Le storie di ieri.

Mussolini ha scritto anche poesie,
i poeti che brutte creature,
ogni volta che parlano è una truffa.

(Francesco De Gregori)

E quando i poeti cantano?

E’ successo questa sera durante l’incontro splendidamente organizzato dalle ragazze e dai ragazzi di Visit Ceglie relativo al Giovedì di Settembre. Una performace canora di Vincenzo Gasparro che ha stupito tutti. Le antiche canzoni tradizionali infarcite di doppi sensi. Onorato di avere partecipato a questa riuscitissima manifestazione. Alla prossima!

Iole

L’ULTIMO MERCOLEDi’ DI SETTEMBRE!

IncudineE basta con questa storia dei giovedì di Settembre a Ceglie Messapica. AVETE STANCATO! Il mio intervento tratterà i mercoledì di settembre! Ci vediamo al MAC900. A presto!


ULTIMORA!!!https://i0.wp.com/www.cascale.it/media/img/varie/antincendio_simbolo.gif

Dimissioni in Comune. Un Dirigente lascia tutti gli incarichi.


 

COMUNICATO STAMPA VISITCEGLIE: INCONTRO CON LA TRADIZIONE : IL GIOVEDI DI SETTEMBRE CEGLIESE.

Dopo l’iniziativa “Cumbà e Cummà, un cegliese a noleggio” , i membri dell’associazione culturale VisitCeglie propongono un nuovo programma denominato “Incontro con la tradizione”, che tratterà nel corso dei mesi prossimi, una serie di temi che riguardano la città di Ceglie Messapica, le sue tradizioni popolari e la sua storia. Il tema del primo appuntamento è “il giovedi di settembre “, un’antica tradizione appartenente soltanto agli abitanti cegliesi. I membri dell’associazione VisitCeglie con piacere hanno invitato Michele Ciracì che parlerà di questa antica festa attraverso anche l’esposizione di foto d’epoca, il blogger Domenico Biondi che tratterà il tema da un punto di vista territoriale legato al turismo, Vincenzo Gasparro con la sua poesia giovedi di settembre, il prof Gaetano Scatigna Minghetti che interverrà con testimonianze e conoscenze e il giovane Vincenzo Suma che parlerà dell’aspetto musicale legato a questa tradizione. L’incontro è previsto per domani mercoledi 30 settembre ore 19:00 presso la struttura MAC900 a Ceglie Messapica. I ragazzi dell’associazione VisitCeglie sono lieti di invitarvi tutti a partecipare.

Ceglie, Ceglie e ancora Ceglie!

La storia della pseudo tangente di cinquecento milioni partì da Ceglie Messapica. Infatti gli Angelucci proprio qui hanno la più grossa struttura ospedaliera della Puglia ovvero: il San Raffaele.

E Donato Ceglie è il Sostituto Procuratore che ha chiesto (ed ottenuto) l’assoluzione di Raffaele Fitto. Leggi tutto, clicca qui.

Che bella giornata

 

Tommaso, salvaci tu!

Tommaso Argentiero è l’unica voce di opposizione a Ceglie Messapica. Dobbiamo sostenerlo.

SalvaciAlcuni giorni fa evidenziai con una nota su FB “I lavori dimenticati ” . Il riferimento riguardava la ristrutturazione dell’ex sala conferenze dell’ex Istituto Musicale, attualmente Conservatorio Musicale sezione staccata del Tito Schipa di Lecce. Ora sono convinto, dopo che gli abbiamo fatto tornare la memoria, che i lavori, finanziati dalla Regione Puglia,inizieranno subito (dovevano terminare a giugno scorso). Ovviamente la conclusione dei lavori sarà fissata ,secondo il Codice Carolingio, con date da aggiornare festività dopo festività.
Infatti per Piazza S.Antonio prima assicurarono che sarebbe stata consegnata per le festività di S. Antonio, poi slittata a S. Anna , poi a S. Rocco. Ora, se va bene, dobbiamo aspettare la nascita del Bambinello. Piazza S. Antonio, come il mar Rosso per il popolo Ebraico, si è aperta solamente per il passaggio della carovana della Coppa Messapica, chiudendosi subito dopo il passaggio. Il dato reale è che nulla cambia : come cittadini cegliesi continueremo a scontare le nostre pene. (Dalla sua pagina fb)

Io copio, tu copi.

