Ma quanto so’ fessi stì Cegliesi!

UBIQUITA’

Stefano Menga il blogger di Cronachette sta dimostrando doti soprannaturali. Da oltre mille km di distanza riesce a documentarci in maniera puntuale ed esclusiva. Se clicchi qui troverai il suo ultimo post relativo all’ennesimo incendio di autovetture e Ceglie.

https://i1.wp.com/www.formiche.net/wp-content/uploads/2012/11/candidato_sicilia-Paladino-08-10-2012316831.jpg

  1. Cinque Brindisini e Francavillesi hanno trovato a Ceglie Messapica sotto una quercia (sic!) il “fungo dell’ulivo“;
  2. Ne hanno trovati addirittura tre chili e hanno pensato: -Ma quanto sono fessi sti Cegliesi, come fanno a non raccogliere tutto questo bendiddio?-
  3. Hanno visto che sono bioluminescenti ed hanno pensato bene di cucinarli a pranzo la domenica.

https://i1.wp.com/www.iflscience.com/sites/www.iflscience.com/files/styles/ifls_large/public/blog/%5Bnid%5D/image-20150319-1597-wt2z5u.jpg

Il resto lo leggiamo sul Quotidiano: Un’intera comitiva di cinque amici di Brindisi e Francavilla Fontana è rimasta intossicata da funghi velenosi raccolti nella campagna di Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi.

I cinque erano diretti proprio a Ceglie, nella casa di campagna di uno di loro, e strada facendo hanno trovato una gran quantità di funghi sotto una quercia: non hanno resistito raccogliendo tre chili di una specie, che poi si sarebbe rivelata la “omphalotus olearius” o “fungo dell’ulivo”, cucinati per il pranzo della domenica.

Poco dopo i primi sintomi dell’intossicazione e l’immediato ricovero dei cinque tra gli ospedali di Brindisi e Francavilla. I cinque non sono in pericolo di vita.

La luce dell’est

A quanto sembra un noto ristoratore Cegliese al top nelle classifiche del gusto si sposta armi e bagagli in Bulgaria.

A quanto sembra un bravo giovane imprenditore nel campo dell’illuminotecnica si è spostato armi e bagagli in Romania.

A quanto sembra un bravo e plurilaureato ex Dirigente comunale è ritornato al suo lavoro iniziale. Ora gestisce la sede in Vietnam della sua azienda.

A quanto sembra il figlio di un nostro bravo cittadino si è spostato armi e bagagli a Quito in Equador …Mio figlio è laureato alla Luiss con 110 ha frequentato un Master di 12 mesi preso l ‘ università Soas di Londra, è stato due anni in Sudan con una Ong, ha frequentato l ‘Erasmus in Irlanda detto ciò non trova lavoro in Italia perché qui non vige la meritocrazia.