Perrino getta la spugna!

Galeotta la vignetta di Tonino Saracino

Polpette

Intervenendo nella discussione Angelo Maria Perrino direttore di Affaritaliani.it sedicente* “primo quotidiano on-line” dichiara di avere chiuso con i social cegliesi.Perrino getta la spugna

* Ho fatto un giro in rete ed ho scoperto quel che già sapevo ovvero, che Affari Italiani NON E’ IL PRIMO QUOTIDIANO ON-LINE! Ce lo dice il Corsera (slide 12/18) e trovi conferma anche qui

Ma non è questo il problema. Il vero problema è questo video di cui trascrivo le sue dichiarazioni…

“l’anti-Carolismo viscerale aveva spostato la lotta politica a sistemi che io non posso tollerare… sistemi rilevanti dal punto di vista PENALE! E dunque no, se c’è il penale di mezzo non si può fare, con me non si può fare. La lotta politica si fa a viso aperto, su argomenti espliciti anche duramente, come diceva Voltaire: – non condivido le tue idee ma mi batterò fino alla morte perché tu le possa esprimere- … Benissimo! … Se si cade nel PENALE no! Prendo le distanze. E CI SONO EPISODI DI RILEVANZA PENALE! E INVITO DI NUOVO I COLLEGHI A OCCUPARSENE, A FARE I GIORNALISTI! E poi spiega: “Il penale riguarda l’effrazione della posta, con l’acquisizione di… di…” (contestualmente interviene il Sindaco).

Si riferiva all’Ing. Giuseppe Amico a cui va la mia stima e la mia solidarietà. Ed ecco come i LIBERI GIORNALISTI hanno trattato la vicenda (aspettando pazientemente i riscontri istituzionali e rispettando GLI ESSERI UMANI E LE LORO FAMIGLIE!).

Adele Galetta sulla Gazzetta del Mezzogiorno

Maria Gioia sul Quotidiano

calunnia1

14 pensieri riguardo “Perrino getta la spugna!”

  1. anche un bambino capirebbe che sono tutti marionette nelle mani del sindaco…anziché dirle lui le cose le fa dire o fare agli altri. visto che perrino fa tutto il moralista e dice che “non ci sta” al penale cosa ne pensa di tutti gli atti illegittimi emersi dalle relazioni degli organi preposti? ora non si scandalizza più o si scandalizza solo quando gli imboccano cavolate tipo la storia dell’ing. Amico dove è evidente che il Amico è innocente e parte offesa? non se la sciacqua la bocca adesso?

    Mi piace

  2. io non sono d’accordo con Voltaire,pur essendo per la libertà d’espressione in generale,soprattutto quando hai a che fare con idioti,furbastri,improvvisatori e si arriva puntualmente,come extrema ratio,sempre in un’ aula di tribunale,perchè non si riesce ad articolare un benchè minimo discorso politico e quando lo si fa, arriva il solito imbecille che la butta in caciara,alzare polvere per non discutere delle cose con l’aggravante di doverci sopportare anche lezioni di morale,etica politica e quant’altro ciò che i cittadini seri considerano merda, lezionati come sono da anni di cambi bandiera,menefreghismi a tutto spiano verso la volontà degli elettori usandola a fini personali ecc,peccati ormai insiti nel dna della casta politica ad ogni livello istituzionale. Ceglie non è stata risparmiata dalla cattiva politica anzi,qui si è avuto un surplus di schifezze con cambi di maggioranza,dimissioni. e il governo votato dai cittadini ormai non esiste da tempo come a dire che il loro voto non serve a niente,che la democrazia non serve a niente,che la trasparenza amministrativa è solo un optional per loro che cambiano idea quando arrivano anac,corte dei conti,guardia di finanza,figure cretine come questa d’insistere nei documenti di un mare esistente a ceglie,un desiderio che toccò la sinistra rivoluzionaria fino ai giorni nostri di politicanti senza colore:signori il mare a ceglie non si può portare,le acque azzurre e le acque chiare e cristalline non si possono avere ma si può cercare di avere la trasparenza del governo cittadino,ma la befana è passata. vorrei invitare tutti ad una maggiore serietà ed evitare protagonismi fuori luogo,anche perchè poi bisognerebbe dimostrarlo di essere veramente protagonisti positivi in una comunità.Discordo lungo. maggiore serietà e onestà politica o qualcuno si tolga dai coglioni.

