PUG, ancora pochi giorni

Ceglie Messapica. Siamo agli sgoccioli, entro il 20 settembre bisogna proporre le osservazioni al PUG. La capacità di autodeterminazione di una comunità si vedrà dalla quantità e qualità delle osservazioni. Non ho idea di cosa accadrà, il 21 ne trarrò comunque le mie conclusioni nel frattempo, mi permetto di chiedervi collaborazione in merito alla salvaguardia storica e paesaggistica. Perchè non segnalate anche qui le emergenze da salvaguardare? Abbiamo perso un patrimonio unico, facciamo in modo di conservare e recuperare quello che ci è rimasto. Ecco un esempio di tesori scomparsi:

Immagini tratte da “IL FENOMENO DELLE CINTE DI SPECCHIE NELLA PENISOLA SALENTINA” di GIOVANNI NEGLIA, Adriatica editrice – Bari – 1970.

11 pensieri su “PUG, ancora pochi giorni”

    1. Certo i locali Renzo Piano, Le Courboisier, Lloyd Wright e tutti gli altri sapranno mettere rimedio al guaio, presenteranno quintalate di osservazioni, enciclopedie di rilievi ed appassionati calcoli di confutazione.
      Come no!! É quello che fanno tutti i giorni da anni, con l’abbecedario, la lavagnetta ed il pallottoliere e quando non basta, consultando l’Oracolo della Montagna.
      Loro si che ci salveranno.

      Mi piace

  1. Tu pensi al Pug!!!! Bisogna pensare in grande. C’è un megaingegnere che ha un piano per mettere in sicurezza sismica e idrogeologica lo stretto di Messina!!!!

    Mi piace

    1. E’ fuori di ogni dubbio che il Pug debba essere una cosa pensata non necessariamente alla grande, ma certamente non con superficialità e con leggerezza..Porta con sè la responsabilità della tutela delle tradizioni,della cultura,delle radici della comunità locale che da secoli hanno dato forma e vita alla realtà del territorio. Che non deve assolutamente essere stravolto ,diventando il Pug ,per l’appunto, lo strumento di regolazione e di sostegno alle qualità delle risorse paesaggistiche e ambientali in esso già disponibili .

      Mi piace

      1. Forse sarebbe meglio prima leggerlo ‘sto Pug e poi sentenziare su eventuali stravolgimenti.
        A prescindere dalle belle intenzioni circa cultura, storia ecc., di cui peraltro non vi è traccia, questo piano urbanistico brilla per confusione ed è assolutamente incongruo e contraddittorio in ogni suo passaggio e norma.
        Pare un maldestro adattamento di regolamenti già utilizzati in zone tutt’altro che simili alla nostra ed in più abborracciato alla meglio giusto per chiudere il sacco di chi lo voleva a tutti i costi.
        É così pieno di errori, imprecisioni e trascuratezze che viene da pensare che il progettista ha agito, chissà perché, in splendida solitudine rifiutando il supporto dei Tecnici Comunali che avrebbero potuto essere di molto aiuto.
        Ma si sa, “nemo propheta in patria”, e purtroppo i Tecnici Comunali sono rimasti, loro malgrado, esclusi dalla collaborazione.
        E così ci ritroviamo col buco e senza ciambella, ancora una volta ostaggi delle scelte omissive di sempre.

        Mi piace

        1. Non avendo nessuna pretesa di” sentenziare” ritengo necessario fare una piccola correzione per rendere più chiara l’interpretazione del commento. Al posto di “..Porta con sè..” avrei potuto(ma non necessariamente dovuto) scrivere : ” Infatti dovrebbe portare con sè”…

          Mi piace

  2. “… purtroppo pullulano i cialtroni per non dire di peggio”
    Qualcuno spieghi a quelli che hanno condiviso e commentato l’articolo che “potrebbe” avercela con loro stessi.
    Commento Arcaico

    Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...