Hanno annientato una comunità!

Ormai Ceglie è morta, in tutti i sensi. Per colpa di chi? Per colpa della peggiore Amministrazione che abbiamo avuto dal Diluvio Universale ad oggi. Un’opposizione tenuta in vita grazie all’accanimento terapeutico di noi blogger e del Comitati per la Trasparenza e Legalità ci dice che “Il Comune dal 2011 al 31 dicembre 2016 non ha pagato il tributo sulla tassa dei rifiuti alla provincia di Brindisi. Una tassa che i cegliesi hanno pagato insieme alle bollette della TARI ogni anno. Il debito ad oggi ammonta a 680.000 euro, soldi che non ci sono in cassa perché il Sindaco Caroli li ha spesi in questi anni per organizzare feste e spettacoli.” (Leggi tutto). Un’opposizione che dovrebbe dare ascolto a Riccardo Manfredi,  Gianluca Argentiero e Pietro Mita, gli unici che tentano tra mille difficoltà di capire cosa si nasconde in quel magma indistinto e bulimico chiamato Med Cooking School!

Oltre il danno, la beffa!

Una pagina così buia della nostra storia amministrativa non si era mai vista. I consiglieri di maggioranza hanno votato l’imposizione del balzello più ignobile che si potesse pensare: LA TASSA SULLA SEPOLTURA NELLA TERRA! Trecento euro a bara!

I nomi dei consiglieri che hanno votato a favore!

Nei post precedenti ho scritto che avrei pubblicato i nomi e i volti di chi votava a favore ebbene, NON RIESCO A RICORDARMENE NESSUNO.