Festa autentica!

Vi aspettiamo a Ceglie per festeggiare la festa di San Martino!

Sette anni fa l’Associazione “Amici del Borgo Antico” riorganizzava la festa di San Martino.
Domenica 13 dalla 18.00  nella  caratteristica e principale spazio della nostra città, Piazza del Plebiscito,  cornice ideale per la sagra “San Martino –  l’Associazione offrirà la sagra “Castagne, bruschette e vino“.
Con il passare degli anni l’Associazione, la cittadinanza e i tanti forestieri hanno fatto di questa festa un appuntamento imperdibile e soprattutto hanno sposato lo spirito che questa manifestazione vuole  riproporre: la semplicità e la serenità e l’occasione di una visita allo stupendo borgo antico.
Il cui ricavato, così come per tutte le altre iniziative dell’Associazione, verrà  utilizzato per un importante progetto di carattere culturale per riscrivere la storia di Ceglie Messapica. .

Gli ingredienti di questa festa non sono cambiati: castagne, bruschette e vino novello; sapori poveri e ricchi allo stesso tempo, retaggio di  per quel mondo contadino ormai scomparso, dove bastava riunirsi con i vicini, tra canti, balli e un buon bicchiere di vino.
La festa di S.Martino per la gente che viveva in campagna, segnava l’inizio del ciclo invernale, era come una specie di carnevale anticipato. Anticamente in questo giorno alcuni giovani si portavano nelle vicinanze della casa per fare la corte all’amata. Ma era il giorno di denuncia delle malefatte dei governanti della città, ma anche di scherzi pesanti dei soliti burloni del paese, a sera si disegnavano grandi corna sulla facciata della casa dove abitavano quei mariti che l’opinione pubblica riteneva che fossero stati traditi dalla consorte.
L’ Estate di San Martino, che dura generalmente 3-4 giorni, è il nome con il quale viene indicato un preciso periodo autunnale durante il quale a seguito delle prime gelate, si verificano solitamente condizioni climatiche di tempo bello e relativo tepore, ma era anche il periodo  in cui venivano rinnovati i contratti agricoli annuali.
Giorni utili anche per aprire le botti, ma soprattutto per il primo assaggio del vino novello, che di solito, nella nostra città veniva  abbinato ai fichi, ma anche alle prime castagne. Questa tradizione viene celebrata anche in una celebre poesia di Giosuè Carducci intitolata appunto San Martino.
Domenica vi aspettiamo in Piazza del Plebiscito.

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...