La capitale dei trulli

GIOCHIAMO AL PUG!

fuoco, fuochino, fuocherello, fuochetto, acqua-acqua.

Ottima presentazione ieri sera al castello ducale. Come si fa a non essere d’accordo con l’impianto di uno strumento urbanistico che privilegia la costruzione di paesaggi? Rendere vivibili i trulli e permettere 100 mc di superficie da destinarsi a bagni e servizi è cosa buona e giusta. Per questo motivo GIOCHIAMO A CARTE SCOPERTE. A prima vista determinate espansioni forzate del tessuto urbano verso sud e est sembrano sospette. Il PUG si farà per il bene dell’intera comunità, ma voi vecchi marpioni accaparratori di aree state attenti. Vi teniamo sotto osservazione.


E’ certificato dal SIT della Regione Puglia. Nel territorio di Ceglie Messapica ci sono oltre 5.300 TRULLI!

Trulli collage

8 pensieri su “La capitale dei trulli”

  1. Leggo che un ex consigliere di basc a menl vuole interventi a tutti i livelli del suo partito dopo che ha ascoltato la presentazione di ieri sera. Ma questo signore non riesce mai a pensare positivo? Già è responsabile della chiusura del centro raccolta, ora vuole creare problemi al pug? Spero che il partito non lo segua, quel poco di PD che è rimasto.

    Mi piace

  2. Se ho ben inteso ci vorranno almeno 1 anno e mezzo due per l’approvazione. Quindi dal lontano 2010 sono passati 9 anni.
    Ma non era meglio approvare quello dell’amministrazione precedente?

    Mi piace

    1. I PUG non sono tutti uguali e l’uno non vale l’altro. Con tutte le sue incognite e problematiche, quello in adozione é enormemente migliore, vuoi dal punto di vista edilizio che ambientale, di quello malamente redatto in 17 (!) anni dal prof.Borri, che tutti spacciavano per fine urbanista, di sinistra pure con casale a Siena e villetta alla Selva, incaricato per meriti speciali (?) dai suoi compagni.
      Io l’ho visto, io c’ero.

      Mi piace

  3. Presentazione ineccepibile.
    Fossi il Sindaco farei ruotare i dirigenti
    E poi… 4 anni di sopralluoghi… dove?
    Se stanno sempre rinchiusi nelle stanze del terzo piano

    Mi piace

  4. Bene certamente le linee d’intenti, il fatto che si siano censiti i trulli, le grotte con la realizzazione di un book che spero sia reso pubblico, che si stia pensando alla creazione di una rete a mobilità lenta. Spero che si solleciti anche il censimento degli olivi monumentali (cosa di cui ha parlato l’ing. Conversano).
    Una sola domanda: ma la presenza di una dolina occlusa è da considerarsi come possibile rischio idrogeologico? Forse è passato troppo tempo dall’occlusione, che non so come sia stata fatta, ma è bene ricordare che le fogge alle porte di Ceglie erano due.

    Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...