La parola agli studenti dell’Alberghiero

Ricevo e pubblico volentieri il loro comunicato. Vorrei specificare che mi è stato inviato in formato jpg e pertanto non mi è possibile rettificare il refuso imputabile al correttore ortografico laddove si indica “orfani di stampa” al posto di “organi di stampa“. Chiedo scusa anche a nome degli studenti.

Albe 1Albe 2

E a proposito di “orfani di stampa” ricevo dai Conservatori e Riformisti questo comunicato.

“Non condividiamo assolutamente la notizia secondo la quale il Sindaco Caroli ha emesso un ordinanza per chiusura dell’alberghiero. In un primo intervento dal sapore propagandistico aveva dichiarato che il comune si sarebbe sostituito all’ente provincia nei lavori rimasti sospesi. Poi fa retromarcia e dice di voler chiudere la scuola. Il Sindaco sa molto bene in che situazioni vivono le Province con il decreto Delrio per cui con la sua iniziativa significherebbe far perdere ore di formazione agli alunni. Sa molto bene che non può nemmeno sostituirsi alla provincia primo perché non è sua la competenza secondo perché non ha soldi nemmeno per pagare le opere messe in cantiere durante la campagna elettorale (vedi bitumazione delle strade). Semmai metta a disposizione del Dirigente Scolastico alcune opere realizzate inaugurate ed abbandonate.”

 

1 commento su “La parola agli studenti dell’Alberghiero”

  1. sono un padre con figlio alla scuola in oggetto. la prima cosa che mi vien da dire agli studenti e di non farsi manipolare dalle chiacchiere e dai toni sovversivi del sindaco Caroli perchè quella scuola abbandonata non solo è frutto di inadempimenti anche amministrativi e politici, visto che non controllano mai appalti e subappalti e poi se desidera chiudere oggi la scuola mi chiedo perchè in presenza di criticità, non lo ha fatto negli anni precedenti visto che la situazione va avanti da anni? non è che da una parte si gioisce dell’enorme affluenza legata anche alla presenza della scuola internazionale di cucina e dall’altra parte si alza il tono dello scontro con un suo collega senza capire il perchè di tanta veemenza usando la scuola in modo improprio così penalizzandola già all’inizio dell’anno scolastico?
    Perchè non capisce invece che deve lavorare in collaborazione con altri enti e risolvere quanto prima il disagio? E ancora: perchè impedire agli studenti di entrare a scuola, e penso alle quinte, invece magari di proporre uno sciopero al rovescio ovvero continuare le lezioni dicendo la verità che non di tempi brevi si tratta? in parole povere per quest’anno non si può avere la scuola finita? lasciate stare i ragazzi e fateli entrare a scuola l’unica cosa seria e saggia in questo momento .

    Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...