San Vitantonio salvaci dalla TASI

Un milione di tasse in piu’ da qui a fine anno. Il sindaco Caroli mette le mani in tasca ai cegliesi.

San Vitantonio

A Villa Castelli intanto il Sindaco Vitantonio Caliandro ha eliminato la TASI sulla prima casa.


COMUNICATO STAMPA.
Nella seduta del consiglio comunale di oggi abbiamo appreso una decisione sconcertante ed irresponsabile del Sindaco e della sua maggioranza: l’ aumento di circa 1 milione di euro di tasse (IMU-TASI-TARI) che i cegliesi saranno tenuti a pagare entro la fine del 2015. Purtroppo  “avevamo ragione”, quando lo denunciavamo in campagna elettorale:TASSE, TASSE, TASSE. Più precisamente, sono state approvati dalla maggioranza i seguenti aumenti: aliquota IMU sugli immobili dallo 0,87% allo 0,90% (con incidenza sulla singola famiglia cegliese di circa Euro 100,00 euro), aumento della Tasi di 500 mila euro (con aumento sull’abitazione principale del 150 per cento in più rispetto al 2014) e aumento della TARI di ulteriori 350 mila euro. Tasse che i cittadini cegliesi sono chiamati a versare nelle casse comunali per pagare le folli spese delle passate estati, le spese delle tantissime assunzioni clientelari fatte prima delle consultazioni elettorali, gli inutili lavori effettuati nei mesi antecedenti le votazioni da ditte “di fiducia”, gli appalti senza controllo della spesa, le spese dei numerosi contenziosi, tutto quello che nei mesi precedenti avevamo già segnalato come spese assolutamente ingiustificate e fuori controllo. Inoltre, tutta la maggioranza che sostiene il Sindaco Caroli ha respinto i nostri emendamenti che riguardavano l’abolizione per l’anno 2015 dell’IMU, della TASI e della TARI per le attività produttive e commerciali di Piazza Sant’Antonio, corso Garibaldi e Piazza Plebiscito poiché ritenevamo e riteniamo che per motivi che tutti conosciamo (lavori in Piazza Sant’Antonio di cui non conosciamo la data di conclusione) tutte queste attività abbiano subito un notevole danno economico-finanziario.

Con il nostro candidato sindaco PERRINO avevamo preparato un programma economico-amministrativo con il quale saremmo riusciti ad abbattere le tasse comunali e a ridurre significativamente la TASI.

La maggioranza dei cittadini che si è recata alle urne ha però creduto alle bugie e alle false promesse fatte del sindaco Caroli e se ne accorgeranno quando saremo chiamati a fine anno a pagare il saldo delle imposte locali.

I Consiglieri Comunali PERRINO AngeloGIANFREDA GiovanniANTELMI Marcello.

14 pensieri riguardo “San Vitantonio salvaci dalla TASI”

  1. I servizi costano, è facile togliere la tassa e servizi, guardiamo i fatti e non le chiacchiere, sollecitiamo una ponderata spesa e forse riusciremo a pagare di meno.
    La situazione è critica, non siamo una realtà economica da poter investire nel tempo, dobbiamo dare e avere, spremere le meningi tutti i giorni per avere certezza del dato che ci porterà domani alla stabilizzazione e poter investire nel tempo.
    Ai negozianti è dovuto un accorgimento per essere raggiunti ma le tasse le devono pagare.

    Mi piace

    1. I servizi come dici tu costano,ma costano di più se non funzionano come devono funzionare. Non è vero che non possiamo investire nel tempo, non si può investire nel tempo perché i commercianti sono quotidianamente salassati da spese folli per ripagare errori amministrativi di bilancio,quindi non diciamo fesserie. Un paese va avanti con le proprie attività commerciali che sono il vero motore. Se così non è allora questa amministrazione non ci ha capito un tubo di economia locale…

      Mi piace

      1. No, io ho scritto che, se togli una tassa viene meno un servizio.
        Il suo sulle capacita è generico, faccia esempi.
        Non è vero? Caspita! Abbiamo risorse e nessuno lo sa nel Comune? Allora ha ragione.
        A parte la crisi, l’incapacità commerciale e disorganizzazione, nessuno si ricorda l’errore commesso anni fa quando c’è stata l’attivazione della giungla commerciale? Era scontato, la selezione naturale doveva prima o poi avere inizio quindi, anche se abolite le tasse, una parte dei commercianti è costretta a indebitarsi e fallire, o chiudere intelligentemente. Certamente, l’Amministrazione si farà carico delle loro difficoltà ma i miracoli non li può fare.

