Ma davvero siamo un paese di fessi?

Seguendo le vicende politiche locali sembrerebbe proprio così. Perchè non proviamo a riscattiarci e con uno scatto d’orgoglio votiamo in massa per la Madonna della Grotta?

Vota per Ceglie, clicca qui!

Partiamo da 15 voti.

Appena arriviamo a 100 voti, vi regalerò un video realizzato sorvolando col drone il sito.


Democrazia Cegliese ha chiesto una rettifica formale alla Gazzetta del Mezzogiorno che nell’edizione di stamane,capovolgendo totalmente i fatti e contravvenendo al contenuto del suo stesso articolo firmato Adele Galetta ha titolato erroneamente: “Il bilancio pluriennale passa coi voti di una parte dell’opposizione”. La Galetta, al contrario del suo collega titolista, scrive addirittura all’inizio del suo articolo:”Passa con i voti della maggioranza il bilancio pluriennale del Comune di Ceglie Messapica”. In effetti Democrazia Cegliese, dopo aver per senso delle istituzioni partecipato al consiglio comunale consentendo così’ la presentazione e la discussione di un atto fondamentale per il Comune e per la vita amministrativa della Città’ come quello del Bilancio, NON HA VOTATO A FAVORE ne’ del consuntivo 2015 ne’ del previsionale 2016.

Gruppo consiliare DEMOCRAZIA CEGLIESE

5 pensieri su “Ma davvero siamo un paese di fessi?”

  1. L’articolo della Dottoressa Galetta é corretto sia dal punto di vista politico che tecnico-giuridico. Infatti i tre… moschettieri che hanno garantito il numero legale con la loro azione hanno di fatto consentito l’approvazione del bilancio e quindi il mancato scioglimento anticipato di una amministrazione che in campagna elettorale hanno fieramente combattuto e contro la quale hanno chiesto i voti ai cittadini. La nostra Costituzione garantisce che gli eletti a cariche istituzionali agiscano senza vincolo di mandato e quindi é legittimo che i consiglieri Gianfreda Antelmi e Perrino abbiano cambiato idea e ritengano l’amministrazione Caroli utile anzi indispensabile per il…bene della Città. Chiediamo loro solo di essere coerenti e sinceri e dunque annunciare pubblicamente di sostenere questa maggioranza! Le chiacchiere stanno a zero né valgono a molto i tentativi lessicali di arrampicarsi sugli specchi: E’ noto, infatti, che gli specchi sono scivolosi e si rischia spesso di cadere e farsi male, molto male! Se davvero voglio il bene della Città, come dicono, occorre che facciano chiarezza, così come sarebbe auspicabile che chiarezza la facciano i cosiddetti dissidenti, ai quali chiedo di avere uno scatto di orgoglio e di motivare un dissenso che francamente non può essere legato a questa o quella poltrona. Ho troppa stima di politici navigati come Locorotondo o Manfredi per non comprendere che vi sono grandi divergenze con Caroli su questioni fondamentali come il PUG. La Città ha bisogno di sapere!

    Mi piace

  2. Però questi consiglieri, eletti da chi non voleva Caroli, hanno fatto in modo, con la loro presenza, che l’esigua maggioranza avesse i numeri per votarla.
    E BASTA CON QUESTE CHIACCHIERE VECCHIE COME LA VERA DC
    Ricordatevi che siete stati eletti da chi NON VOLEVA CAROLI SINDACO.
    Sig Perrino si prenda la targa e se ne torni nella sua Milano magari con la vespetta.

    Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...