Castelli e mummie.

Questo comunque non è un lavoro per James Biond. Entra quindi in azione Stefano di Martazit che ci racconta la cronaca vera dell’assalto al Bancomat della CREDEM di Ceglie Messapica. Clicca qui.

James enigmaEra una notte autunnale fredda e buia. Nella stanza l’odore dei funghi ormai era diventato più famigliare dei tronisti della De Filippi.
Il colore azzurrognolo del tablet si stagliava sul volto confuso ma in pace col mondo  di James. La serata di joga era stata provvi denziale. Sprofondato sul divano James stava sfogliando distrattamente i comunicati stampa serali.
Le sue pupille ad un tratto si dilatarono:
– Ma com’è possibile?- Pensò.  -Leggo o son desto? Quindi il Sindaco Caroli ha ottenuto il finanziamento per il castello?-

James rimettiti lo smoking c’è lavoro per te!

Per saperne di più clicca qui.

(Continua)


Scomparsa

UNA GROSSA TENAGLIA PER L’ISPETTORE ARGENTIERI

In questo nuovo episodio dal titolo “una grossa tenaglia per l’Ispettore Argentieri” , l’indispettito Ispettore, con una robusta tenaglia tenterà un’impresa ai limiti dell’impossibile e mai riuscita a nessuno: rompere la catena che tiene chiusa la sede del partito democratico di Ceglie.
Riuscirà il nostro eroe?
Intanto, l’incazzatissimo ispettore ha formulato alcune ipotesi su cosa si nasconda dietro quella porta:
1) i corpi mummificati dei dirigenti del pd.
2) una catasta di aspirapolveri rimaste invendute alle ultime elezioni.
3 ) Pierino Mita ibernato per essere scongelato alle elezioni del 2020.

L’Ispettore Argentieri lo trovi qui.