    Mi piace

  3. Definendo maniaci i mariti, il Sig. Perrino ha offeso anche, e di brutto, le signore cegliesi. Si ricordi, il Sig. Perrino, che le donne cegliesi sono fiere, toste, hanno dei valori, il senso dei figli, della famiglia. Le sue esternazioni le faccia in quel di Milano e faccia anche un’altra considerazione: ci fa tanto, ma tanto piacere sapere da lui che ha chiuso definitivamente con i social, almeno non sentiremo piu’ le sue amenita’. che SOLLIEVO

    Mi piace

  4. In questa vicenda il punto fondamentale è la calunnia e cioè il dottor Mauroantonio e il ragioniere Caroli, che nella veste di Sindaco avrebbe dovuto controllare e non appoggiare, denunciarono alle autorità il dottor Amico pur sapendo di dire il falso (calunnia). E ancora di più c’è da sottolineare che la magistratura difficilmente rinvia a giudizio per calunnia, credendo alla buona fede, per mancanza di conoscenze specifiche, di chi denuncia, quindi è già di per se importante il rinvio a giudizio.
    È pertanto grave la superficialità dimostrata dalle persone, che conoscevano bene i tre diretti interessati e quindi le loro moralità, nel giudicarli.

    Mi piace

    1. Il sindaco ha fatto l’ennesima figura, Perrino Ha fatto la figura cme consigliere e come giornalista se fosse serio si dimetterebbe altro che chiedere assessori e piatti di lenticchie come nella prima repubblica
      Vergogna per Ceglie

      Mi piace

  5. Non bastavano le comare pettegole e bugiarde cegliesi, pure dal Nord dovevamo importarle. Che figura di merda. Chiedesse scusa e si ritirasse sul al Nord non facendosi più vedere.

    Mi piace

  6. Quanto letto non ha bisogno di commenti, si commenta da solo. Forse Perrino si illudeva di trovare nei Cegliesi una massa di idioti e, quindi, è rimasto sorpreso dalla reazione della gente. Nessuno potrà mai dimenticare il suo ALTO TRADIMENTO nei confronti di 2000 persone. L’etichetta di TRADITORE se la porterà a vita. Ormai con Ceglie ha chiuso e questa volta DEFINITIVAMENTE

    Mi piace

    1. Traditore dei suoi elettori e voltagabbana, ma adesso dia coerenza alle sue parole «  se c’e Il penale non ci sto » , adesso il penale c’e Quindi dimettiti altro che rimpasto.
      Hai gettato una carriera al vento per state con ***

      Mi piace

  7. Perrino quindi aveva fatto queste considerazioni solo perché le aveva raccontato qualcuno? Così aveva verificato i fatti? Solo con il pettegolezzo? E invita i giornalisti presenti a fare i giornalisti?
    Che lezione di giornalismo….
    E adesso perché non rettifica e chiede scusa?
    Perché non parla del PENALE VERO che oramai circonda da tempo la casa comunale?
    Perché non legge e si accerta dei FATTI REALI e invece sguazza nel pettegolezzo da bar?
    Ha mai letto e compreso le note dell’ANAC, della guardia di finanza,…?
    Chiedesse scusa alle nostre brave giornaliste che hanno sempre raccontato i fatti nella loro obiettività nonostante accuse e pressioni da saccenti direttori….

    Mi piace

  8. Quindi Il dr. Amico innocente e il giudice ha invece rivisto a giudizio per calunnia il Mairoantonio, ergo Perrino non aveva capito un tubo. Adesso che c’e del penale sicuramente si dimetterà come aveva fatto capire o si riMANGERA’ anche questo.
    Perché non lo scrive su Affaritaliani del rinvio a Maurantonio

    Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...