Piccola storia ignobile…

Ha fatto tutto da sola Rozana (leggi qui). Infatti, tranquilliziamo la nostra coscienza, ha fatto tutto da sola. Magari sarà rimasta incinta per opera dello Spirito Santo. Sicuramente è stata lasciata sola lei e il suo dramma. Comunque dormiamo tranquilli. Noi non c’entriamo nulla è una storia di Rumeni. Buona notte e sogni d’oro!

Cronaca nera

Una giovane donna di 27 anni di origini rumene è stata trovata morta insieme al suo feto all’interno di un’abitazione in via Mameli a Ceglie Messapica. L’abitazione era chiusa dall’interno. I vigili del fuoco hanno dovuto sfondare la porta. Dovrebbe trattarsi di un dramma personale. Stava tornando al suo paese d’ origine.

Jan Bend…lushi

john-belushi

Il mitico John Beluschi, si proprio quello dei Blues Brothers a quanto sembra ha scelto Ceglie Messapica per re-incarnarsi  nel corpo di Giacomo detto Ciambent’. Ad essere sinceri noi cegliesi non sapevamo nemmeno che John fosse trapassato un bel po’ di tempo fa perchè annunciammo in pompa magna al mondo intero che i Blues Brothers ORIGINALI tenevano l’unico concerto italiano proprio nella nostra piazza Plebiscito.

Giacomo insieme a Paolo stanno forando il web su Open Web Tv con il loro format. Clicca qui per vedere cosa combinano.

Verdi…ni di rabbia

Denis Verdini salvato dalla prescrizione dopo condanna in primo grado per corruzione su Scuola Marescialli.

Purtroppo a nulla è valso il lavoro investigativo del nostro concittadino, Domenico Strada colonnello dei ROS.

La decisione della Corte d’appello di Roma sul caso della ristrutturazione dell’edificio a Firenze, che a marzo era costato al leader di Ala due anni di reclusione. I termini scaduti il 20 luglio. Il politico era accusato di aver premuto sul ministro Matteoli per favorire nell’appalto l’amico costruttore Fusi, già condannato in via definitiva insieme alla cosiddetta “cricca” (Da Il Fatto)

Sono un alieno

Lo ammetto: da quando sono nato sono sempre stato a Ceglie, svolgo la mia attività professionale sul territorio da quarant’anni, gestisco “Il Diavoletto” da dieci anni eppure mi era sfuggita la “MAGGIORE SODDISFAZIONE DEI COMMERCIANTI CEGLIESI“. Invece io pensavo che il commercio a Ceglie fosse alla canna del gas e che i pochi temerari che ancora resistono lo fanno solo per inerzia. La trascrizione puntuale dell’analisi di Angelo Maria Perrino, candidato Sindaco sconfitto alle passate elezioni  la puoi leggere qui.


IL NOSTALGICO

E pensare che a Ceglie c’è chi rimpiange la didattica del Ventennio.

La foto è tratta da Ceglie Storia.

LE APPESTATE!

“Ci hanno mandate via solo perché non conoscono, non capiscono le nostre storie”. Non c’è rancore nelle parole di Belinda, Joy e Faith, tre delle dodici profughe che erano a bordo della corriera diretta a Gorino, nel basso ferrarese. Alla notizia delle barricate erette dagli abitanti il loro autobus, partito dal centro di accoglienza di Bologna e arrivato ormai a Comacchio, ha deviato. E allora la stanchezza di un viaggio durato più di un mese ha lasciato spazio all’incredulità, al sentimento del rifiuto. “All’inizio non capivamo cosa stava succedendo, non credevamo che non ci volessero, ci siamo rimaste male quando abbiamo capito che la popolazione non ci voleva”. Da Il Fatto.