Fariseo?

Comunicato stampa del Consigliere Comunale Pietro Mita.

“LA COMMEDIA DELL’ARTE” A seguito della mia posizione sull’elezioni provinciali , noto che l’imbarazzo e la contraddizione di questo accordo ha provocato in tanti consiglieri comunali dell’area del centrosinistra la volontà di non partecipare al voto. Imbarazzo che invece non ha toccato il Consigliere Marrazza che ribadisce con il suo comunicato la sua “Appartenenza politica”(?) Appartenenza che si evince dalle sue visite quotidiane alle stanze del sindaco e degli assessori e dalle sue frequentazioni con i consiglieri di maggioranza ,certamente per nobili questioni. Appartenenza che si evince ancora dall’espressione del suo voto che andrà a favorire un candidato al consiglio provinciale di Francavilla in quota al partito di Area Popolare. Resto inoltre affascinato, delle indiscusse capacità politiche e amministrative dimostrate nei diversi interventi in consiglio comunale e dibattiti pubblici che a oggi non smentiscono questa intesa tra le forze di maggioranza e l’opposizione da lui rappresentata. Ad oggi l’atteggiamento incoerente e consociativo del Marrazza ,dimostra la sua totale inaffidabilità politica ancora più dei protagonisti dei soliti ribaltoni; politicamente il suo atteggiamento da fariseo al servizio dell’amministrazione comunale di Ceglie e alle volontà politiche dei francavillesi mostra di fatto il suo tradimento ai cegliesi. Di quale quindi appartenenza politica parliamo? Al mercato delle vacche c’è da aggiungere un vecchio detto popolare “a lavare la testa ai somari si perde tempo ,acqua e sapone” Consigliere Comunale Pietro Mita