Il castello di Ceglie Messapica è sorto sulle rovine di un antico tempio dorico!

Guardate queste pietre incastonate sulla parete est del Castello Ducale di Ceglie ed utilizzate come zavorra! E’ del tutto evidente che erano elementi architettonici dell’ordine dorico di un antico tempio che doveva trovarsi sul luogo dove nel medioevo è stato edificato il castello. Si notano i triglifi  ovvero formelle in pietra decorate con tre scanalature verticali (i glifi) nonchè le metope ovvero, fregi a bassorilevo posti in alternanza con i triglifi.

Triglifi

9 pensieri su “Il castello di Ceglie Messapica è sorto sulle rovine di un antico tempio dorico!”

  1. Sconcertante cio che ci dice brindisireport di oggi 18 agosto la Dia analizza l’attività criminalizzata della prov di brindisi x ceglie pessime notizie… leggete. brindisireport-cronaca

    Mi piace

  2. E dopo la rivoluzione antonelliana, un altra rivoluzione: Guagnano non piu’ in prov. di Lecce ma diventa piemontese. Potenza delle rivoluzioni, naturalmente arcaiche

    Mi piace

    1. L’aggettivo è un neologismo.Trasmesso attraverso una rapida diffusione dell’informazione,si caratterizza tra i “modismi” e gli “occasionalismi” 🙂

      Mi piace

  3. Non è semplice stabilire con precisione,senza l’ausilio di altri elementi,la provenienza di questi triglifi e metope. E’ abbastanza facile,però,ammettere che sono elementi architettonici vetusti,perciò degni di considerazione e che spesso, come elementi decorativi di portali di templi ,si ritrovano triglifi alternati a metope con motivi floreali..

    Mi piace

  4. Bella analisi e complimenti.
    Chi dovrebbe fare questo mestiere invece si perde tra tifoserie fazione dettate dal servilismo e da vecchi amori ancora attivi.

    Mi piace

    1. Vero. Certi amori a volte ritornano. Vedere allo stesso tavolo al plebiscito 51 il sindaco e *** mi ha ricordato i tempi di ghost! Che amore …..amore vero

      Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...