Con il nastro rosa

.

“Chissà, chissà chi sei chissà che sarai
chissà che sarà di noi
lo scopriremo solo vivendo”

Intanto scopriamo che le candidate rosa nelle liste Mita sono pari al 54%, nelle liste Perrino sono al 50% esatto, nelle liste Chirulli il 48% e fanalino di coda il 40% nelle liste Caroli. Da segnalare inoltre che le capolista nelle liste Perrino sono tutte donne!

Secondo me qualcuno non ha considerato il paradosso della doppia preferenza che favorirà le donne dove queste sono in minoranza. Vi faccio un esempio: supponiamo mille voti per una lista e supponiamo che ogni votante esprima due preferenze. Nell’eventualità che ci siano 10 uomini e 6 donne avremo una media di 100 voti per gli uomini e 167 per le donne!

Quote rosa


 MEDITAZIONE  (Di Vincenzo Gasparro)
Stamattina c’è stato il blocco totale delle attività didattiche dei docenti delle scuole pubbliche italiane. Sono anni che tutti riconoscono che la paga degli insegnanti italiani è inadeguata al valore sociale della loro professione, ma tutti i governi che si sono succeduti dal dopoguerra ad oggi hanno promesso ,ma mai mantenuto le stesse. Mentre prima si aveva,tra l’altro, pudore nel favorire la scuola privata, oggi apertamente si viola un principio costituzionale che sancisce che i privati possono aprire scuole,accollandosene tutti gli oneri. Anche rispetto alla valutazione doverosa della professionalità degli insegnanti non si comprende come sia possibile affidare ai soli dirigenti scolastici l’onere del riconoscimento delle capacità professionali degli insegnanti, senza un quadro normativo oggettivo che tolga elementi di discrezionalità che finirebbero per creare attorno al dirigente scolastico una corte di servi violando il principio costituzionale che le arti e le scienze sono libere e libero ne è l’insegnamento.Inoltre la professionalità degli insegnanti dovrebbe essere valutata in entrata con concorsi veri e, all’interno della progressione di carriera, è giusto premiare, anche economicamente, chi eccelle. Una volta, per accelerare la progressione di carriera, si facevano dei concorsi speciali,detti per merito distinto, con prove di valutazione che miravano a verificare la capacità didattica e pedagogica innovativa. Poi questa possibilità fu tolta complici i sindacati che predicavano un egualitarismo ingiustificato confondendolo col principio di eguaglianza. Il risultato fu che tutti sono uguali a tutti,cosa vera per i diritti, ma non per le capacità. Mario Lodi,per dire, non fu un maestro come gli altri, ma economicamente fu trattato alla pari degli altri. Poi, sempre complici i sindacati, furono di fatto aboliti i concorsi e nei ruoli si entrò ope legis, con la conseguente scadenza della qualità didattica e professionale dei docenti.
I nostri candidati sindaco non hanno nulla da dire sulla politica scolastica? Non ho sentito niente,ma forse ero io distratto.
Buona giornata


16 pensieri riguardo “Con il nastro rosa”

  1. La verità è che le donne delle liste di Perrino sono brave, belle che non è un peccato e molto competenti.Per me sono un gruppo dirigente serio che merita il nostro voto senza dubbio.Immagino di poter dire che il sindaco di ceglie è uno conosciuto in tutta italia non uno sfigato qualsiasi

    Mi piace

    1. purtroppo sono state illuse,porteranno solo acqua ai vari Paolino,gianfreda ecc,il primo giugno scopriranno di essere state solo usate,nessuna di loro verrà eletta

      Mi piace

      1. scusate ma questo discorso non vale con i 100 candidati del ragioniere?
        locorotondo argese convertino rodio santoro alla seconda……
        certo che siete proprio strani
        non sapete nemmeno quello che dite
        se invece pensate un attimo vi rendete conto che i 100 candidati sono candidati con il ragioniere per “u post o comun” invece i 90 ragazzi con Perrino stanno perchè hanno condiviso un progetto, un idea, un percorso fatto di buon senso e partecipazione.

