Vito Argentieri Editore

Uno su mille ce la fa…

e a quanto sembra il mitico Vito Argentieri potrebbe farcela. Con l’aiuto di soggetti autorevoli dotati di un know-how da paura potrebbe riuscire a coronare il proprio sogno: un giornale cartaceo e un sito web collegato. Il tutto nella più completa trasparenza. A breve comunicherà il preventivo della tipografia. Ovviamente non stiamo parlando di un giornalino parrocchiale. Sarà qualcosa d’innovativo che inciderà indelebilmente sul tessuto cittadino e… diciamolo pure un’opportunità lavorativa per una manciata di ragazze e ragazzi appassionati dell’informazione che in questo modo potranno sfruttare le opportunità e l’esperienza di chi nel campo dei media ci ha sguazzato ottenendo gratificazioni e soddisfazioni inenarrabili.

Vito Argentieri

 

Un paese senza

PROVE DI RI-PARTENZA

Da “25 anni vivo in un paese” in cui forse non sanno neppure che esisto , vivo in un paese in cui manca la cultura e spesso ci si finge sapienti pur essendo inconpetenti in materia, vivo in un paese in cui manca la diffussione della cultura (esempio nè sono l’assenza nel territorio di librerie, negozi di dischi…) Dalla pagina fb di Roberta Marseglia.

La presentazione del suo libro “Il sogno di una bambola” è andata benissimo. Clicca qui per saperne di più.


“IPSE DIXIT”

Di Vito Argentieri

Le manifestazioni natalizie a Ceglie, saranno organizzate dall’associazione di Taranto “SMILE”………e certo, l’Amministrazione comunale ci darà la mazzata delle tasse, ma lo farà con il sorriso!!!


Colleghi blogger, siamo fritti!

Povero Vescovo Domenico Caliandro se continua di questo passo perderà gran parte dei suoi sacerdoti. Ovunque vada trova preti pedofili.

pedofilia

A quanto sembra, non ci sarà più spazio a Ceglie Messapica per questo tipo d’informazione dilettantesca che provo ad offrirvi confrontandomi con gli amici Stefano Menga e Francesco Monaco.

ORA SCENDONO IN CAMPO I PEZZI DA NOVANTA DELL’INFORMAZIONE.

Angelo Perrino e Vito Argentieri stanno fondando un giornale. Si chiamerà presumibilmente Affari Cegliesi. Entro la prossima settimana avranno in mano il preventivo della tipografia. Prima di Natale saranno sicuramente in edicola. Anche questo sarà sicuramente un successo. Le magiche e preveggenti intuizioni del Dott. Angelo Perrino sono state una pietra miliare nella storia dell’informazione italiana vedi “Campus” e “Affaritaliani“.

Vito e Perrino

 

 

Omertà a Ceglie?

Altre due autovetture bruciate la notte scorsa nelle campagne di Ceglie Messapica. Ormai è guerriglia notturna. Da attento osservatore della realtà locale posso affermare che la matrice non è univoca e che non dovrebbe esistere una centrale eversiva. A quanto sembra in questo paese le beghe personali comprendono anche l’incendio dell’autovettura. Ma tutti quei soldi spesi per il monitoraggio con le telecamere del territorio a cosa sono serviti?

Tutti i particolari dell’ultimo attentato li trovi qui

TE NE DEVI ANDARE!!!

Ceglie Messapica. Qua sotto l’immagine di ieri dell’aula Consigliare. Tra l’altro non c’era nemmeno uno spettatore!

A scanso di equivoci mi preme sottolineare l’ovvio ovvero, che il compito di un Consigliere Comunale è quello di rappresentare coloro che lo hanno votato, di controllare l’attività amministrativa, di partecipare attivamente alle commissioni Consigliari, di rendicontare al proprio elettorato e al Consiglio Comunale.

Il 99,9% dei Cegliesi

è d’accordo con questo post, ne sono certo!

Finiti

Fra piccole iene, solo se conviene.

Studiate la storia, e vedrete che appena l’intero branco dei giornalisti sente avvicinarsi le guerre, come le jene (quali sono) il sangue, ulula le cose più dementi pur di gettarci nel tritacarne. Non hanno nemmeno bisogno di ordini; lo fanno da soli, con la bava alla bocca, senza vergogna – larve di non-morti obbedienti al Padrone, l’Omicida fin da principio. L’articolo prosegue qui.

Sul ponte sventola bandiera bianca…

Renzi lo Statista.

Non è un caso che chiunque si permette d’intralciare gli interessi delle Multinazionali, della Finanza internazionale e del loro braccio armato è spacciato!  La storia del nostro Paese insegna. Mattei fu ammazzatto perchè aveva reso grande l’ENI, Moro per la sua politica di apertura al mondo arabo. Mani Pulite (si fa per dire) invece d’indagare sugli autori delle Stragi di Stato servì per distruggere Andreotti (anch’egli non allineato agli interessi dei Poteri) e Craxi (che ebbe uno scatto di orgoglio con Sigonella). Successivamente i Poteri hanno rimosso Berlusconi sostituendolo con il loro fantoccio Monti quando si sono resi conto che era diventato ingestibile per i suoi rapporti con Putin e Gheddafi. In uno scenario simile voglio ringraziare Iddio per averci dato Renzi. Lo prendono in giro, dicono che è un buffoncello però in questo frangente si sta dimostrando un vero Statista. Sta difendendo gli interessi del Popolo Italiano minimizzando lo scontro e cercando il dialogo, evitando di seguire la Francia e gli Atlantici nello scontro globale contro un nemico da loro stessi inventato. Oggi più che mai questo Governo merita la nostra fiducia. Ha saputo gestire l’Expo in maniera esemplare e spero che tale risultato sia bissato con il prossimo Giubileo che sia di Pace e di riappacificazione. Alla faccia dei corvi, avvoltoi e Pennivendoli falliti.

Biondi Obama

Madama la Marchese? Ma che vuol dire?

Boh! Comunque il comunicato dei Conservatori e Riformisti di Ceglie Messapica inizia proprio così.


 

TUTTO VA BENE MADAMA LA MARCHESE.
In un comunicato del Sindaco Caroli egli afferma che tutto sommato l’Ordine Pubblico nella nostra Città è sotto controllo. Riteniamo che evidentemente non vive a Ceglie Messapica. Auto Bruciate in media due alla settimana; Furti nelle Campagne con conseguente ricadute in negativo sul Turismo; rapine a non finire…tutto ciò per il Sindaco non è Emergenza? Afferma anche di non ravvisare la necessità di tenere un Consiglio Comunale Monotematico sull’argomento, magari aperto a tutte le Istituzioni Presenti sul Territorio. Non vorremmo essere i Salvini della situazione, ma crediamo aspetti che accada qualcosa di grave per intervenire! Anzi ritiene che un semplice incontro con l’imprenditore oggetto di vari atti criminosi, al quale va tutta la nostra solidarietà, risolva il Problema. Caro Sindaco oltre ad incontrare l’imprenditore, essendo il primo responsabile della sicurezza e l’Ordine Pubblico nella nostra Città, si faccia promotore presso S.E. Il Prefetto ed il Sig. Questore di un incontro è chieda che venga ripristinato il servizio di Radio Mobile h 24, e chieda un maggiore coordinamento fra le forze di pubblica sicurezza, anche attraverso l’utilizzo dei vari Istituti di Vigilanza. Dia spiegazioni del perché l’impianto di videosorveglianza non funziona.Si alzi dalla sua poltrona, non pensa al consenso inaugurando opere di cui lei non ha nessun merito progettuale e difenda i suoi Cittadini.