Perrino scopre le tombe!!!


CONTINUATE PURE A SBEFFEGGIARLO!

 

Sensazionale scoperta archeologica a Ceglie Messapica, paese di 20 mila persone in provincia di Brindisi. Come Affaritaliani.it è in grado di rivelare, nel corso dei lavori di sbancamento e scavo per la costruzione di una nuova chiesa nella parrocchia di Don Guanella, sono emersi dei reperti storici di epoca messapica risalenti al secondo e terzo secolo avanti Cristo di eccezionale importanza storica.

Leggi tutto, clicca qui

32 pensieri su “Perrino scopre le tombe!!!”

  1. ma la cosa ti è stata poco faticosa visto il dislivello…dell’altitudine: la collina è un indulgere al poco senso della fatica, vedremo in seguito e mi dispiace che tu debba risalire in montagna perdendoti l’ultimo manifesto dei sopravvissuti: noi andremo…avanti, una sorta di camminata nel deserto, se tutto va bene vale un nostro sentito incoraggiamento, a tutti: anarchici dal temperamento alcolico poco democratici che perdono il tempo sul pari e dispari dei destini della giunta, fantasmi, sopravvissuti, antenati morti che reclamano dalle tombe fuori circoscrizione cimiteriale quasi abusive, con la vittoria di Caroli, la luce del sole, un po come la città del sole di Campanella…e noi per questo viviamo: dare un senso all’alzata e al calar del sole e della luna con parole di senso e colorate, altro sarebbe inutile , inutilissimo…
    ac

    Mi piace

  2. quel -seppur a malincuori- , caro Coopertoni, sa tanto della filosofia di Totò, non ti pare? ti sto sullo stomaco , credo, ma stiamo discutendo di cose serie e per il tuo stile mi sembra una caduta…poco accidentale. Un po come quegli altri che barrano il non mi piace circa la mia proposta di un parco archeologico, bha…ma se per due pietre squadrate si scontorna, li si imprigiona con una cancellata appuntita perchè, a prescindere, rifiutare l’idea del parco archeologico: come diceva il saggio “c’è un tempo per tutte le cose”; oggi la questione del parco archeologico è dirimente perchè c’è la concreta possibilità di completare con l’ultimo pezzo identificativo la storia della cittadina. Tout court.
    ps
    mi ero andato a documentare circa il tuo pseudonimo leggendone la storia…molte facce e diverse identità, come dire paura e disinvoltura, spocchia e coraggio una tantum, gatto e volpe ecc )))! comunque il padrone di casa ti dovrebbe ringraziare per elevare almeno di tre metri sopra il cielo il livello qualitativo del blog !
    ac

    Mi piace

    1. Al tempo, mio buon a.c., il malincuore e’ autoreferenziale dacché quasi mai mi capita di essere d’accordo, bastian contrario e’ il mio secondo nome ma di tanto in tanto, ed in carenza di adeguati parolai controdibattitori, devo scendere dalla montagna.
      Per tutto il resto, vuoi le buone che le viscide considerazioni a mio carico, rammento quello che sentenziò il povero Pilato all’epoca governatore di Giudea: Non vedo colpe in quest’Uomo.

      Mi piace

  3. ***, le regole deontologiche vengono prima di qualsiasi attività di contrasto al disfacimento? la cosa è importante perchè qualcuno come Perrino ne fa uno scoop e tanti magari come l’attuale sindaco, le istituzioni ne sapessero alcunchè, a cui si aggiunge la premura(!) di finire i lavori e sotterrare tutto. I beni archeologici sono un bene pubblico e la regola è che quando ci sono scoperte la prima cosa è informare le istituzioni preposte. Si sussura di un buon arco di tempo di silenzio con abbondante opera di distruzione e forse saccheggio, può confermare o negare la diceria? Ceglie ha una brutta esperienza in proposito al pari della stranezza di collezioni private spuntate come funghi, forse in numero eccessivo in un piccolo paese, non le pare?
    ora ha la possibilità di ragguagliare anche i cittadini dello stato delle cose?
    o questo è e deve continuare ad essere un segreto di tomba?
    indiana jones

