All’assalto del PD!

L’interpretazione del documento del PD di Ceglie Messapica non lascia spazio ad alcun dubbio: la sconfessione del consigliere Marrazza è collegata a tutto quello che in questi giorni si stava muovendo attorno a lui. Non ci deve infatti sfuggire la concomitanza con la svolta epocale che avrà il PD con il prossimo Congresso.

Per quanto mi riguarda vorrei ricordare a tutti che

Caroli è il Sindaco di Alfano!

 

La scomunica!

Il PD Cegliese durissimo con Marrazza!

Ormai il dado è tratto! Il vortice politico conseguente alle ispezioni Ministeriali sta avvitandosi ed accelerando. E’ in arrivo un tornado forza 10! In un simile frangente… SI SALVI CHI PUO’ e il PD Cegliese prova a salvarsi scaricando il proprio Consigliere Comunale. A proposito, avete letto gli insulti sicuramente politically uncorrect presenti sulla bacheca fb del Sindaco?


A margine del Consiglio comunale monotematico del 9 febbraio sulla relazione degli ispettori del MEF, che il Partito Democratico ha fortemente voluto, si possono fare alcune riflessioni. Innanzitutto desideriamo ringraziare il consigliere comunale Mita che ha riconosciuto il ruolo e il lavoro svolto dal Circolo del Partito Democratico di Ceglie e che ha introdotto nella discussione molti dei punti che il PD aveva sottolineato nel documento approvato proprio in vista del Consiglio e che è stato riportato dagli organi di stampa. 
Ancora una volta dobbiamo, nostro malgrado, registrare con amarezza che il consigliere Rocco Marrazza non ha per nulla considerato la posizione del PD sul punto. Rileviamo, peraltro, che il suo intervento è stato blando e poco efficace, non ha mosso alcuna critica puntuale e non ha evidenziato alcuna specifica irregolarità, tra le tante emerse dalla relazione del MEF. 

Il Consiglio comunale ci ha soddisfatto a metà. Finalmente si è potuto discutere della questione, che continuiamo a ritenere molto grave. Alcuni interventi dei consiglieri di opposizione sono stati molto puntuali nel sottolineare le molte criticità sollevate dagli ispettori. La Città ha potuto direttamente constatare l’ampiezza e la gravità delle irregolarità riscontrate. 

Le risposte del Sindaco Caroli e della sua maggioranza non ci hanno convinto. Continua a minimizzare la questione, quando, invece, le criticità emerse dalla relazione coprono quasi tutto lo spettro delle attività dell’Amministrazione, sancendone, di conseguenza, il fallimento. 

Inoltre, non è accettabile che a distanza di più di un mese dalla ricezione della relazione, ancora non si conoscono le tanto sbandierate controdeduzioni e che non siano state sanate le irregolarità più evidenti. 
Il Partito Democratico, dunque, insiste nel chiedere: 
1) che vengano approvati in tempi rapidissimi tutti i provvedimenti necessari per sanare le numerose irregolarità
2) di conoscere a quanto ammonta lo sperpero di denaro pubblico causato, direttamente o indirettamente, dalle irregolarità; 
3) che vengano individuati quanto prima gli eventuali responsabili del danno erariale e che si agisca contro di loro per recuperare tali somme; 
4) che vengano rimossi i funzionari la cui posizione e le cui attività sono state ritenute irregolari dalla relazione degli ispettori; 
5) che venga reso pubblico l’elenco dei soggetti che sono stati assunti con le procedure di somministrazione. 
Il Partito Democratico continuerà a vigilare affinché la relazione degli ispettori sia rispettata e collaborerà in tal senso con i consiglieri di opposizione che condivideranno questa battaglia, a tutto vantaggio dell’azione amministrativa e del bene della Città”.
Circolo PD
Ceglie Messapica