ALLA RICERCA DEL CAVOLO PERDUTO.

l’Ispettore Argentieri esce dal recinto di facebook. Le sue storie ormai stanno appassionando un pubblico ancora più vasto. Se avete perso la prima puntata, potete trovarla comunque qui.

Ispettore

GIALLO CEGLIESE 2 PUNTATA

UN NUOVO, COINVOLGENTE MISTERO DA RISOLVERE PER L’ISPETTORE ARGENTIERI

Come è stato possibile che una Città come Ceglie, piena di tanti ragazzi e ragazze davvero in gamba, ricchi di talento e di saperi nella musica, nel cinema, nello sport, nell’artigianato, nelle professioni, nell’agricoltura, nel commercio, nel volontariato, come è potuto accadere che una Città tanto ricca di potenzialità, alle elezioni abbia eletto IL CONSIGLIO COMUNALE PIÙ MEDIOCRE DELLA STORIA CEGLIESE DAL 1860 A OGGI?
Riuscirà l’ispettore Argentieri a venire a capo di questo intricato giallo?
Il mistero è tanto più intricato, perché alle elezioni comunali erano candidati sia personaggi mediocri o men che mediocri, sia ragazzi e ragazze di alto livello in diversi settori professionali e lavorativi e in tutti gli schieramenti politici, eppure i Cegliesi hanno premiato i peggiori. ….MA CHE BEL POPOLO DEL CAVOLO.

18 pensieri riguardo “ALLA RICERCA DEL CAVOLO PERDUTO.”

  1. come amo i puri e duri, quelli che sputano agli specchi ogni mattina e tutta una vita a fare operazioni aritmetriche col culo degli altri e non ci hai detto il tuo cibo preferito o l’altezza da cui ti piace guardare gli altri, se sotto la cintola oppure sopra…
    comunque anche tu sei di una noia mortale e se pensi che fare il detrattore ti renda felice o intelligente nella miserevole discussione sul tema del diavolo bhè un amichevole vaffanculo.
    chiusa la discussione per mancanza di interlocutori.
    non ti scaldare a inviarmi altri epiteti e vai a farti una partita a bigliardino.
    anonimo cegliese

    Mi piace

  2. Secondo voi, uno che scrive “denuncie” è: a) un “purista” della lingua italiana… inconsapevole; b) un ignorante che, non conoscendo la regola e l'”uso comune”, ha sbaglialto il plurale; c) una noia mortale, nulla-facente, ex-pseudo intellettuale di sinistra, artista rampante, esegeta di va Porticella e dell’epopea mitiana folgorato sulla via di Locorotondo?

    Mi piace

    1. Io scrivo anche superficie….é un problema per te o debbo, dico debbo, prenotare dallo psicologo?
      Nel tempo che passo in analisi tu invece dovresti impiegare il tuo più proficuamente, chessó….onanismo, bondage, voyeurismo, roba molto più divertente del correttore di Word.

      Mi piace

      1. Ma ne devi trovare uno buono però. Anzi, ti consiglierei uno psichiatra, è più preparato sugli aspetti anatomici. Quanto alla “pruderie” che ti sconvolge la mente, cerca di abbinarla a quelle mostre d’arte contemporanea nell’atrio dell’ex convento: altro che onanismo e robetta varia! Ti sentirai Priapo in carne ed ossa!

        Mi piace

  3. C’è una differenza enorme tra me e te anonimo delle 09:12: io ci metto nome e cognome a tutto ciò che dico, tu invece, in quanto anonimo spari offese a raffica e non dici come ti chiami. ….tu, come tutti gli anonimi non vali niente….sei un uomo da niente.