    Mi piace

  4. mi piaci garycooper…la prima cosa da scongiurare è lasciare in mano alla sola soprintendenza la scelta se proteggere l’area oppure prendere ciò che c’è e ricoprire il tutto come fece tanti anni fa; forse sarebbe il caso di riportare anche quelle tombe sotto il ponte in vita, cio dovrebbe andare sotto il nome di recupero e valorizzazione dei siti archeologici, dando definitivamente alla città il titolo di zona archeologica con tanto di insediamenti a vista e percorsi visitabili.
    Tutto il rinvenuto deve rimanere a Ceglie e perchè il passo sia completo pensare a recuperare quello depositato nelle cantine del museo tarantino.
    Quello che potrebbe rappresentare questa scelta è facilmente immaginabile sotto il profilo culturale e per l’immagine nazionale della cittadina sotto il profilo turistico ed economico. Basta poco, e il sindaco si faccia sentire su tutti i tavoli che contano per portare a termine questo importantissimo obiettivo.
    ac

    Mi piace

    1. Sottoscrivo tutto e seppure a malincuore, mi associo. Finalmente una proposta di ampio respiro e di effettiva utilità comune.
      Tony…Tony Cooper, noto narcisista, per gli amici Cooper Tony.

      Mi piace

    2. Non vi preoccupate c’è qualche intellettuale pseudo rivoluzionario non chè apparentato con qualche assessore ferratissimo che metterà tutto a posto anche perchè è onorario (senza onorario) fresco fresco nominato dal centro destra, la rivoluzione può aspettare.

      Mi piace

  5. A quanto pare ghiaccio in giro non se ne trova più! Certamente la curia non è tanto sprovveduta : è tutto controllato dalla sovrintendenza!

    Mi piace

  6. La presenza di tombe in quell’area non ha nulla di sorprendente, come noto i Messapi seppellivano vicino al paretone e a Ceglie, di ciò ne abbiamo avuto più dimostrazioni in via San Vito, Via Berlinguer e zona via Pavese e sappiamo anche tutti qual è stato l’esito. Costruzioni di palazzi e altro sulle Necropoli. Che il paretone passasse nell’area di Don Guanella ne abbiamo avuto conferma pochi mesi fa mentre è ancora ignota la sua allocazione precisa nell’area più a monte. Sappiamo e ricordo che dei resti archeologi in passato sono stati rinvenuti in via Marconi, Via IV Monte e Via Leonardo da Vinci (se ne è parlato anche in un incontro dell’archeoclub). Nell’area tra Via Leonardo da Vinci, Via San Paolo della Croce, Via Sant’Aurelia e il campo da calcio non mi risulta ci siano mai stati scavi ma credo che sia molto plausibile che ci sia qualcosa. A questo punto bisogna decidere cosa fare per quelle tombe e per tutta l’area sovra indicata, la sovraintendenza in primis e l’amministrazione ci facciano sapere cosa prevedono per il futuro.

    Mi piace

    1. Non parlate male dell’archeologa altrimenti si scatenano nelle dichiarazioni spocchiose radical chic che quando sono gli altri va malissimo e non è corretto, quando sono loro ecco che imperversa la giustificazione sociale, antropologica, culturale , filosofica, economica, contestuale…..
      Specie quelli che stanno a 600 km di distanza ed emettono sentenze facendo gli intellettuali ma che non sono riuscito nemmeno a prendere un diploma.

      Mi piace

      1. Lapsus freudiano….
        Continua con la pseudo spocchia
        È un semplice correttore automatico.
        Sono riusciti ma forse è meglio scrivere è riuscita così è più chiaro.
        Adesso fai un’analisi antropologica-filosofica-sociale-etimotologica…..
        Kork’t e trovati un lavoro.

        Mi piace

        1. Dopo avermene dette quattro, immagino con soddisfazione degna di un leone che ha appena catturato la sua preda dopo una lotta impari con la tastiera e il correttore automatico, la domanda é: cosa imputa all’archeologa? Aver scoperto che i lavori erano iniziati senza vigilanza archeologica? Aver posto rimedio? Avere materialmente scoperto la cava, le tombe e il resto? O non essere uscita con un megafono per avvisare la popolazione e gli innumerevoli colleghi fregandosene delle regole deontologiche che é tenuta a rispettare? Mi illumini, perché io non ci arrivo.
          Luisa Bellanova

          Mi piace

          1. Sinistra benpensante, salottiera, che scompare durante la campagna elettorale e ricompare a cose fatte e sistemate. Figli di un Dio maggiore, si ritengono intoccabili e quasi come dei massoni fanno quadrato e difendono i loro adepti.

