Quando c’era lui…

Si quando c’era Francesco Locorotondo non si mangiava a sbafo.

Ultima cena 3Ecco cosa scrive sul suo profilo: “La storia si ripete,prima che entrassimo in maggioranza io, Domenico Convertino e Ciro Argese, utilizzavano fare per il Ceglie Food Festival una serata di “gala” per pochi intimi,serata che facemmo abolire immediatamente,adesso che non stiamo più in maggioranza,ritorna la serata del mangiare a GRATIS per i politici.In foto l’invito che ho ricevuto e ho cestinato.”

 

14 pensieri su “Quando c’era lui…”

  1. Ultim’ora. News News!!! Il ragioniere stasera all’interno della Scuola di Gastronomia ha perso il lume della ragione ed ha cacciato senza motivo inveiendo uno degli sponsor!! L’essere vivente (uomo non si può proprio chiamarlo), non è assolutamente in grado di gestire rapporti umani con la società che lo circonda…. evidentemente ha grossi problemi esistenziali.
    Rl

    Mi piace

  2. Questo foodfestival sarà ricordato perché l’unica cosa che ha funzionato è stata la cena privata.
    Quindi ci è costata 200.000 euro quella cena riservata VIP.

    Mi piace

  3. Qualcuno può chiedere a Ciro Argese com’è andato il ricorso?
    Ci aveva assicurato che doveva vincere il ricorso ed essere consigliere regionale.
    Non è stato eletto nemmeno consigliere comunale.
    A brindisi ha sostenuto un candidato e guarda caso ha perso.
    A ceglie ha tenuto in vita il ragioniere e adesso si mangia le mani.
    Di quale 7% sta parlando?
    Tra l’altro mi sono un po’ perso,.ma con quale partito sta?
    Abbast, non è che bisogna per forza dire qualcosa!
    Torna a fare il tuo vero lavoro

    Mi piace

  4. Che ridere nel leggere il comunicato del Sindaco per il festival food. Prima parla di intelligenza alimentare per poi esaltare il gozzicogliamento. Ma che comportazione e’ questa? Forse comincia a sentire l’ influenza….milanese

    Mi piace

  5. Nomi e cognomi dei convitati; a questo punto verrà utile saperlo quando prima o poi ci sarà il redde rationem.
    Sarei curioso di sapere se ha fatto parte dell’allegra brigata anche “l’uomo più potente di Ceglie” e la di lui nobile famiglia; un tozzo di pene non si nega a nessuno (l’ortografia é corretta, nessun errore).

    Mi piace

  6. Schifato, solo schifato ma forse non e’ esaustivo come termine. Forse nauseato? La pinuccia non si scandalizza se questi presunti VIP mangiano a sbafo a spese dei contribuenti? Io, da contribuente ne sono nauseato. Lei perche’ non si nausea? O questi comportamenti sono da materialismo storico a lei tanto caro?

    Mi piace

    1. Si chiamava “Realpolitik” ai (bei) tempi della Guerra Fredda, quando almeno era chiaro chi fosse il nemico, da una parte e dall’altra. Ora la strategia é quella del “volemose ‘bbene”, in nome del vantaggio immediato e personale che ne può derivare al variare, volubile e frequente, del quadro politico, e chiedo scusa alla Politica, quella di Adenauer, De Gasperi e perché no, di Arafat, Nasser, Golda Meir e gli altri giganti che battevano i pugni e le scarpe sui tavoli del dibattito.

      Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...