale di Ceglie Messapica. Io comunque ho tifato per Uyar Deniz che saluto da qui ed alla quale auguro un buon piazzamento per la prova finale che si svolgerà a Lecce venerdì 1 giugno alle ore 20:30 presso il Teatro Politeama Greco con l’Orchestra Sinfonica “Tito Schipa” diretta dal M° Giovanni Pellegrini.

Si sono svolte questa mattina presso il Teatro Comunale di Ceglie Messapica le selezioni del Premio Nazionale delle Arti organizzato dal MIUR a cui hanno partecipato oltre 40 cantanti lirici provenienti da tutti i Conservatori d’ Italia. La giuria composta dai Maestri Michele Mirabella, Nicola Martinucci, Federico Militano ed Alberto Triola e presieduta dal M° Marcello Panni ha selezionato per la prova di semifinale i seguenti cantanti:
•  Marra Stefano (“Santa Cecilia” Roma) •  Nizzardo Domenico (“Francesco Cilea” Reggio Calabria) • Pavone Claudia (“AgostinoSteffan” Castelfranco Veneto) •  Uyar Deniz (“Giuseppe Verdi” Torino) • Brull Anna (“Tito Schipa” Lecce) • Choi Deuk Kyu (“Santa Cecilia” Roma) •  Colasanto Marica (“Niccolò Paganini” Genova) • Desole Matteo (“Luigi Canepa” Sassari) • Di Ciccio Annalisa (“Alfredo Casella” L’Aquila) • Ferrarini Annalisa (“Arrigo Boito” Parma) •  Keng Li (“Santa Cecilia” Roma).

.

Brindisi che diventa terminale di un affare internazionale.

C’è un gasdotto di troppo e in mezzo rivelazioni di Wikileaks e di Report.

(Articolo di Gianni Fraschetti). In questo clima mefitico e pestilenziale, dove non si capisce piu’ chi comanda a chi, quale e’ il vero interesse nazionale, con al passivo un bilancio disastroso per quanto riguarda la politica estera che in momenti come l’ attuale e’ l’ unico vero indicatore dello stato di salute, con la Penisola ridotta ad un palcoscenico di avanspettacolo di varieta’ di periferia, cominciano ad esplodere anche le bombe. Sono messaggi con destinatari ben precisi ed il telegramma probabilmente non era nemmeno indirizzato a Monti ed alla sua gang che lo hanno ricevuto solo per conoscenza ma all’ Amministratore Delegato dell’ ENI Scaroni e diceva piu’ o meno cosi’. te la prendi tu la responsabilita’ di quel che avverra’ ? Le mortificazioni dell’ Italia sono appena cominciate e ci attendono anni che non dimenticheremo mai piu’.  Aspettiamoci giorni peggiori e cominciamo a valutare se ci e’ rimasto qualche sperduto grammo di coglioni, ne avremo bisogno. Continua a leggere qui.

A chi giova?

Ceglie Messapica invasa dai coreani

Vi racconto tutto più tardi

Ti prego di leggere queste interessantissime dichiarazioni rilasciate dal

Senatore Giovanni Pellegrino già Presidente della Commissione Stragi!

Clicca qui.

.

Ma perchè gli articoli della Gazzetta del Mezzogiorno che riguardano

problematiche amministrative di Ceglie sono quasi sempre

rigorosamente ANONIMI?

Ieri l’Anonimo/a voleva di nuovo darcela a bere. Voleva farci credere che la Fondazione San Raffaele ovvero, gli Angelucci ci donavano la Risonanza Magnetica. Parliamo di cifre pari a 1.300.000 euro. La realtà è ben diversa. I fondi utilizzati sono quelli pubblici del PON del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Scientifica.

Gli Angelucci sono davvero “fortunati” nelle loro attività imprenditoriali in terra Vendoliana.

La belva

E la Bestia

Pensa che nel giudizio sul suo conto abbia pesato la condanna patteggiata per violenza sessuale? 
“Innanzitutto la persona che mi accusava non era una studentessa ma una donna più che adulta. Sono finito anche in quella occasione nelle grinfie di una bestia che voleva spillarmi denaro. Ma di questo preferisco non parlare. Nessun dubbio per nessuno che l’episodio, vecchio di nove anni, non c’entri con la tentata strage al nostro istituto professionale”.

Ma perchè non se ne va davvero in vacanza il Preside della Morvillo-Falcone?

Ecco l’intervista integrale di SONIA GIOIA leggi tutto.

.

Questa vignetta è relativa alla strage di Brescia.

I miei dubbi in merito all’esplosivo usato.

Tra l’altro… chi ha detto che si trattava di tre bombole di gas?

Clicca sul foglietto per vedere la sequenza fotografica

successiva alla strage!


TAC! TAC!

E’ diventata un’abitudine. La Giunta Vendola toglie al pubblico per dare al privato.

Fra un po’ vi racconto la storia.

Che cosa sei, che cosa sei, cosa sei…

“La vera sfida di oggi è riscoprire la geografia dei lavori analizzando le conseguenze antropologiche della precarizzazione della società e le mutate cognizioni spazio temporali nell’era di Facebook”. (Cit.)

