Sedicente cegliese… bella questa!

Che c’è di meglio di una bella passeggiata domenicale nel più bel centro storico della Valle d’Itria? Venite a Ceglie Messapica mangerete benissimo e sarete in buona compagnia.

Tragressione

Il ritorno del Cav. Giuseppe Elia Sindaco.

Rieccolo tra noi piu’ morto e pimpante che mai. P.S. A CAVAGLIE’ nel duemila po’ si scrive con l’apostrofo. A quanto sembra comunque la vecchiaia comincia a farsi sentire parla di Ingegnera Elia? Boh!


 

Da un pò di tempo preferisco non intervenire su questo blog in merito alle vicende politiche del nostro amatissimo paese, poiché essendo, com’è del tutto evidente, il mio uno pseudonimo, tuttavia coinvolge in qualche modo una figura istituzionale e storica, alla quale tutta Ceglie dovrebbe il massimo del rispetto e, per tante cose, il massimo della gratitudine. In questo senso mischiare il nome di Giuseppe Elia alla palude maleodorante in cui si é trasformata la politica cegliese negli ultimi venti anni (cosiddetta seconda repubblica), non mi sembrava e non mi sembre cosa giusta e sana! E però la misura, il tono, lo stile con cui questo giovane, oramai non tanto giovane, politico cegliese, VITO RODIO, ha saputo rispondere alla spudorata provocazione del se dicente cegliese Angelo Perrino, merita da parte mia un plauso vivissimo e un sentito apprezzamento! E’ raro ai tempi d’oggi che alla maleducazione politica si risponda con l’onesta intellettuale e la moderazione nella forma e nella sostanza.
Vi é, tuttavia, una questione sulla quale non concordo con il bravo RODIO, e mi riferisco alla posizione della Ingegnera ELIA e alla sua scelta politica, con riferimento alla contemporanea presidenza dell’associazione VISIT, iniziativa assai lodevole e meritevole di ogni attenzione da parte della cittadinanza. Infatti, passi per le esternazioni rispetto alle scelte politiche, ognuno ha il diritto di scegliersi i compagni di viaggi che vuole, quello che secondo me dovrebbe indurre l’Ingegnera ELIA a dimettersi da presidente di VISIT é l’incarico ricevuto di responsabile del settore turistico provinciale di un noto, famoso o famigerato, lascio a voi la scelta, partito politico.
Come non pensare che, dunque, ViSIT é o sarà in futuro al servizio appunto di quel partito e dello scheramento politico del quale quella forza politica é parte integrante?!?
In definitiva, caro RODIO, scelga meglio, non le sue amicizie personali ci mancherebbe, ma le alleanza politico-amministrative e sopratutto mantenga le ottime qualità di cui sopra delle quali Le ho dato pubblicamente merito, senza farsi attrarre per legittima ambizione personale o per troppa generosità verso gli amici, da compromessi con la sua coscienza personale e umana, dei quali in futuro potrebbe pentirsi amaramente. Con immutata stima.

Firmato: Cav. Giuseppe Elia Sindaco.