Incontinenza censorea.

E menomale che era contro l’anonimato in rete!

Un po’ di coerenza non sarebbe male! Il dott. Angelo Maria Perrino, direttore di un sedicente primo quotidiano on-line, reduce da una crociata (persa) mirata alla repressione della libertà di espressione dei blog locali in nome di una pretestuosa utilizzazione di commenti anonimi, di fatto utilizza l’anonimato per denigrare l’avversario condividendo un falso profilo facebook nel quale è rappresentato con un PANNOLINO addosso il sign. Angelo Gasparro che è stato recentemente oggetto di una querela proprio dal Perrino.  

Pannolno