            Mi piace

          2. La illumino subito
            Caroli ed Epifani vi hanno asfaltato, voi e la vostra spocchia di sinistra.
            La cultura, l’arte, l’introspezione sociologica-culturale.
            A casa con i vostri Mita-Chirulli e la vostra realtà.
            Fate qualcosa per il paese…… sparite.
            Noi possiamo sbagliare la e con l’accento o senza, ma siamo concreti, asfaltiamo non solo le strade ma anche gli spocchiosi come voi.
            w caroli, w epifani, w pasquale santoro.
            e sci kurkatv!
            l’ho illuminata?

            Mi piace

          3. State bloccando la chiesa con la vostra cultura.
            Siete stati azzerrati dal grande Caroli, voi e il vostro emiliano, voi e Mita chirulli e gioia.
            Il fascio vince sempre
            Il nostro duce vi ha zitti ti.

            Mi piace

        1. Per fortuna c’è’ la libertà di espressione, bene fanno coloro che evidenziano storture, meglio il dubbio. O muratore o archeologo o architetto o accompagnatore la trasparenza è da perseguire. Certo nel caso dell’archeologo mi sembra una categoria non proprio tanto numerosa in città, per cui meglio uno del luogo avrà anche più sentimento lavorando per un bene della propria città. Ciao.

          Mi piace

  7. Caro Domenico niente di nuovo! In tanti avevano sconsigliato di costruire la nuova chiesa in quell’area. Purtroppo il parroco, spalleggiato dal suo amico avvocato-politico mezzo cegliese e mezzo francavillese, ha agito con la consueta arroganza. Speriamo che le autorità preposte intervengano e impediscano questo scempio. I lavoro vanno bloccati e il progetto modificato, magari spostando il tutto in un altra area e utilizzando lo sbancamento fatto sin qui per riportare alla luce tutto quanto è in quella zona fino alla circonvallazione. Amministrazione comunale se ci sei batti un colpo!!!!

    Mi piace

    1. Ancora scrivete cavolate,la lezione non vi è ancora servita,continuate a denigrare e a parlare in anonimo e la città vi seppellirà definitivamente,il popolo ha scelto,la politica fatta dagli infami a casa,da quelli che non hanno lavorato un giorno in vita loro a casa e voi continuate ad agire alla stessa maniera,l’avv.mezzo cegliese e mezzo francavillese vi ha distrutto,voi cosa fate,continuate a parlare male,Perrino statti a Milano che è meglio,prima il lavoro dato in piazza durante il comizio e non sappiamo come va a finire quella storia,adesso quel ragazzo che entra furtivamente in un cantiere,recintato e vietato l’ingresso ai non autorizzati,si beccherà una denuncia penale,stai seguendo in manniera pedissequa il tuo mentore,farai la stessa fine.

      Mi piace

      1. E’ impressionante l’esaltazione, il delirio d’onnipotenza che causa un’affermazione, quale essa sia, nelle menti semplici, anche un poco represse sinora.
        L’ebrezza del potere e’ comprensibile, non lo e’ invece quando trascende nella sopraffazione, nell’ingiunzione a tacere, nella minaccia gratuita e fuori luogo.
        Si parla di archeologia e cultura…che diamine! Davvero ti fanno tanta paura?

        Mi piace

  8. pensi davvero che sia una grande scoperta?
    se non ricordi male passava di lì il paretone e giù a valle proprio sotto l’incrocio furono trovate delle tombe poi ricoperte con grande insensibilità dall’allora soprintendente e un po d’accordo tutti; tombe situate ai piedi del paretone o lungo la cinta perimetrale del paretone interno. Non so se sono tombe tutto lascia pensare che la logica era delle sepolture fuori dalla cinta muraria o comunque con case addossate al paretone, vedremo…comunque a ceglie non sono mai stati fatti scavi sistematici ma solo rinvenimenti casuali e purtroppo qualcuno si è fatto il museo privato…
    scrivo cio perchè seguii da vicino tutto l’iter delle tombe di via francavilla come corrispondente del quotidano.
    ac

    Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...