Archivi categoria: Senza categoria

L’evoluzione della specie

Stampa Sparviera

Inutile nascondercelo, La Gazzetta del Mezzogiorno in Provincia di Brindisi è diventata un giornale semi-clandestino. Se non la legge più nessuno, un motivo ci sarà.
Il primato dell’informazione sulla carta appartiene al Quotidiano, seguito da Senzacolonne. Persino le edizioni locali del Corsera e Repubblica competono in termini di copie con quello che fino a poco tempo fa era “La Gazzetta”.
L’articolo odierno ad esempio relativo alla manifestazione sull’ospedale e redatto da Pierpaolo Faggiano contiene un falso evidente. Infatti, le foto non sono quelle della manifestazione di ieri bensì quelle della scorsa manifestazione che fu molto più partecipata.

La nevicata dell’8 aprile 2003, te la ricordi?

Il primo evento del paesino in diretta sul web narrato da l’Idea on line. L’avanguardia dell’informazione locale del nuovo millennio. Giusto in tempo per raccontarci la scomparsa di Ionino Pompilio e la ribellione al saccheggio del nostro ospedale. Undici anni sono passati da allora. Poi fu la volta di Smemorato. Il primo blog del paesino gestito con tanto amore a mille chilometri di distanza.

La blogosfera.

Un’esplosione di luoghi virtuali in contrapposizione alla morte civile del paesino. Ed ecco che in un freddo dicembre 2006 arriva Piazza plebiscito, la piazza virtuale di Ceglie Messapica.  Devo ringraziare l’ex Sindaco Pietro Federico per il nomignolo che mi affibiò in un suo commento e che ha decretato la fortuna del blog: Il Diavoletto e (non volendolo) la sua, ahim… disfatta politica. Me misero, me tapino!

L’età della ragione.

Libro-faccia ha sostituito nelle case i fotoromanzi e i giornaletti di Tex. Di fatto ci sentiamo più protagonisti della nostra esistenza. Grazie a libro-faccia qualcuno ha scoperto il piacere di raccontare con il blog anche la quotidianità.

Consapevolezza,

quasi cinque anni di informazione e di dibattito, centinaia di migliaia di accessi e il successo di diavoleggo7 sono la conferma del ruolo non più marginale del localismo. Proprio per questo Il Diavoletto prosegue sul suo percorso utilizzando anche la piattaforma wordpress. Una garanzia di professionalità. La certezza di poter raggiungere un pubblico più vasto.

Sarà una primavera calda.

Ci attende la battaglia contro il nucleare e per l’acqua pubblica. Non facciamoci fottere dai banchieri e dai finanzieri lombardi.

Verrà la morte ed avrà il lori occhi.

Ma davvero dobbiamo farci prendere per il culo da personaggi come

Chicco Testa di C… o da quel Massone di Veronesi?

 

 

Vuoe conoscere meglio Il Diavoletto?

Clicca sulla linguetta in alto sulla sinistra, quella accanto a Cronachette.