Renziani si nasce!

Con grande piacere dedico questo post di oggi agli amici Renziani di Ceglie!

Iniziamo da Pietro Mita.

Comunicato stampa :

Le ultime inquietanti notizie che ci giungono dal comune di Trani che vede coinvolto come indagato il responsabile dell’area finanziaria del comune di Ceglie Messapica, dott. D.Guidotti , mi lasciano esterrefatto.
Dalle notizie rese pubbliche dagli organi di informazione si parla di un presunto sistema criminoso che avrebbe favorito “gli amici degli amici” e le cooperative amiche fruendo di proproghe per i servizi pubblici.
Tutto questo, a me come Consigliere Comunale di Opposizione , desta forte preoccupazione dal momento che il soggetto in causa attualmente ricopre un ruolo di grande responsabilità per il comune di Ceglie, pertanto tenuto conto anche dell’assedio che il comune sta subendo da parte di diversi enti preposti quali gli Ispettori del Ministero dell’Economia delle Finanze e non ultima l’Autorità Nazionale Anti Corruzione ,
il sindaco deve senza se e senza ma procedere in maniera immediata alla sospensione e revoca del professionista.

Questi fattacci assomigliano molto a tutto ciò che avevamo denunciato in campagna elettorale per le amministrative del comune di Ceglie di maggio 2015.

Quando in pubblica piazza affermavo che non sarei stato il sindaco di tutti intendevo questo.!!!

Domani mattina protocollero’ presso il comune di Ceglie una richiesta di convocazione urgente di Consiglio Comunale per discutere a 360 gradi su tutta quella che è stata la gestione dell’area in responsabilità al Dott.Guidotti compresi anche i debiti fuori bilancio approvati ultimamente e che hanno destato più di qualche preoccupazione anche nei consiglieri comunali di maggioranza .
Non è più il tempo delle tattiche,delle ambiguità, dei tentennamenti !
Ognuno di noi deve fare la sua parte .Chiedo pubblicamente a tutti i consiglieri comunali di Opposizione e Maggioranza di sottoscrivere la richiesta d consiglio comunale per fare luce sull’intera vicenda .
Tale azione la si deve a tutti i cittadini che hanno riposto in noi la fiducia di essere rappresentati .
La legalità veste un solo colore non indossa i colori di un partito politico piuttosto che di un altro.

Matteo è vivo e lotta insieme a noi anche a Ceglie!

Documento del Circolo PD sulla crisi amministrativa

La segreteria del Circolo PD di Ceglie, composta oltre che dal segretario Piermassimo Chirulli, da Maria Antonietta Spalluti, Domenico Biondi, Vito Caroli, Carlo Leo e Giuseppe Nisi, si è riunita per analizzare gli ultimi sviluppi della crisi amministrativa. Alla riunione è stato invitato il consigliere comunale PD.

Il Sindaco Caroli ha annunciato che la maggioranza è cambiata. Lo ha fatto sotto un albero, non avendo neppure la sensibilità di affrontare la questione in Consiglio comunale, davanti ai rappresentanti eletti dai cittadini cegliesi.

Una conferenza stampa nella quale Caroli non ha spiegato le motivazioni della crisi: la Città non ha sentito dal Sindaco parole chiare su quanto avvenuto e un’autocritica seria per la pessima amministrazione di questo anno. Abbiamo avuto la conferma, inoltre, che l’azzeramento della Giunta era tutta una farsa: tutti gli assessori sono stati confermati, tranne uno. Il Sindaco non ha avuto neppure il coraggio di sostituire l’assessore ritenuto scomodo con un esponente a lui fedele.

Il Sindaco Caroli, dunque, campione assoluto del “gioco del ribaltone”!! Nessun sindaco, infatti, si è reso protagonista in così pochi anni di tanti ribaltoni, cambiando maggioranza con la stessa facilità con la quale si cambia una camicia: siamo già alla quarta maggioranza diversa!

Ai consiglieri di Democrazia Cegliese, invece, va il premio per l’incoerenza. In campagna elettorale attaccavano su tutti i fronti il Sindaco Caroli, anche con toni sprezzanti. Magicamente, a distanza di poco più di un anno, uno dei tre consiglieri ribaltonisti afferma addirittura che “è inevitabile affermare che dal 2010 ad oggi questa amministrazione ha fatto tantissime cose” e che “è inoppugnabile che questa città ha cambiato verso negli ultimi sei anni”: ma se pensava questo, perché si è candidato contro Luigi Caroli?? Misteri del “gioco del ribaltone”!

E non ci venissero a parlare di “senso di responsabilità”! Il vero senso di responsabilità avrebbe condotto a riportare la parola ai cittadini.

Il Partito Democratico ribadisce la posizione già espressa: il Sindaco ha il dovere di dimettersi non avendo più il sostegno di una parte consistente della maggioranza che gli ha consentito l’elezione. Siano i cittadini a giudicare se gradiscono questa ennesima giravolta di Caroli e la nuova compagine.

Stigmatizziamo, inoltre, i toni sprezzanti usati dal Sindaco durante la conferenza stampa (e non è una novità) nei confronti di chi si oppone alle sue politiche e nei confronti degli operatori dell’informazione e di alcuni blogger (ai quali esprimiamo tutta la nostra solidarietà).

La novità è che toni simili sono stati usati anche da chi è appena entrato in maggioranza, con allusioni e affermazioni oblique. Ceglie ha bisogno di chiarezza e verità: chiunque è a conoscenza di fatti rilevanti per la Città li esponga chiaramente, assumendosene la responsabilità; se il Sindaco è a conoscenza di inadempienze di alcuni ha il dovere di informare gli uffici preposti per gli atti conseguenti.

A noi comunque sta a cuore Ceglie, con i suoi problemi e la ricerca di una prospettiva di sviluppo. I giochini politici li lasciamo al Sindaco.

Attendiamo la nuova maggioranza sulle questioni concrete:

– Sul PUG, di cui ancora non si conosce la bozza definitiva nonostante la presentazione in pompa magna di qualche settimana fa.

– Sulle tasse. Sino ad ora solo parole vuote da parte della nuova maggioranza, con generiche promesse di abbassamento delle aliquote e di riduzione della spesa. Il Sindaco presenti un piano dettagliato di abbassamento delle tasse e delle tariffe e dica chiaramente quali spese intende tagliare nei prossimi anni. Proponiamo di cominciare azzerando i rincari del ticket per la mensa. Appoggiamo totalmente la richiesta formulata in tal senso dai genitori dei bambini, che hanno organizzato una partecipata raccolta di firme.

2 pensieri su “Renziani si nasce!”

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...