Come mai, come mai, sempre inculo agli operai?

VERTENZA TECNOMESSAPIA

Mi dispiace davvero tanto per gli operai e le loro famiglie ma purtroppo è finita e non ci sono più speranze. Qualcuno avrebbe dovuto organizzare e gestire questa MORTE ANNUNCIATA convogliando il nucleo sano dei lavoratori direttamente all’interno della “Leonardo” ma così non è stato. I sindacati a Grottaglie stanno pensando solo a gestire la loro clientela e i politici tentano solo di stare lontano da questa patata bollente. Ci vorrebbe una mobilitazione potente e unitaria dell’intera comunità ma come ben vediamo, siamo circondati solo da nani, ballerine e psicolabili notturni. Buona giornata.

24 pensieri su “Come mai, come mai, sempre inculo agli operai?”

  1. Per quanto può dispiacere di questa situazione, non dimentichiamo che la mancanza di lavoro è un problema più vasto che di 200 operai. E poi tutti sapevano quando sarebbero finite le commesse. Pagliacci tutti

    Mi piace

  2. All’intellettuale normo-dotato delle 17,07 … ma la domanda era così difficile da leggere e capire ? … oppure per Lui la tari non abita a casa sua ? … nel plico pervenuto oltre la lettera con i dati di calcolo, sono presenti n.4 mod.F24 semplificato per il pagamento rateale, ed il Comune invita (sarà necessario) il contribuente a presentare tutti e 4 i modelli per il pagamento in unica soluzione… pensa l’operatore allo sportello deve inserire ben 4 volte il foglio per la ricevuta… moltiplica il tempo per quanti contribuenti affollano l’ufficio postale …ti sei mai fatto due o tre ore di fila presso l’ufficio postale ?… come mai i modelli sono numerati da un identificativo di operazione diverso ? … pensi che tutti i contribuenti …anta siano avvezzi a compilare un mod.F24 con l’indicazione precisa di codici e codicini ?… e non penso che il tutto venga effettuato gratis dalle poste/banche….

    Mi piace

  3. Nella speranza che il gestore non censuri anche questo post…intendo precisare:
    1) é inutile e fuorviante rimbalzare le responsabilità sulla politica, sul governo e sulla regione, questo serve solo a scaricare di responsabilità i cosiddetti imprenditori che, volutamente, si sono condannati alla monocommittenza, cioè a lavorare per un solo cliente…questo ovviamente comporta che se quel cliente (leonardo) ha difficoltà o decide strategie industriali e commerciali diverse, il monocommittente (tecnomessapia) va in difficoltà e fallisce. Dove sta la capacità di fare impresa, di diversificare, di progettare, di innovare, che é proprio di ogni “vero ” imprenditore?!?
    2) chi fa impresa in questo modo é solo un “caporale”, cioè fa intermediazione di mano d’opera. In pratica siccome io Leonardo non voglio assumere operai per un determinato lavoro, in quanto non intendo sobbarcarmi l’onere di avere a libro paga diverse decine di lavoratori, allora affido a te, imprenditore locale (?!?) la gestione di questa attività con l’onere di assumere i lavoratori, di modo che questi non avendo alcun rapporto giuridico con me, non potranno rivendicare alcunchè nei miei confronti! E non è proprio quello che fanno le aziende agricole con i “caporali”?!?
    3) Fatto il danno, cioé scaricati a mare i lavoratori, questo si é compito della politica…creare le condizioni per ricollocare all’interno del sistema Leonardo queste maestranze. Non voglio insegnare il mestiere a nessuno…però se il 12 tutti…lavoratori, istituzioni, politici, sindacati, ecc. si accontenteranno di un pò di cassa integrazione, la partita sarà chiusa e i 177 operai faranno bene a pensare strade nuove per se e per le proprie famiglie.
    3) una grande responsabilità la attribuisco alla amministrazione comunale che dovrebbe essere il difensore civico dei sui cittadini, visto che tantissimi dei 177 sono cegliesi. Infatti sarebbe dovuto essere il sindaco a lanciare allarmi, protestare, gridare e lottare alla testa dei suoi concittadini-lavoratori. Qualche esempio? Dicaro sindaco di Bari per la vicenda OM carrelli, Il sindaco di Taranto Stefàno per la vicenda Ilva, il sindaco Di Bari di Fasano per Conforama, ecc.ecc.
    Così stanno le cose…e le chiacchiere stanno a zero!!

