Finchè c’è polemica c’è speranza!

A proposito di sanità negata a Ceglie Messapica. Su facebook Tommaso Argentiero lancia una vera e propria bomba ma a quanto sembra, l’argomento interessa poche persone. Sono tutti indaffarati a mettere e collezionare “Risultati immagini per mi piace” sulle frasi che cambieranno il mondo. Con 100Risultati immagini per mi piace potremmo salvare un bambino da annegamento certo nel Mar di Libia, con 1000Risultati immagini per mi piacesi solleveranno a Raqqa e ammazzeranno il Mullah, con 1000000 di Risultati immagini per mi piace la Pace regnerà per sempre nel mondo.

A parte gli scherzi, ecco cosa scrive Tommaso:


Fieri di aver condotto una lunga battaglia a favore del centro risvegli nella nostra struttura pubblica.
Altri, ad iniziare dai vari rappresentanti istituzionali del PD e del centrosinistra sono passati armi e bagagli alla gestione a favore dei privati chissà perché…. sarebbe interessante ascoltare le loro ragioni.

UN COLPO MORTALE ALLA SANITA’ PUBBLICA

Ancora una volta la nostra Città viene maltrattata e umiliata, il nuovo Piano di Riordino Sanitario adottato (ma non ancora approvato ) dalla Giunta Regionale guidata dal Presidente Emiliano con delibera 1933 del 30/11/2016 pare abbia sancito la scelta inspiegabile di allocare “ il Centro Risvegli” non più nella struttura dell’ex Ospedale Civile cosi come previsto e gia deliberato dalla Giunta guidata dal Presidente Vendola con Elena Gentile Assessore Regionale alla Salute.

“Il Centro Risvegli” per il quale le forze politiche e i consiglieri comunali del centro-sinistra si sono battuti, per una precisa scelta dell’attuale governo regionale verrà fatto realizzare ( sembra ex novo) in un area adiacente al Centro di Riabilitazione Neurolesi e Motulesi.

Sia la realizzazione del Centro, che la gestione dello stesso verrà affidata ai privati, una scelta politica di campo, ben precisa sostenuta da Emiliano e dalle forze politiche che lo sostengono che di fatto umilia la sanità pubblica.

Un colpo mortale alla sanità pubblica che ad oggi non trova alcuna argomentazione, se è vero che il nostro Ospedale Civile, sacrificato sull’altare del riordino ospedaliero, ha tutti gli spazi e le caratteristiche necessari e utili per realizzare il Centro Risvegli.


 

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...