James Biond e il mistero dell’elmo scomparso

-Si, lo giuro… era lì anche ieri poi come d’incanto stamattina non c’è più.-  R… è sconvolto, non vuole crederci, lui è da una vita che l’osserva, l’accarezza e a volte ci parla.  Con quell’elmo di bronzo ci convivevano da sempre anche i vecchietti sempre affaccendati a giocare a scopa, o al turnieddo. Ci poggiavano sopra le giacche e i berretti, l’accarezzavano, vi poggiavano le spalle.

Che fine ha fatto? A saperlo… Questo è un lavoro per James Biond!

Ecco come si presenta stamattina il Monumento di Ceglie Messapica.

wp-image-597608382

Su street view possiamo vedere dov’era l’elmo di bronzo!

Elmetto

7 pensieri riguardo “James Biond e il mistero dell’elmo scomparso”

  1. la scomparsa dell elmo induce ad una riflessione sullo stato di abbandono e degrado del monumento ai caduti che pochi sanno rappresenta la prua di una nave che affonda ed il mare e ‘ rappresentato dalla vasca che dovrebbe essere piena d’acqua invece è miseramente vuota. sarebbe il caso di rivalutare l’area compresa tra ĺa chiesa di San Rocco, il testro ed il monumento, con un concorso di idee,dato che é il punto più bello di ceglie

    Mi piace

  2. Su alcuni blocchetti si “canta”sulle bellezze del paese che ci sono,ma non si scrive di quei 3 signori motorizzati che girano per le strade di ceglie a forte velocità e creano RUMORE a qualsiasi ora della giornata. Nessuno li ferma e sequestra le moto non a norma ? I vigili i carabinieri. Possiamo postare le targhe di questi signori? Non solo concerti (a spese nostre) ma vivibilità ( strade pulite, senza inquinamento uditivo,dossi artificiali,controllo nel centro storico anche sui cattivi odori (fritture, arrosti , movida) per quelli che ci abitano.Vigili che controllano il territorio

    Mi piace

    1. Concordo con Mario…Quei 3 fessi motorizzati organizzano gare inverosimili e si continua a far finta di nulla. La notte, verso le 3 , si possono ammirare le perfomance di questi coglioncelli in Via A. Moro. Naturalmente l’attenzione è tutta per il Turismo a Ceglie, in Piazza. Le altre zone sono distanti e relative .L’estate sta finendo!


      https://polldaddy.com/js/rating/rating.js

      Mi piace

  3. Questo é il livello culturale e sociale del paese sotto l’era caroliana… Nessun rispetto nè per la storia nè per le persone. Occorrerebbe ricordare a chi si è macchiato di questo vero crimine, che sull’altro lato del monumento c’è la targa che ricorda i nomi dei cegliesi caduti durante la prima guerra mondiale…sono i nomi di persone vere, che erano giovani di Ceglie, hanno camminato e lavorato lungo le strade che oggi anche noi frequentiamo, hanno respirato l’aria che oggi respiriamo anche noi e che sono morti per farci vivere liberi come oggi siamo noi, liberi purtroppo anche di fare azioni ignobili come quella perpetrata a danno del Monumento ai Caduti. Davvero si resta senza parole e nessuno dell’Amministrazione che prende posizione, fa sentire la sua indignazione, denuncia l’accaduto, sollecita chi di competenza a non lasciare più abbandonata a se stessa questa Città bellissima e martoriata dai suoi stessi abitanti. Povera Ceglie mia, così nobile ma così afflitta da una classe dirigente di cialtroni, faccendieri, voltagabbana e nulla facenti!

    Mi piace

  4. Vasto incendio distrugge casa di campagna in contrada sardella stanotte. ….. numerosi furti tra giovedi e sabato ai danni di tanti forestieri ai qualli hanno rubato di tutto alcuni non hanno avuto nemmeno gli indumenti di ricambio x partire prima del previsto. …. un ammministrazione in silenzio la politica tutta in silenzio destra e sinistra…… intanto viene distrutta un economia quella che ruota intorno al turismo…..

    Mi piace

  5. Non ci posso credere!
    Ci hanno fregato uno dei simboli della Patria, o peggio l’hanno tolto per lo stesso significato.
    Come negli USA che distruggono le memorie di remote guerre, come in Italia dove Boldrini, terza carica dello Stato, vorrebbe demolire le edificazioni del Ventennio, pensate: dovremmo tirare giù l’edificio scolastico di Largo Amendola tra gli altri.
    Un popolo senza memoria e senza passato non ha alcun futuro, sino a quando si ciarlerà di antifascismo in assenza del fascismo; sono morti, sono tutti morti. Quello che rimane é il gesto, il sacrificio dei tanti ai confini della Nazione, l’immortalità concessa all’Uomo é solo quella di essere ricordato per quello che ha fatto, ricordateli quindi e ringraziateli nel farlo.
    Adesso bisognerà incatenare la Nike alata, potrebbero non pensarci due volte ad involarla.

    Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...