    Mi piace

  4. a quanto pare insisti e continui a guardare il dito e non la luna. I tuoi desiderata per poter essere realizzati dovrebbero passare da una competizione politica, sottoporsi a scelte collettive e francamente non so quanto il tuo livello politico culturale sia + o – superiore a quelli presenti in consiglio di certo loro hanno accettato di correre e la gente li ha premiati. Che fai, vuoi deportarli tutti in un gulag comunista? La storiella che di altri è il lavoro dell’attuale sindaco è falso e fuorviante perchè sappiamo tutti che in italia per attuare progetti attraverso finanziamenti pubblici occorrono almeno dieci anni e poi non è scontato che i progetti di una precedente amministrazione siano portati necessariamente avanti dalla successiva per tanti motivi, come dimostra il caso eclatante dei progettisti del Pug dove cominciò il rivoluzionario Mita a spendere soldi pubblici per il solo progettista di sinistra, poi tenerlo nel cassetto e arrivato fino a noi con un dispendio di soldi pauroso senza avere un cazzo di nulla. Continui con i tuoi giudizi gratuiti e campati sulle valutazioni dei revisori gli stessi, ti voglio ricordare, che favevano le riunioni in una masseria all’ombra di un fragno con un bicchiere di vino e un po di salame col pane. E lo hanno anche certificato, immagina con che razza di professionisti l’amministrazione ha avuto a che fare. Sembra che tu caschi dalla luna in merito alle altre cose, per esempio sui ristoratori: con Mita tutto passava da quelli vicino a lui (raccomandati?) poi gli stessi ristoratori si sono divisi per motivi di bottega, qui la sx e la dx non c’entravano più nulla, giusto per dirti che le cose non sono come le racconti e così per le altre cose. Certo ognuno tira l’acqua al mulino un modo forse sbagliato di raccogliere consenso ma questa purtroppo è una condotta che appartiene a tutti e non solo nel nostro paesello. Avresti dovuto scegliere Grillo ma forse per te acculturato sarebbe stato troppo poco.
    anonimo cegliese

    Mi piace

  5. Anonimo delle 19 e 41, l’oggetto del mio post sono sia la qualità culturale, professionale e politica del personale politico che siede nel consiglio comunale della nostra Città, sia le scelte elettorali dei nostri concittadini, questi avevano la possibilità di eleggere ragazzi e ragazze di maggior qualità, presenti per altro in tutti gli schieramenti politici, quindi come vedi il mio ragionamento non è ideologico o preconcetto, tutt’altro. Inoltre, penso a tutte le opportunità di crescita sociale, culturale ed economica che abbiamo perso e stiamo perdendo proprio a causa di una classe politica che già non era all’altezza nella passata consigliat u ra, adesso meno che mai. Riguardo poi a quello che ha fatto Caroli, il finanziamento e i progetti di diverse opere furono ottenuti dalla precedente giunta, alcune di queste sono state si portate a termine da Caroli, ma adesso chiuse: mercato coperto, laboratorio urbano. Altre opere come la scuola di gastronomia sono di fatto a uso e consumo di pochi e privati, in gran parte di fuori Ceglie, ossia cedfor di Oria e alma di Parma, che dei 6 mila euro pagati da ciascun studente prendono una bella fetta. La gestione doveva essere affidata invece a una fondazione costituita dai ristoratori locali. Per non parlare di tutto quello indicato dal collegio dei revisori contabili del Comune: affidamenti diretti, frazionamento degli appalti pubblici, assunzioni clientelari. Mi fermo qui….tornerò su ciascuno di questi argomenti e su altri, con ragionamenti, prove e proposte.

