L’Anac si aggiorna

La Ceglie perduta

Villa Comunale

Vi consiglio vivamente di andare a fare un saldo su Ceglie Storia. Solo vedendo immagini come queste capiremo che cosa davvero sta succedendo nella nostra comunità.


L’Autorità anticorruzione ha pubblicato i nuovi moduli per la presentazione di esposti in calce al Regolamento sull’esercizio dell’attività di vigilanza in materia di contratti pubblici – IN ALLEGATO – e nella sezione modulistica Presentazione di esposti alle vigilanze. Clicca qui. Da casaeclima.it

Sicuramente ne sapremo di più giovedì prossimo. Intanto, rivediamoci la prima parte di ANAC-ONDA!

Forse non tutti sanno che… nell’Ottocento Ceglie era più grande di Brindisi!

Se questo paese guardasse un attimo alla sua storia…ci sarebbe solo da arrossire per la vergogna. Nel 1849 i tanto vituperati Borboni fece tenere un censimento generale della popolazione del Regno delle due Sicilie e Ceglie risultò essere il comune tra quelli della provincia di Terra d’Otranto con la maggiore popolazione, ben 11.325 abitanti. Pensate Brindisi ne aveva poco più di 7.000 e solo Francavilla e Ostuni ci superavano di poco. Un paese ricco e popoloso, con attività agricole di primissima qualità, masserie a centinaia, ma anche con attività artigianali e agro-industriali importanti. Tutto questo é durato sino agli anni ’60 del XX secolo. Poi lentamente ma inesorabilmente é calato il buio sulla nostra comunità. Un destino cinico e baro?!? Io credo piuttosto che ogni popolo sia artefice del suo destino anche attraverso la scelta della classe dirigente e di governo…
Ognuno tragga le sue conclusioni! (Firmato: Corradino De Pascalis).

Un piccolo appunto all’amico Corradino: si dice “i Borboni” o “i Borbone”? Il capitolo è aperto.