Ormai il teatro all’aperto è acqua passata.

Ceglie Messapica. E dopo il grandissimo flop dell’Architetto Mario Cucinella vediamo un po’ cosa si potrebbe fare per riqualificare l’area del Monterrone.

“L’assessore all’agricoltura, Angelo Palmisano, ha illustrato l’idea di rendere le scarpate vetrina, per il paese e per l’intero territorio della Valle d’Itria, data la loro posizione strategica, di accoglienza e di raccordo con il centro storico. La via da seguire per farlo sarebbe il re-impianto dei vigneti, espressione tipica del “glorioso passato” … (continua a leggere, clicca qui).

Interessante questo intervento relativo a una situazione similare a quella del nostro Comune e devo dirvi che oggi sono passato sotto i terrazzamenti ed ho visto che le viti sono state impiantate.

Questa foto del Monterrone di Ceglie invece è di Giuseppe Ireneo Faggiano.

3 pensieri riguardo “Ormai il teatro all’aperto è acqua passata.”

  1. I terrazzamenti del Monterrone, per la particolare posizione e natura del recupero eseguito tramite finanziamenti del GAL Alto SALENTO, prevedono l’impianto sui terrazzamenti di piante e vegetazione tipica dell’area mediterranea ed identificative del posto: un perimetro di piante di ulivo, alcuni filari di vitigno come l’ottavianello, mandorli,
    fichi, carrubo, piante di capperi e rosmarino, timo e culture orticole di stagione a servizio della Scuola di Gastronomia. Il problema più serio rimane la regimentazione delle acque meteoriche ed il contenimento del terriccio posto lungo il confine de Municipio: sarebbe opportuno utilizzare essenze a radicamento estensivo capace di trattenere il terreno evitando il dilavamento del terrapieno. L’essenze devono essere ovviamente tipiche dell’area mediterranea…… evitando il più semplice ed inappropriato prato inglese!!!!
    L.R.

    Mi piace

  2. Siamo passati dal fare le strisce una volta a settimana, da asfaltare ogni centimetro di strada (ma solo nei pressi di dove abita qualcuno di loro), da un centinaio di persone al comune assunte con l’interinale, da estati faraoniche con spese che superavano i 300.000 euro…..
    al silenzio assoluto
    L’estate è finita. Quasi 2 mesi dalle votazioni, solo 3 assessori!!!
    Bilancio e soldi in fumo!
    OHHHHHH SVEGLIA!!!!!

    Mi piace

  3. Se a Locorotondo si valorizza giustamente la vite, a Ceglie si realizzino sui terrazzamenti piccoli mandorleti (materia principe del biscotto) e ficheti (fico mandorlato), entrambi tesori della tradizione Cegliese.

    Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...