4 pensieri riguardo “Ennesimo rogo notturno!”

  1. ceglie, la luna e i falò

    ho preso a prestito il titolo del romanzo di Pavese non la storia anche se in certo qual modo centra la nostalgia e l’amore verso il proprio paese, un paese quello nostro che sta involvendosi a vista d’occhio nonostante il luccicare della pietra novella e i buoni propositi natalizi. Da qualche tempo, forse troppo, è diventato, quello di bruciare auto, uno sport serale abbastanza seguito che va avanti con ritmo inaudito senza che finora uno, dicasi uno, dei piromani sia stato preso. Difficile farlo s’intende, chi si muove nelle trame notturne, lo sa fare con la luna e senza le telecamere che non si sa quando andranno in funzione ; anche se bisogna comunque dire che negli angoli sperduti queste non serviranno tanto. Gli incendi si susseguono a ritmo serrato e per il sindaco tutto va bene, è inverno comincia a fare freddo, e poi basta guardare la luna così i falò non si vedono.L’indomani rimarrà uno scheletro di auto, una parete arrostita dal calore, una disperazione annerita dal fumo e il comunicato del sindaco che annuncia iltuttovabene ai quattro angoli del paese. La sicurezza è garantita, tanto poi c’è l’assicurazione che paga ( se assicurato), la tranquillità la potete trovare sui balconi di casa quando nella serata verace la luna s’incendia per gli innamorati e per i governanti in una cittadina, che come la roma antica, brucia per la paura e lo sconcerto cammina sul catrame nuovo di via s.rocco, canta sulle pietre bianche della piazza nuova a dispetto del santo emarginato e va a pregare sotto il nuovo albero di natale, un falò artificiale di luci colorate che fa quasi abbabbiare e con noi la luna. alleluia.

    Mi piace

  2. Il sindaco ha detto che è tutto tranquillo.Cose da matti e pensate che faranno il consiglio senza Prefetto e autorità pur di non invitare l”onorevole e intanto bruciano macchine come polpette

    Mi piace

  3. stasera adunata nelle piazze con la musica e le bandiere, le luci colorate a vedere i nuovi pavimenti stradali.Fanfara nostrana e l’inno di mameli d’occasione per il nostro piccolo giubileo voluto dal sindaco che aprirà di nuovo corso garibaldi e via s.rocco a tutta la popolazione. la cerimonia sarà ripetuta pare con le scuole. per i commercianti sarà uno sgonfiore di palle dopo mesi di magra per i cittadini di innalzare lodi al sindaco, per la statua del santo messo da parte in un angolo della piazza e poco illuminato sarà quel che sarà. alleluia.

    Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...