Tommaso, salvaci tu!

Tommaso Argentiero è l’unica voce di opposizione a Ceglie Messapica. Dobbiamo sostenerlo.

SalvaciAlcuni giorni fa evidenziai con una nota su FB “I lavori dimenticati ” . Il riferimento riguardava la ristrutturazione dell’ex sala conferenze dell’ex Istituto Musicale, attualmente Conservatorio Musicale sezione staccata del Tito Schipa di Lecce. Ora sono convinto, dopo che gli abbiamo fatto tornare la memoria, che i lavori, finanziati dalla Regione Puglia,inizieranno subito (dovevano terminare a giugno scorso). Ovviamente la conclusione dei lavori sarà fissata ,secondo il Codice Carolingio, con date da aggiornare festività dopo festività.
Infatti per Piazza S.Antonio prima assicurarono che sarebbe stata consegnata per le festività di S. Antonio, poi slittata a S. Anna , poi a S. Rocco. Ora, se va bene, dobbiamo aspettare la nascita del Bambinello. Piazza S. Antonio, come il mar Rosso per il popolo Ebraico, si è aperta solamente per il passaggio della carovana della Coppa Messapica, chiudendosi subito dopo il passaggio. Il dato reale è che nulla cambia : come cittadini cegliesi continueremo a scontare le nostre pene. (Dalla sua pagina fb)

Io copio, tu copi.

LA VERA OPPOSIZIONE!

Ovvero Luigi Chirico e i suoi occhi spiritati.

M’inchino di fronte a questi nostri concittadini che hanno lottato,  sofferto e sono stati incarcerati per darci un futuro migliore. Da Ceglie Storia.

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xpf1/v/t1.0-9/12033017_1670996746475023_5426903812399487858_n.jpg?oh=a866dc08cddfba294be56b5f100bb3dd&oe=56A34E4E
Un posto di rilievo nella storia cittadina occupano gli esponenti della sinistra che nel Ventennio hanno combattutto il nazifascismo. L’organizzazione socialista prima (molti artigiani cegliesi erano simpatizzanti o iscritti al Partito Socialista) e comunista successivamente, negli anni ’20 e ’30 era la più combattiva in ambito pugliese. La scheda di oggi appartiene a Chirico Luigi, figlio di Giuseppe e Amico Caterina nato a Ceglie il 16.2.1906. La polizia segreta lo indica nel suo rapporto come ” comunista e antifascista” . Il Tribunale Speciale del Fascismo, così nella sua sentenza: CHIRICO Luigi Ceglie Messapico (Br) 16.2.1906 residenza ivi contadino – antifascista – Arrestato nel settembre 1937per organizzazione comunista, condannato dal Tribu¬nale Speciale a 3 anni di reclusione (Possano). Liberato il 7.9.1940.

A proposito di plagi. All’esternazione di Perrino contro il copia e sbianchetta (leggi qui) seguita dalla sua furibonda ira (ecco cosa scrive rivolgendosi al Sindaco): “… Se e’ lui il colpevole di questa figuraccia, se risalgono a lui le responsabilità per aver  lasciato a tutt’oggi Ceglie Messapica senza un piano anticorruzione, se ha esposto la città a questo sconcertante scivolone istituzionale, lei deve cacciarlo è seguita la pizzicata di Stefn di Martazit su fb: “Lettera PISTOLARE e CHIENA DI PLAGIO al SINDACHE Luigi Caroli… E no caro SINDACHE non mi sto zitto… bene ha fatto Angelo Maria Perrino a SCATTIRISCIARTI sul giornale AFFARI SUOI in riferifento alla COPIATURA del piano anticorruzione. Giustamente si è tolto la spina della CAMBAGNA LETTORALE quando lui copiò il programma elettorale dal comune di Prato e tu lo SPIATTELLASTI a tutti facendogli perdere LA LEZIONE AMMINISTRATIVA 2015…”

https://i0.wp.com/patextra.it/wp-content/uploads/2009/03/copying1-e1403079202177.jpg

A questo punto vorrei dire la mia: è davvero questo il problema più grave che abbiamo a Ceglie? E quando scopriremo che tutto finirà in una bolla di sapone non avremo rafforzato ancora di più Caroli?

sorellina