Asfaltiamo le tombe Messapiche!


Che ce ne facciamo di quelle buche rettangolari, di quei vecchi vasi, di quelle ossa umane ormai sbriciolate? E poi quei quattro fessi che hanno perso le elezioni vogliono addirittura vedere coi propri occhi cosa stanno trovando le ruspe nel cantiere di Don Guanella. NON L’AVETE  ANCORA CAPITO?

CEGLIE ORA E’ NOSTRA!

FATEVENE UNA RAGIONE!

Più campi di calcio, più Chiese e più autorimesse.


… E pensare che verso la fine del ‘700 Donna Teresa Lamarina donò tutti i suoi beni ai poveri di Ceglie e subito dopo fu trovata ammazzata nel suo la palazzo. La storia che ha cambiato il destino di Ceglie. 

Leggi tutta la storia

Che fine

9 pensieri su “Asfaltiamo le tombe Messapiche!”

  1. parliamoci chiaro: non è che quelli della compagnia cantante del milanese erano più sensibili, anche se è tutto da vedere come va a finire questa storia delle tombe e dare degli insensibili a caroli e amici. Voglio ricordare che quando c’erano tutti e tante figure professionali oggi stavano con Perrino, hanno mal ridotto l’entrata del castello, posto cemento nell’atrio, fatto un piano colori in un paese bianco di calce e meno bianco nell’animo, hanno criticato i lavori di p.zza s.antonio e a carovigno fanno gli stessi progetti e guarda caso sono sempre le stesse figure…quindi andiamo cauti nel dire che gli altri sono degli attila e voi dei verginelli! non è così che si fa la storia. Aspettiamo le valutazioni della soprintendenza anche se sono del parere che comunque si faccia un parco archeologico e si continuino gli scavi in tutta l’area, a prescindere. Di chiese, con il dovuto rispetto ce ne sono anche troppo: due a 50 metri, un’altra a 500, e francamente tutta questa necessità non la si vede, a meno che…sono altri i motivi che noi non conosciamo su tutta l’area in questione.
    cl

    Mi piace

  2. Non sono un esperto, e non so se ci sono dei vincoli particolari sulla realizzazione della nuova chiesa, ma non si potrebbe optare per una soluzione tipo: lasciare le tombe li alla luce del sole realizzando un parco archeologico e spostare la realizzazzione della chiesa su largo Don Minzoni? Credo che spazio c’è né sia tanto e avrebbe anche una visuale migliore….parola ai tecnici….

    Mi piace

  3. Ma quei 3 dell’NCD che hanno permesso al sindaco ragioniere ribaltonista di governare adesso cosa faranno? Ah poveri fe……….Ma Ciro ha capito che è stato trombato propio da quelli che lui aveva sostenuto? Inutile a fare ricorso adesso.

    Mi piace

    1. Dice che li fa tutti e tre assessori…..
      ***.
      Mo si attaccano al tram!
      Avoglia a sbraitare adesso! !!!!!
      Cmq devo dire una cosa…
      Ben vi sta.
      Tutta una vita ribaltonisti e voltagabbana.
      ABBAST

      Mi piace

  4. Non è vero.Generalizzare denota da parte tua una certa ignoranza.A Ceglie abbiamo figure professionali di rilievo nel campo storico – archeologico che potrebbero tranquillamente prendere posizione e consigliare il da farsi ma tutto tace. Ceglie merita di avere una testimonianza tangibile del suo passato che un turista ma sopratutto lo stesso cegliese deve imparare ad apprezzare ed amare. La storia non si deve dimenticare ma sopratutto ricoprire con tonnellate di cemento. Facciamo in modo che non venga perpetrato un altro scempio. Basta coi reperti messapici nelle vetrine di svariati musei in giro per il mondo Ceglie ha bisogno di un Parco Archeologico di tutto rispetto e quell’area sottostante il vecchio campo di calcio di Don Guanella ne sarebbe la cornice migliore con un percorso che accompagni il visitatore a scoprire il passato donatoci dai Messapi che avevano identificato la nostra amata città come baluardo e come roccaforte contro le incursioni nemiche. Ora con l’ausilio del calcestruzzo tutto è molto semplice da ricoprire con la speranza che non venga ricoperto ancora una volta il nostro passato millenario.

    Mi piace

    1. Rassegnati.
      15 giorni fa potevamo cambiare questo paese.
      Abbiamo avuto l’occasione.
      Mentre i radical chic seduti in poltrona emettevano sentenze e giudizi, mentre salivano sul palco rancorosi destrorsi che ululavano alla luna, altri hanno avuto il consenso con le promesse di lavoro, con i favoretti, con gli appalti….
      Adesso dobbiamo parlare di asfalto, di buche, di potatura….
      Pagate le tasse supersalate e pure in silenzio.
      Fine della storia.
      Zitti e …. mangiate …

      Mi piace

  5. rassegnatevi!
    la storia, la cultura, non interessa ai cegliesi.
    se un assessore che racconta di una ceglie bombardata in guerra è uno dei più suffragati, se un altro assessore non riesce a dire una parola in italiano e prende anche lui oltre 300 voti, RASSEGNATEVI ai Cegliesi va bene così
    la cultura, la storia, l’arte non fanno parte di Ceglie!
    hanno vinto e ce li teniamo.
    quindi basta!
    parliamo di buche, di asfalto, di lampadine fulminate, di pulmino, di cambusand!
    stop! fine!
    the end!
    game over!

    Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...