Parole, parole, parole.

Il nostro Cataldo Rodio pecca nella sintassi ed anche nella grammatica. Però nel comunicato che firma insieme a Nicola Ciracì ci dice  che: In data 22.5.2012 protocolo 12150 veniva protocollata presso il Comune di Ceglie Messapica una missiva a firma del Direttore Generale ASL BR-1, inviata al Signor Sindaco nella quale si evidenziava la  modifica della sede   di installazione di una R.M.N., che avverrà presso la Fondazione San Raffaele di Ceglie Messapica anzicchè presso la struttura ospedaliera di Ceglie Messapica. Leggi tutto clicca qui.

 Presidè a quanto sembra l’Asl Brindisina

sta favorendo la famiglia Angelucci

e danneggiando la sanità pubblica

Cassonetti, furgoncini, dubbi e talpe.

.

Non è anziano,

non ha alcuna menomazione,

si muove su passi sicuri.

Ed ha agito con la collaborazione di un complice.

Le indagini sugli stragisti di Brindisi proseguono.

Ecco cosa ha scoperto Sonia Gioia. Clicca qui.

Ed ecco invece cosa si racconta in rete in merito all’esplosivo. Stranamente TUTTI dicono che le bombole erano tre. C’è qualcuno che afferma che le bombole erano quasi vuote e c’è chi dice che una era piena di gas e le altre contenevano diserbante, misto a zucchero a nitrato d’ammonio. Clicca qui.

Io non ci credo!

.

IL SINDACO CONTESO!

Comunicato stampa

Apprendo da una emittente televisiva che il Segretario Provinciale del Pdl dichiara di aver vinto le elezioni nel Comune di San Michele Salentino. Una dichiarazione clamorosa! Avrà sicuramente dimenticato di essersi recato nel predetto Comune in campagna elettorale per sostenere l’altro candidato Spina e di aver esultato in diretta televisiva perchè,sbagliando,pensava che proprio Spina avesse vinto .

Anche in quell’occasione mi toccò fargli notare che era il nostro candidato Epifani che aveva vinto e che aveva esultato troppo in fretta. Quindi è inutile creare confusione ma è anzi opportuno charire che Epifani,il nuovo Sindaco di San Michele Salentino è il nostro Sindaco dell’Udc.

Visto che di tanto in tanto il Segretario Provinciale del Pdl perde la memoria ,mi sento oggi in dovere di ricordargli che,solo negli ultimi due anni,dopo che il pdl ha perso comuni in cui amministrava come Mesagne e l’ex roccaforte Oria oltre che San Pancrazio Salentino e Cisternino quest’anno ha anche perso il comune di San Michele Salentino e la città capoluogo dove ha amministrato negli ultimi sette anni .

Credo invece che sia il caso,per il Sergretario provinciale del pdl,dopo aver perso in tutti questi comuni di preoccuparsi di non perdere anche la memoria.

Il Segretario Provinciale: Ciro Argese

Giallo canarino

Che senso ha questo stillicidio?

DIFFONDETE IL VIDEO INTEGRALE!

Sono reduce da un interessante convegno svoltosi nel Castello ducale di Ceglie Messapica.

Interessante ed anche stimolante. Si è discusso del Piano del Colore nel Centro Storico. Non posso che complimentarmi con l’Assessora Emanuela Gervasi per l’impegno profuso nel rendere prioritario e centrale anche come volano economico la riscoperta del nostro passato e dei nostri colori. Proprio per questo chiederei maggiore attenzione nella salvaguardia del nostro patrimonio. Pittare la facciate di fabbricati settecenteschi inseriti nel comparto “A” (zona storica vincolata paesaggisticamente) con il “giallo canarino”, il “rosa schoking”  oppure “verde pistacchio” è un crimine!

L’arabo col computer.

Scherzo macabro?

Trovare un maiale appeso sul piazzale della lamia non è divertente. Tra l’altro condito con un bel po’ di galline morte. E’ accaduto qualche giorno fa.

.

La sai l’ultima sui Sellini?

Costringe la moglie a diventare Assessora!

Mia moglie non ha colpe dichiara Vito Gloria.

Leggi tutto.

Il Dirigente Scolastico della scuola dell’attentato di Brindisi convoca i giornalisti, dichiara che l’assassino ha le ore contate e afferma che alcuni extracomunitari e un arabo col computer sono stati visti di fronte alla scuola. Leggi tutto.

Ecco cosa pubblica il Messaggero.it

La notizia non è stata confermata dagli investigatori ma è stata riferita dal preside della scuola Morvillo Falcone, Angelo Rampino, ai giornalisti. «Io le immagini non le ho viste – chiarisce il preside – ma mi è stato riferito che si vedrebbe l’uomo girare nella zona, prima dell’attentato. Lui era solo e si aggirava a piedi». Secondo il preside, ci sono anche immagini dell’attentatore riprese «forse nella via di fuga dopo l’esplosione». Secondo il preside il killer «ha i giorni contati perché – ha detto – stanno elaborando le immagini, quindi si vedrà chi è stato e verrà preso». Leggi tutto.

