Hanno annientato una comunità!

Ormai Ceglie è morta, in tutti i sensi. Per colpa di chi? Per colpa della peggiore Amministrazione che abbiamo avuto dal Diluvio Universale ad oggi. Un’opposizione tenuta in vita grazie all’accanimento terapeutico di noi blogger e del Comitati per la Trasparenza e Legalità ci dice che “Il Comune dal 2011 al 31 dicembre 2016 non ha pagato il tributo sulla tassa dei rifiuti alla provincia di Brindisi. Una tassa che i cegliesi hanno pagato insieme alle bollette della TARI ogni anno. Il debito ad oggi ammonta a 680.000 euro, soldi che non ci sono in cassa perché il Sindaco Caroli li ha spesi in questi anni per organizzare feste e spettacoli.” (Leggi tutto). Un’opposizione che dovrebbe dare ascolto a Riccardo Manfredi,  Gianluca Argentiero e Pietro Mita, gli unici che tentano tra mille difficoltà di capire cosa si nasconde in quel magma indistinto e bulimico chiamato Med Cooking School!

Oltre il danno, la beffa!

Una pagina così buia della nostra storia amministrativa non si era mai vista. I consiglieri di maggioranza hanno votato l’imposizione del balzello più ignobile che si potesse pensare: LA TASSA SULLA SEPOLTURA NELLA TERRA! Trecento euro a bara!

I nomi dei consiglieri che hanno votato a favore!

Nei post precedenti ho scritto che avrei pubblicato i nomi e i volti di chi votava a favore ebbene, NON RIESCO A RICORDARMENE NESSUNO.

Consiglio o coniglio comunale?

Chissà come andrà a finire la storia della gabella del cassettone a Ceglie Messapica. Secondo me qualcuno della maggioranza che aveva sbandierato ai quattro venti una diminuzione delle tasse diserterà l’Assise.

Ne parleremo domani, comunque ritengo più importante il post relativo all’antica masseria di San Giovanni. In alto una immagine settecentesca. Domani sera vi darò altre notizie.

NO TAP, NO CONCERTO

Nessun concertone del Primo Maggio dei “Liberi e Pensanti” a Taranto; il Movimento NOTAP ha quindi pensato a una location alternativa scegliendo il litorale di San Foca, ma le difficoltà sono state tantissime. Alla fine comunque il Comune di Martano aveva dato la disponibilità poi è arrivata la doccia fredda : NIENTE CONCERTONE! (clicca qui) Ma come si permettono sti sovversivi di infangare il Dogma del Primo Maggio dei Sindacati che hanno fatto la festa ai lavoratori? Non lo sanno che IL CONCERTONE E’ SOLO QUELLO DI ROMA!?

Il cimitero: a Ceglie non si parla d’altro!

Sabato mattina si terrà il Consiglio Comunale indetto per approvare gli scellerati aumenti delle tariffe cimiteriali. Questo blog normalmente evita di trasmettere la diretta del  Consiglio (pagata comunque profumatamente dai cittadini) ma stavolta è diverso. Se saranno approvati gli aumenti saranno pubblicati inoltre tutti i volti dei Consiglieri e delle Consigliere che voteranno a favore con accanto l’importo delle nuove tariffe.