Equilibrio precario.

Siamo ormai a metà maggio eppure a quanto sembra il Comune di Ceglie Messapica non ha ancora approvato il bilancio consuntivo 2014. Ovviamente, se non c’è un consuntivo non c’è nemmeno quello preventivo (si fa per dire) relativo al 2015. Il Prefetto si è fatto sentire ufficialmente intimandone l’approvazione nel termine perentorio del 29 maggio ovvero, fra meno di due settimane. Se non lo si approva entro tale data sarà nominato un Commissario ad hoc.

Allora, se tutto è in regola e i conti sono in ordine perchè non lo approvate?Equilibrio precario

18 pensieri riguardo “Equilibrio precario.”

  1. Io più passa il tempo e meno capisco quale sia l’obbiettivo della campagna elettorale della compagine che sostiene il candidato sindaco Perrino. Continuano, oggi propinandoci sui social e su questo blog il video di un sindaco di un comune dell’hinterland milanese, a paragonare Ceglie a contesti totalmente avulsi dalla realtà locale. Il loro slogan recita “Ceglie bella come Prato”, ma non solo anche “come Assago” e … .Mi chiedo e sarebbe bello che il gestore di questo blog ci dia la sua opinione su questa mia domanda. Cosa centra Ceglie con Prato e con Assago. Prato è una città di circa 200000 abitanti della Toscana nota ai più per l’importante presenza di cinesi occupati nel settore tessile e per fatti di cronaca ad essi collegati, che non spicca neanche tra le città più invidiabili in Italia, e sicuramente non è la principale meta dei turisti che pur in decine di miglia si recano in quella regione. Quindi a quale bello si fa riferimento?
    Assago è un comune dell’hinterland sud di Milano attraversato da importanti nodi infrastrutturali , che ospita un importante area industriale occupata con per lo più aziende impegnate del settore terziaro e un ampia zona commerciale (Assago-Milanofiori) da cui il comune ricava con un aliquota al 9,00 per mille la gran parte dei 4500000 Euro provenienti da IMU (bilancio previsione 2014), che stante sempre al bilancio di previsione introita 950000 Euro da parcheggi, che ha introiti provenienti da edilizia e opere di urbanizzazione per circa 2000000 (di gran lunga superiori a quelli di Ceglie) e che ha un indice di pressione tributaria pari al circa il doppio di quello di Ceglie. (il bilancio: http://servizionline.comune.assago.mi.it/AlboPretorioWeb/allega/1/Deliberazioni%20di%20Giunta%20Comunale/2014/07/113_124332374.pdf). Questo piccolo comune ha anche il vanto di aver avuto dal 1985 per sei volte lo stesso sindaco (http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/05/21/comuni-al-voto-ad-assago-il-sindaco-si-ricandida-per-la-sesta-volta/993068/) che ha assistito boom demografico del centro (forse per la vicinanza a Milano) a cui è conseguita un importante cementificazione del territorio (meno male che c’era il parco agricolo Milano sud a bloccare l’avanzamento del cemento) e che ha dal 2011 un rapporto con la Corte dei Conti lombarda (http://www.comune.assago.mi.it/site/home/amministrazione-trasparente/controlli-e-rilievi-sullamministrazione.html) che ha sancito per il 2011 l’elusione del patto di stabilità (http://www.assagoilbeneincomune.it/la-corte-dei-conti-respinge-il-ricorso-del-comune/) del comune sotto la sua gestione. Questa è l’Assago del sindaco Musella che il Direttore Perrino vorrebbe emulare riguardo alla gestione dei tributi. Mi chiedo da dove arriveranno l’IMU, i parcheggi e gli oneri del comune di Assago, dobbiamo cementificare Ceglie per 20 anni e poi sottoscrivere il patto consumo 0 del territorio? Trasferiamo l’hinterland di Milano fino a Ceglie?…
    Ceglie per fortuna del suo territorio non è vicina Milano.

    Mi piace

    1. A parte che l’obiettivo che si accontenta di una “b”, credo che il punto sia prendere spunto da quello che di buono facciano gli altri, senza bisogno di reinventare la ruota.
      O siamo così masochisti da voler prendere spunto da Casal di Principe e Platì (non me ne vogliano gl amici casalesi e platiesi)i ?!?

      Mi piace

        1. Voi vi vantate di fare riferimento a contesti che non centrano un fico secco con Ceglie forse senza neanche conoscerli. Io ad esempio starei molto attento per il buon nome della nostra città a paragonare Ceglie a Prato (una delle ultime città in quanto a sicurezza in Italia, leggete le classifiche del sole 24 ore). Prima di dire che non farò pagare la TASI come il brillante sindaco verificherei che quel sindaco applica aliquote IMU più alte rispetto a Ceglie su un patrimonio edilizio ben diverso e che nel 2011 è ha subito dalla corte dei conti quello che voi andate paventando nella sola ipotesi pur non verificata in alcuna sede come un disastro per il nostro comune.
          p.s. obiettivo o obbiettivo fate una ricerca

          Mi piace

  2. NO TASI, NO ADDIZIONALE IRPEF, NO IMU, TAGLIO DEGLI SPRECHI.
    perchè no a Ceglie?
    perchè non possiamo emulare altri comuni virtuosi?
    perchè i cegliesi non possono essere come gli abitanti di ASSAGO?

    Mi piace

      1. ahahaah ma come si fa a paragonare ceglie ad assago? ma finitela… iniziate a vedere i problemi della gente di ceglie anzicche mettersi a votare sul sondaggio e andare a copiare i programmi di prato…

        Mi piace

    1. Facciamo in tempo a conferire a Perrino almeno il livello di Servo di Dio. Questo riconoscimento ecclesiastico è d’obbligo per un candidato che, con la situazione economica disastrosa del Comune, è in grado di prevedere l’abolizione della TASI, dell’IMU e dell’IRPEF.

      Mi piace

  3. consiglieri comunali completamente muti per 5 anni, ci si ricorda di loro solo di un battito di mani in consiglio comunale per uccidere qualche moscerino, o interventi fuori luogo e zittiti dalla sua stessa maggioranza, ecco che ora in campagna elettorale tirano fuori la testolina come quei ricci che dopo un lungo letargo si svegliano da un lungo sonno.
    continua a dormire e spegni la luce.

    Mi piace

  4. Qualcuno può spiegare al ragioniere che lui fa parte del ncd e sostiene il governo Renzi?
    In tv accusa il governo e il suo schieramento ne fa parte.
    Che persona confusa.
    Del resto ha uno schieramento ACCOZZAGLIA che sostiene alla regione EMILIANO SCHITTULLI E POLIBORTONE.
    Fate un pò voi

    Mi piace

  5. Un bivio
    O vanno in consiglio è sono costretti a mostrare le carte dove si evince che non rispettano il Patto di Stabilità e solo DEBITI E PPREDISSESTO COME LA GRECIA
    O non fanno il consiglio e arriva il commissario prefettizio

    Comunque vada un DISASTRO

    Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...