Ecco invece cosa combina a telecamere spente: leggi qui.

Vi consiglio di andare su twitter e di scrivere nella barra di ricerca “brindisi preside“. In parole povere, questo signore è stato condannato (con condanna passata in giudicato) per abusi sessuali. L’ho sentito ieri sera dal TG di Sky, lo scrive oggi Il Sole 24ore nonchè La Gazzetta del Mezzogiorno.it

Il preside Rampino, che qualche tempo fa ha fatto installare una porta blindata nel suo ufficio, nel 2003 ha rimediato una condanna ad un anno e mezzo per violenza sessuale. Il dirigente scolastico del professionale femminile aveva patteggiato la pena dopo la denuncia presentata contro di lui da una vicina di casa.
La donna che all’epoca aveva 30 anni, stando a quanto sarebbe emerso dalla documentazione (ormai agli archivi del Tribunale di Lecce) si sarebbe rivolta ai carabinieri dopo essere stata avvicinata dall’allora nei pressi della sua abitazione dal professore di lettere il quale – sempre stando alle accuse – avrebbe in qualche modo abusato di lei.

A quanto sembra stiamo diventando tutti investigatori.

Non sarebbe meglio imporre il silenzio stampa?

.

.

A Ceglie Messapica le stelle di Grillo dovrebbero essere dieci!

Infatti al preesistente meetup dei grillini messapici si è aggiunto questo nuovo meetup che a quanto sembra lo sostituisce.

Questo era il precedente meetup, mentro questo è il nuovo.

Turisti fai da te?

Effetto Coca?

Se a Brindisi ci “beviamo tutto”, chissà a Roma che sostanze assumete!

Offensivo e razzista il titolo di Dagospia!

Fidiamoci delle dichiarazioni del Procuratore Cataldo Motta

(ANSA) – BRINDISI, 24 MAG – ”Non c’e’ nessuna pista internazionale. Ed e’ completamente falso che il detonatore sia di fabbricazione romena”. Lo ha detto all’ANSA il procuratore di Lecce, Cataldo Motta, a proposito delle indiscrezioni giornalistiche secondo cui si starebbe privilegiando una pista internazionale per l’attentato di Brindisi.

.

Depistaggio ?

Le autoambulanze ancora sfrecciavano e urlavano, gli artificieri dovevano iniziare a verificare ed a identificare i reperti eppure sugli organi d’informazione on line e sui quotidiani il giorno successivo si è parlato dell’esplosione di 3 bombole di gas da 15 kg ciascuno.

CHI HA DIVULGATO QUESTA NOTIZIA?

Vi sembrano questi gli effetti dello scoppio di tre bombole di gas?

Non si sono bruciati nemmeno gli alberi!

A questo punto, cambiano gli scenari. Se l’ordigno è artigianale e il bastardo si è fatto addirittura riprendere dall’unica telecamera presente in zona vuol dire che bisogna restringere il campo dell’indagine e dei moventi. Meglio così. Adesso, speriamo che lo prendano presto.

.

Disimpegno sociale!

Siamo alle comiche!

Lo strappo Ufficiale!

Fuori dalla maggioranza in Consiglio a Brindisi!

C’è di più. Salutando lo schieramento di centrosinistra, Impegno sociale spezza sul nascere il sodalizio con Sel: “I consiglieri comunali che risultano attualmente eletti nella lista “Per cambiare Brindisi”, manifestano l’intenzione di aderire esclusivamente al movimento socio-politico culturale Impegno sociale e di passare all’opposizione in Consiglio comunale, unitamente ai rappresentanti di Impegno sociale. Continua a leggere qui.

Nella foto sotto l’inaugurazione della sede SEL a Brindisi.

I primi cinque in prima fila sono di Ceglie Messapica.

No, non esagero! Il borgo medievale di Ceglie Messapica è unico e non lo dico solo io.

Per motivi di lavoro sono in contatto con tantissima gente del Nord Europa che ha scelto come seconda patria il Salento e la Valle d’Itria ebbene, tutti arrivano da noi conoscendo Ostuni, Alberobello, Otranto e Gallipoli. Quando poi scoprono Ceglie restano increduli edestasiati.

Ci vuole davvero poco. Nell’immediato bisogna rimuovere quei maledetti cavi elettrici appesi. Poi bisognerebbe “consigliare” la sostituzione di qualche infisso o qualche ringhiera in anticorodal, pavimentare con chianche qualche stradina che ancora è asfaltata (ovvero, via Maddalena), rimuovere quello scheletro di baracca di melloni posizionato nella stradina della torre e giacchè ci siamo ELIMINARE QUELL’ANTIESTETICO armadio di zinco posto davanti al portone del Castello.

Ooopsss. Dimenticavo.

Quando si percorre la strada che porta da Piazza Plebiscito alla Chiesa Madre, a metà strada sul lato destro esiste un centro informazioni per i turisti, pagato da tutti noi. Lo sapevate?

Per il resto andiamo al Castello ad assistere a questo interessantissimo convegno!

Il blog che vanta innumerevoli tentativi di intimidazione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: