In arrivo 24 milioni per i parchi archelogici.

Buon PRIMO GIOVEDI’ DI SETTEMBRE

Festa cegliese che si perde nella notte dei tempi.

(Da Ceglie Storia)

Vai su "Ceglie Storia"
ANNI ‘ 20 DEL SECOLO SCORSO. L’IMMAGINE DI OGGI E’ DAVVERO UNICA E’ STATA SCATTATA DA UN FOTOGRAFO SCONOSCIUTO CHE HA IMMORTALATO LA FESTA DEL PRIMO GIOVEDI’ DI SETTEMBRE NELLA CONTRADA Sobbə u mondə FINO AGLI ANNI ’60 LA ZONA PIU’ “IN” DOVE I CEGLIESI TRASCORREVANO IL PERIODO AGOSTO-NOVEMBRE, OGGI COMPLETAMENTE CEMENTIFICATA.. A Ceglie la tradizione dei ‘giovedì di settembre’, più che una vera e propria ‘festa’ si tratta di una usanza ereditata probabilmente dalle civiltà contadine del passato. Infatti questa ‘festa’ si svolge, ancora oggi, in campagna tra amici, dove si mangia, si beve, si balla e si cantano canzoni popolari fino a tarda notte. Sconosciuto è il motivo di questa usanza che appartiene solo al popolo cegliese. Non troviamo nulla di simile nei paesi circostanti e nemmeno tra le popolazioni di origine cegliese che nel tempo si sono trasferite nelle zone limitrofe. Su questo argomento scriverò qualcosa in uno dei prossimi giovedì. (Biblioteca Michele Ciracì – Fototeca – Ceglie Messapica)

Regione Puglia: assegnati quasi 14 milioni di euro per finanziare 14 interventi di “Recupero e valorizzazione di aree e parchi archeologici” e oltre 10 milioni di euro per finanziare 6 interventi sulla rete dei teatri antichi della Puglia. Clicca qui.

A Ceglie, una delle più importanti città Messapiche…

NEMMENO UN EURO!

Meritano comunque il finanziamento i nostri vicini Sanvitesi con il loro Castello d’Alceste. Clicca qui.

AlcestePeccato comunque per Villa Castelli.

Pezza Petrosa è tutta da scoprire e valorizzare.

Go home!

Questa è davvero bella. Un cittadino che fa un’interrogazione ai Consiglieri di opposizione! Si tratta di una storia che in paese gira di bocca in bocca. Caro Tommaso senti a me: lasciali perdere! Con loro è fiato e tempo sprecato. In un paese normale chi perde va a casa. Tra l’altro loro si erano candidati a Sindaco e non a Consigliere.

https://i0.wp.com/obrag.org/wp-content/uploads/2012/08/Mars-aliens-go-home.jpg

Senza tanti giri di parole:

MITA & PERRINO: GO HOME!

Ai Consiglieri Comunali di opposizione del Comune di Ceglie Messapica. INTERROGAZIONE DEL CITTADINO CEGLIESE TOMMASO ARGENTIERO.

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xtf1/v/t1.0-9/s261x260/11990468_938113676234955_6399127887816349792_n.jpg?oh=59df107269dda6a62156ed825759bb61&oe=5663F6A9

Con la presente interrogazione, si chiede di sapere se risponde al vero che il servizio pubblico comunale di riscossione di piccoli tributi, prima espletato da dipendenti dell’ente, è stato in qualche modo affidato a una ditta privata.
L’art. 42 del DLgs n. 267/2000 lettera “ e” attribuisce la competenza della concessione dei pubblici servizi e l’affidamento di attività o servizi mediante convenzione ai Consigli Comunali.
All’Albo Comunale di Ceglie Messapica non è stato pubblicato nessun atto di Consiglio Comunale, Giunta o Determinazione del Funzionario in merito alla concessione all’esterno del servizio evidenziato.
Questo modo di amministrare è, a dir poco, strano e pone seri dubbi sull’agibilità amministrativa al Comune di Ceglie Messapica.
Considerato l’inutilità di porre quesiti e richieste all’Amministrazione Comunale del Sindaco Caroli ,si chiede a voi ,consiglieri comunali di opposizioni, di poter avere notizie in merito alle modalità e correttezza dell’affidamento esterno del servizio di riscossione piccoli tributi al Comune di Ceglie Messapica.
Ceglie Messapica 02.09.2015