    Mi piace

  4. Una domanda non inerente al post ma ritengo sempre interessante… il Comune come mai nel plico inviato ai contribuenti per il pagamento della tari non ha inserito il mod f24 con l’intero importo …. in questo modo il contribuente che per varie ragioni intende pagare a saldo il totale deve presentare allo sportello ben 4 modelli con dispendio di denaro e tempo… il primo perché ad ogni modello pagato non si corrisponde una commissione? Il secondo tutto il tempo impiegato per inserire i dati all’interno del sistema con le lamentele per le file interminabili…

    Mi piace

  5. Un ringraziamento obbiettivo all’ On Ciraci. Piaccia o non piaccia, è l’unico che sta mostrando interesse per questa triste situazione. Parla di dramma sociale e incoraggia i lavoratori a non arrendersi. Adesso è tempo di unire le risorse per trovare una soluzione. Queste famiglie cegliesi vanno aiutate, il Sindaco e il Consiglio devono far sentire la loro voce.I Sindacati devono rimboccarsi le maniche e lottare. Non bisogna restare indifferenti. La pancia piena non deve prevalere sulla quotidiana solidarietà .

    Mi piace

  6. Come mai, come mai, sempre inculo agli operai….
    e se non ci stiamo attenti anche inculo agli studenti!

    o sei operaio o sei studente sempre là va a finire! 🙂
    Ceglie è comunque un paese che sta morendo, se non lo è già!!!

    Mi piace

  7. Fare una diagnosi e stabilire una terapia quando il paziente è già morto, non serve. Tuttavia è vero anche che in questo momento si scatenano pensatori e pensieri che la ragione non può capire. Premesso che va data tutta la solidarietà e magari anche qualcosa di più, agli operai della Tecnomessapia, non si capisce perchè si debba sparare addosso al Sig. Antelmi che, da solo, con le sue capacità, è riuscito a mantenere in vita per vent’anni una azienda dando tanti posti di lavoro.Piuttosto i signori politici avrebbero dovuto preparargli la strada per una Joint venture contrattuale consolidando così le basi della azienda. Così non è stato, i nostri sindacalisti e politici ai vari livelli hanno lasciato che questa azienda finisse nel groviglio inestricabile della delocalizzazione della Agusta westland, finanziata dallo Stato, Che in oche parole vuol dire che lo Stato da i soldi ad una azienda e questa invece di assumere nuovi dipendenti e migliorare la struttura aziendale,il giorno dopo scappa in Polonia con i soldi e le attrezzature, lasciando a casa con un palmo di naso gli operai. Questo è ciò che, più o meno, è accaduto ed è facile intuire cosa accadrà :”NULLA”.

    Mi piace

  8. UN SINDACO INADEGUATO, INCAPACE DI RIVESTIRE IL SUO RUOLO ISTITUZIONALE COME PUO’ RAPPRESENTARCI?
    NON HA FATTO NIENTE PER LA TECNOMESSAPIA COSI’ COME NON HA FATTO NIENTE PER L’OSPEDALE!
    SI DEVE VERGOGNARE

    Mi piace

    1. Premettendo che non ho votato Caroli però cosa può fare un sindaco davanti a questa situazione. Ricordiamoci cosa ha fatto Antelmi in campagna elettorale con il seguito dei suoi dipendenti che lo osannavano ed ora non hanno ancora avuto lo stipendio di maggio…

      Mi piace

  9. Condivido assolutamente il commento delle 9,16 () Fare impresa non é da tutti, non ci si improvvisa…troppo facile sopratutto quando poi nella vita privata si (). Gli imprenditori veri sono quelli che si preoccupano innanzitutto dei dipendenti e delle loro famiglie, mettendo in sicurezza il lavoro…*** e questo vale per tutti politici e pseudo imprenditori. Ora come farete (***) (sic!)…il tempo degli onori sta per finire e …Ceglie avrà la sua rivincita…(cit. liberamente tratta da IL GLADIATORE)

    A PROPOSITO DI QUESTO COMMENTO: lo condivido pienamente ma non capisco per quale motivo chi lo ha scritto non debba firmarsi.

    Mi piace

  10. Sindacati, sindaci, politici ma nessuno pensa al comportamento degli ‘imprenditori’ dell’azienda. Ogni volta che c’era una scadenza bussavano alla porta dei politici. Non si fa azienda così…

    Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...