LA VERA OPPOSIZIONE!

Ovvero Luigi Chirico e i suoi occhi spiritati.

M’inchino di fronte a questi nostri concittadini che hanno lottato,  sofferto e sono stati incarcerati per darci un futuro migliore. Da Ceglie Storia.

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xpf1/v/t1.0-9/12033017_1670996746475023_5426903812399487858_n.jpg?oh=a866dc08cddfba294be56b5f100bb3dd&oe=56A34E4E
Un posto di rilievo nella storia cittadina occupano gli esponenti della sinistra che nel Ventennio hanno combattutto il nazifascismo. L’organizzazione socialista prima (molti artigiani cegliesi erano simpatizzanti o iscritti al Partito Socialista) e comunista successivamente, negli anni ’20 e ’30 era la più combattiva in ambito pugliese. La scheda di oggi appartiene a Chirico Luigi, figlio di Giuseppe e Amico Caterina nato a Ceglie il 16.2.1906. La polizia segreta lo indica nel suo rapporto come ” comunista e antifascista” . Il Tribunale Speciale del Fascismo, così nella sua sentenza: CHIRICO Luigi Ceglie Messapico (Br) 16.2.1906 residenza ivi contadino – antifascista – Arrestato nel settembre 1937per organizzazione comunista, condannato dal Tribu¬nale Speciale a 3 anni di reclusione (Possano). Liberato il 7.9.1940.

A proposito di plagi. All’esternazione di Perrino contro il copia e sbianchetta (leggi qui) seguita dalla sua furibonda ira (ecco cosa scrive rivolgendosi al Sindaco): “… Se e’ lui il colpevole di questa figuraccia, se risalgono a lui le responsabilità per aver  lasciato a tutt’oggi Ceglie Messapica senza un piano anticorruzione, se ha esposto la città a questo sconcertante scivolone istituzionale, lei deve cacciarlo è seguita la pizzicata di Stefn di Martazit su fb: “Lettera PISTOLARE e CHIENA DI PLAGIO al SINDACHE Luigi Caroli… E no caro SINDACHE non mi sto zitto… bene ha fatto Angelo Maria Perrino a SCATTIRISCIARTI sul giornale AFFARI SUOI in riferifento alla COPIATURA del piano anticorruzione. Giustamente si è tolto la spina della CAMBAGNA LETTORALE quando lui copiò il programma elettorale dal comune di Prato e tu lo SPIATTELLASTI a tutti facendogli perdere LA LEZIONE AMMINISTRATIVA 2015…”

https://i0.wp.com/patextra.it/wp-content/uploads/2009/03/copying1-e1403079202177.jpg

A questo punto vorrei dire la mia: è davvero questo il problema più grave che abbiamo a Ceglie? E quando scopriremo che tutto finirà in una bolla di sapone non avremo rafforzato ancora di più Caroli?

sorellina

Non passa

No, quest’anno per  la prima volta nella sua storia l’Arrivo della Coppa Messapica non sarà in via San Rocco.

(Da Ceglie Storia)

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xtp1/v/t1.0-9/12009697_1670781376496560_1172060430207932499_n.jpg?oh=f9454d5d7c24def38189c4a19cdaa8b2&oe=568E49C3
1952. IN QUESTA IMMAGINE LA PRIMA COPPA MESSAPICA. SULLA FIAT TOPOLINO DELL’ORGANIZZAZIONE VITO STOPPA E ROCCO CARRONE. LA COPPA MESSAPICA PER DECENNI E’ STATA UNA DELLE PIù IMPORTANTI GARE CICLISTICHE DILETTANTISTICHE NAZIONALE E TRAMPOLINO DI LANCIO DI GRANDE CAMPIONI DI QUESTO BELLISSIMO SPORT CHE GRAZIE AL COMITATO ORGANIZZATORE, ANCHE QUEST’ANNO HA PRESO IL VIA. (Biblioteca Michele Ciracì – FOTOTECA – Ceglie Messapica)

La 56ma Coppa Messapica-Giro della Valle D’Itria partirà alle 13,45 da Ceglie Messapica ed interesserà i Comuni di San Michele Salentino, Ostuni, Cisternino, Fasano, Coreggia di Alberobello, Locorotondo e Martina Franca. L’arrivo è previsto per le 17,00 in piazza Plebiscito.

San Rocco 2