    Vito Argentieri

    Mi piace

  6. credo che l’ispettore e chi lo sostiene, dovrebbe darsi all’ippica anche se lì come in altre discipline, si abbisogna di competenza e non di diploma in cazzeggio.
    Come fate a sostenere che questo è il consiglio comunale peggiore da un secolo a questa parte? come ci siete insomma arrivati? semplici elucubrazioni mentali alias seghe appena comprate derivanti spesso da antipatie personali politiche soggettive o sotto c’è stato uno sforzo di analisi comparativa e politica circa le diverse amministrazioni di questi anni? ovvio che parlo di una analisi politica seria non segnata da prevenzioni ideologiche ma basate su fatti e circostanze su cui tutti possono confrontarsi e riflettere perchè sparare una cazzata per me colossale non aiuterebbe comunque a capire il fenomeno Caroli in tutta la sua portata per cui si sbaglia anche quando qualcuno sostiene che questa amministrazione non è rappresentativa: ma come con tutti quei voti e al primo turno? di che stiamo parlando? o pensate come l’ispettore che ancora una volta la maggioranza dei cegliesi sono degli imbecilli e si salva solo lui e il suo mentore? Perchè tanto per ricordarne una di queste amministrazioni che piacerebbe tanto all’ispettore (di che?), la migliore amministrazione eletta in quanto a cervelli e intellettuali, cioè quella di Pietro Mita fu un fiasco colossale in tutti i termini tanto che per strada perse il pittore poi la professoressa e tanti altri che l’avevano sostenuto in primis quelli che giravano intorno al giornale culturale Via Porticella. Siete ancora convinti di poter dare pagelle? Ma in politica la pagella la fa l’elettore non un coglione di quasi intellettuale qualsiasi: questa è la democrazia e non so se ne capite davvero il termine , voi e qualcun altro che scambia il proprio desiderata con il voto popolare. Se poi ,la buttiamo in soldoni, come spesso ama ragionare la gente semplice, questa è stata di gran lunga l’amministrazione che ha realizzato più opere in assoluto nella città col buon governo o col malgoverno ma nessuno può dire che Caroli non ha lavorato per la città, sarestre molto maldestri e alla fine degli imbecilli allo stato puro. Fatti su cui misurarsi nemmeno sulle idee che possono essere diverse e ognuno può restare aggrappate alle sue fino all’imbecillità perpetua. Ma poi giusto per ricordarne altre di peggiori, mi viene in mente quella che Magno non terminò senza che ne avesse colpa con grave nocumento alla città. Perchè se ci pensate alla fine tutto si riduce a questo: che ha fatto questa amministrazione? che mi pare la prima domanda legittima su cui ragiona un cittadino e poi come elettore; tutto il resto è filosofia, cazzeggio, un raccontare balle giusto per divertirsi un po. Se davvero vuol fare l’ispettore vada alla ricerca di fatti e circostanze che possano davvero essere attenzionate da magistratura e politica, faccia denuncie precise altrimenti è noia, noia noia.
    non sono un fans di caroli ma odio quello che una volta era considerato massimalismo dove si credeva di capire tutto del mondo e alla fine sono rimasti con un pugno di mosche in mano.
    dateci qualcosa di serio su cui riflettere.
    anonimo cegliese

    Mi piace

  7. Anonimo senza coraggio delle 11 e 51, si esatto sono lo stesso che nelle elezioni europee del 2014 sostenne ferrarese, un modo per sostenere Caroli, perché quest’ultimo aveva avuto il coraggio di liberarsi di alcuni vecchi personaggi della politica cegliese, ma nel corso dei mesi successivi venni a conoscenza di una serie di informazioni e fatti che mi fecero capire che quello di Caroli non era stato coraggio e nessun sentimento nobile, ma come hanno dimostrato le note vicende amministrative, solo la volontà di costruire un potere personale e di gruppi ristretti, fino a far entrare dalla finestra chi era uscito dalla porta. In verità nel 2013 non avvenne nessuna svolta, ma solo un cambiare per non cambiare, sempre le stesse maledette scelte: affidamenti diretti, persone assunte senza con agenzie interinali alla faccia del merito, frazionamento degli appalti per aggirare la soglia comunitaria e affidare gli appalti a chi volevano loro. Io ho avuto il coraggio di riconoscere il mio errore di valutazione e in nome della libertà e della democrazia ho avuto il coraggio di oppormi a Caroli e a una politica malata, ho avuto la dignità e il coraggio di rinunciare a opportunità di lavoro che il potere mi aveva offerto solo a patto che lo sostenessi. Io ho dignità e coraggio che tu non hai.

    Mi piace

  8. Avete ragione! Questo consiglio comunale e’ il peggiore di sempre e soprattutto non è rappresentativo. Sfido qualunque cittadino dotato di un minimo di intelletto a sentirsi rappresentato da questi soggetti.
    La giunta sicuramente non è meglio

    Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...