La capitale dei trulli

GIOCHIAMO AL PUG!

fuoco, fuochino, fuocherello, fuochetto, acqua-acqua.

Ottima presentazione ieri sera al castello ducale. Come si fa a non essere d’accordo con l’impianto di uno strumento urbanistico che privilegia la costruzione di paesaggi? Rendere vivibili i trulli e permettere 100 mc di superficie da destinarsi a bagni e servizi è cosa buona e giusta. Per questo motivo GIOCHIAMO A CARTE SCOPERTE. A prima vista determinate espansioni forzate del tessuto urbano verso sud e est sembrano sospette. Il PUG si farà per il bene dell’intera comunità, ma voi vecchi marpioni accaparratori di aree state attenti. Vi teniamo sotto osservazione.


E’ certificato dal SIT della Regione Puglia. Nel territorio di Ceglie Messapica ci sono oltre 5.300 TRULLI!

Trulli collage

Ecco il PUG!

Clicca qui per vederlo meglio

Pug Blog

Poliziotti, brava gente

Ostuni: tenta più volte il suicidio, salvata dalla Polizia di Stato.

Prosegue l’attività di controllo del territorio da parte del personale del Commissariato di P.S. di Ostuni, diretto dal Commissario Capo Gianni ALBANO.

Nell’ambito delle direttive rese dal Questore di Brindisi, Dottor Roberto GENTILE, rivolte all’attento controllo del territorio di competenza, nei giorni scorsi, i poliziotti del Commissariato della Città Bianca, portavano a termine un decisivo intervento di salvataggio, scongiurando il peggio per una donna del posto.

Più nei particolari, i dettagli dell’operato: giungeva presso la locale Sala operativa, una richiesta di intervento da parte della Polizia di Stato, presso una privata abitazione ove, una donna del posto, minacciava seriamente di farla finita.

Tempestivamente notiziato, un equipaggio della Squadra Volante del Commissariato, si recava immediatamente sul posto e, ivi giunto, con le necessarie cautele che la delicata situazione richiedeva, accedeva all’interno dell’appartamento unitamente a personale del servizio sanitario del 118, nel frattempo sopraggiunto.

Dinanzi agli operatori si aveva la presenza di una donna in totale stato confusionale dovuto alla smisurata assunzione di psicofarmaci ed alcool che, non appena notati i soccorritori, dava in escandescenza, abbandonandosi a gesti di autolesionismo e di inaudita violenza, tanto che anche il benché minimo approccio, sembrava impossibile. Continua a leggere Ecco il PUG!