Storie di donne cegliesi del dopoguerra

Immacolata, conosciuta da tutti come “Tuccia la duchina” era forse la più conosciuta delle puttane che praticavano il mestiere in Ceglie Vecchia. (Dal romanzo inedito “Cilla di Bosco e Giustina la Maltese” del nostro concittadino Pietro Santo Palmisano).Cilla

Un pensiero su “Storie di donne cegliesi del dopoguerra”

  1. L’ho visto solo adesso: grazie di cuore.
    Al di la delle tue provocazioni diadoliche sei uno dei pochi ad aver capito i veri sentimenti che stanno dentro i miei scritti. Grazie per averlo ricordato nel giorno giusto.

    Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...