        Mi piace

  2. Le attività commerciali hanno sofferto in questi anni, e ancor di più in questo periodo, la situazione critica generale non accenna ad attenuarsi, le persone sono in difficoltà per tutte le spese che sostengono; opere faraoniche cantieri ovunque, certo Ceglie un pochino è cresciuta,ma com’era Sindaco?…..ragioneria con buona parte di laurea?…….si come no?! ma per piacere…

    Mi piace

  3. Welcome to Caroli bis. E’ assurdo pensare di aumentare le tasse per far quadrare i bilanci gia’ deviati di loro. Ceglie l’ha scelto a maggioranza assoluta e Ceglie se lo deve tenere per cinque anni. Se soldi non ce ne sono da dove li prendiamo? beh! è ovvio dalle tasche di poveri scemi che lavorano (se lavorano pure,perché la situazione è nera) non c’è stata apertura prima e ne ce ne sarà dopo, quindi si cadrà sempre più in basso, e noi poveri scemi staremo a guardare tutte le lotte di potere interno senza ne dire ne fare niente. Complimenti Ceglie, adesso non lamentarti.

    Mi piace

    1. Welcome anche a lei, letto questo, non mi meraviglio se lei mette i soldi e non fa pagare le tasse, la ringrazio anticipatamente. Certamente, i Cegliesi l’hanno scelto e se lo tengono ma se fosse avuto la meglio il suo, lei è sicuro che avrebbe tolte o diminuite le tasse? No! Se rileggete i programmi, sono tutte operazioni di grande spesa e forse frutto a lungo termine che indebita, sacrifica e schiaccia sempre di più l’economia se non si ha stabilità quindi, avrebbero comunque aumentato le tasse e forse anche in peggio..

      Mi piace

  4. La maggioranza che sostiene il ragioniere ha sancito che l’aumento delle tasse era già ampiamente previsto e premeditato: in ogni caso durante la campagna elettorale il sig.Caroli ha diligentemente driblato sull’argomento relativo alla stabilità economica del Comune di Sceglie. Basta ricordare comunque , come qualche mese fa, la prima amministrazione Caroli sia corsa ai ripari con una anticipazione di cassa fatta attraverso la Banca tesoriera (Banca Popolare Pugliese), per poter garantire il pagamento degli stipendi ai dipendenti comunali.
    Sicuramente il Governo nazionale ha improvvidamente provveduto ad attuare una serie di tagli agli Enti Locali, ma le Amministrazioni più a vedute hanno gestito la cosa con intelligenza e soprattutto con lo spirito del buon padre di famiglia, evitando di effettuare spese ingiustificate in quadro economico generale critico.
    Ad ogni buon conto, in provincia ci sono Comuni che non hanno alzato le tasse benché il Governo Renzo abbia ridotto gli apporti sui territori. La maggioranza dovrebbe meditare attentamente sulle scelte economiche che penseranno sui cittadini cegliesi, anche su quelli che ahimè in buona fede hanno votati ancora il ragioniere.
    L.R.

    Mi piace

  5. Il sindaco ora darà la colpa all’amministrazione precedente?
    Questa maggioranza e’ schiava del sindaco, sono senza dignità però sono “coerenti”. Vergogna!

    Mi piace

    1. Gente esperienza come Locorotondo che si è messa nelle mani del ragioniere, Epifani messo in un angolo e inginocchiato sui ceci, il pompiere preso per i fondell, *** cacciato dalla giunta, manfredi escluso da tutto.La verità è che Caroli e dritto e gli altri sono pecoroni.

      Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...