#difendiAMOgliUlivi


Questo è un blog complottista, alla larga!

Il Diavoletto crede nell’esistenza di George Soros e che sia il maggior azionista di Monsanto.

“…E’ un fatto, però, che proprio nel famigerato 2010, presso lo Iam (Istituto Agronomico Mediterraneo) di Bari si sia tenuto un congresso durante il quale, per la prima volta, furono introdotti materiali infettati dalla Xylella Fastidiosa, il batterio al quale viene imputato il disseccamento rapido di migliaia di ulivi in diverse zone del Salento. La tipologia dei campioni analizzati nel corso del convegno, e la relativa distruzione in base alle norme codificate, è oggi al vaglio degli inquirenti. La pm Elsa Valeria Mignone, della procura di Lecce, sta indagando sull’origine del batterio con un ampio filone d’inchiesta indirizzato sull’attività dello Iam. Indagini rese complicate, come ha sottolineato la stessa pm, dalla singolare immunità della quale gode, per legge, l’Istituto agronomico. Siamo nel campo delle ipotesi, forse anche estreme, ma il modus operandi, la cronologia dei fatti, la presenza sul territorio per prendere contatti con associazioni ambientaliste, i rapporti con la società brasiliana della Monsanto, la Alellyx, che studia proprio tipologie di piante resistenti alla Xylella, sono tutti fattori che sembrano allungare l’ombra della speculazione alimentare di George Soros anche su questo lembo d’Italia”. Continua a leggere qui.

3 pensieri su “#difendiAMOgliUlivi”

  1. Al di là del post del diavoletto volevo far notare ai lettori il post di Nando Papu: è scritto in un italiano imbarazzante, a tratti bambineggiante, variegato da un’insana incapacità d’espressione frutto d’ignoranza… Per favore Papu… La “medicina” (forse) è il caso che cominci a prenderla proprio tu… Canta che ti passa, ma soprattutto lascia queste discussioni (forse troppo impegnative per te) a scenziati e politici. Una cosa è la teoria del complotto, una cosa è l’idiozia…

    Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...