E per Ceglie Capitale, non poteva mancare la ciliegina sulla torta.

Caelium elaborato

La Dea Atena trovata a Ceglie

“La dea Atena seduta su uno sgabello verso sinistra, con elmo, corazza, lancia nella mano destra e scudo, affiancata da due giovani nudi, con tenia tra i capelli, hymation sul braccio e sulla spalla, stanti di profilo verso la dea; il giovane di sinistra impugna una lancia nella mano sinistra ed è affiancato a sinistra da uno scudo. Sul campo, in alto a sinistra, uno scudo, a destra, in alto e in basso, tralci vegetali.”

Ceramiche e trozzelle di splendida fattura, relegati in un oscuro museo del Nord Italia. Vi posso garantire di essere in possesso delle schede esplicative e fotografiche di antichissimi reperti rinvenuti chissà quando a Ceglie Messapica. A presto per altre informazioni.

8 pensieri riguardo “E per Ceglie Capitale, non poteva mancare la ciliegina sulla torta.”

  1. Concordo con la riflessione dell’anonimo che ha parlato di endogamia quale male antico. Aggiungerei che il male moderno invece è una sorta di diffusa ipocondria che spesso fa da giustificazione allo stato di inerzia che si riscontra nella vita sociale e amministrativa. A questo punto invocherei il testo Biblico e precisamente le lamentazioni di Geremia come invito ad un riscatto sociale nella consapevolezza di essere Messapi e dunque, figli di un popolo di grandi e antiche tradizioni.

    Mi piace

  2. Se ne potrebbe chiedere la restituzione, come lo Zeus salentino.
    Comunque, a mio modesto avviso, il commento descrittivo del reperto intrepreta malamente l’oggetto a sinistra in alto, il c.d. “scudo” é probabilmente “l’egida”, la protezione della dea, a volte rappresentata da una pelle di capra et similia, ad oggi oggetto assai controverso.

    Mi piace

      1. Endogamia, deriva genetica, il male antico di Ceglie, comunità fuori da sempre da scambio sociale oltre che economico.
        Un paese malato nel più deteriore dei significati, incurabile, ignorante e fiero di esserlo.
        Athena é bellissima, non conoscevo il reperto, dicci di più.

        Mi piace

          1. Ἀθηνᾶ, traslitterato in Athēnâ dal greco classico.
            In realtà oggi gli Elleni pronunziano “Athina”, anche la loro capitale, con il “th” come una “t” tra i denti, bisogna sentirlo per ripeterlo.
            Poveri fratelli greci, nostri soprattutto, noi siamo loro e loro sono noi.

            Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...