        Mi piace

  2. Togliamo Mita e Caroli, che hanno già dato prova di non saper amministrare ( uno come assessore provinciale e l’altro come sindaco). Rimangono Perrino e Chirulli. Sono sincera, avrei votato l’età e l’esperienza di Angelo Perrino se solo non si fosse associato con l’onorevole. Questo mi fa dubitare parecchio su chi sarà davvero sindaco se Perrino viene eletto. Dario forse è piu giovane e meno esperto ma sarà un sindaco trasparente e se saprà circondarsi dei consiglieri uscenti più meritevoli (penso a tommaso argentiero per esempio) sarà un OTTIMO sindaco.
    P.A.

    Mi piace

  3. Vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole, e più non dimandare… Peccato, sarebbe stato bello una donna come candidato sindaco, pazienza, bisogna
    aspettare ancora.

    Mi piace

  4. Sicuramente quell’imbecille anonimo che ha ha dato dell’onanista a perrrino, non avra’ mai conosciuto una donna in vita sua. Queste gratuite volgarita’ non dovrebbero certamente far piacere al cattolico Antonello ne’ tantomeno a coloro che in buonafede si sono dedicati al carolismo. Ma signori carolisti, volenti o nolenti questo e’ il carolismo: denigrazione dell’avversario (che per loro e’ un nemico), autoesaltazione (magari anche per un po’ di neve tolta ma che si squagliava da sola al sole), sparlare di un imprenditore che da lavoro a centinaia di persone (ne parlano male adesso) e tanti, tantissimi interinali costretti a METTERSI IN LISTA per sperare ancora in un interinale. Ma e’ questa la ceglie che vogliamo? Sicuro che anche gli stessi interinali ne siano fieri? Sicuro che a tutti i cegliesi stia a cuore che ceglie si trasformi in un futuro ormai prossimo in un borgo? Sicuri che invece di uno scatto di orgoglio e anche culturale i cegliesi rinneghino questa soluzione a favore di un bel tavolo di primera con padrone e sotto? Certo, e’ facile optare per la primera, non occorre uno sforzo, ci si diverte, si ride, ci si ubriaca ma poi non dimentichiamoci, anzi, non lamentiamoci se i nostri figli, i nostri nipoti ci lasciano per cercare fortuna altrove ma, attenzione, altrove, non ci sono tavolini da primera. Occorre sangue, abnegazione, impegno, cervello, in definitiva tutto cio’ che col carolismo non si puo’ trovare a Ceglie. Moderazione, intelligenza, ascolto, proattivita’, sensibilita’ al terzo settore, le donne, gli anziani. Facilissimo stilare un programma, ma poi? L’esperienza di questi anni ci ha insegnato tante cose e le lascio a voi immaginare. Concludo aspettandomi tanti pollici in giu’ e questa sara’ una mia soddisfazione, significhera’ che ho colpito nel segno. Qualcuno si risente nel momento in cui si parla di competenze, di preparazione, di imprenditorialita’ ma solo a rifletterci un attimo, per ceglie, per i cegliesi, Perrino rappresenta tutto questo, vogliamo perdere un’occasione per una svolta?

    Mi piace

  5. ecco, questa e’ la cultura cegliese, prima le pernacchie nel corso, adesso e’ diventato un onanista. Complimenti sig. anonimo,, hai raggiunto il massimo dell’imbecillita’, devi esserrne fiero

    Mi piace

  6. Indubbiamente il dott. Perrino è una persona che MERITA e prima di guardare la foto
    con le candidate rosa, lo avrei votato con tutta l’anima.
    E visto che viviamo di pregiudizi, mi dispiace, ma i voti della mia famiglia seguiranno altre mete, naturalmente non facendo “di tutta l’erba un fascio”.
    Sicuramente, in questa decisione non saremo gli unici… una per tutte?…
    Un paio d’anni fa per permettere al mio primo figlio di essere in possesso
    di un “certo documento” ho speso qui a Ceglie circa seicento euro,
    quest’anno ad una quindicina di chilometri, ho pagato, per l’altro mio figlio,
    circa cento euro (medesimo documento, cambia la foto).
    Cosa centrano le candidate rosa?… Mha!…
    f.to
    Un cegliese deluso ma consapevole e forse un pò co*****e

    Mi piace

    1. Mmmmm il buongiorno si vede dal mattino! Manca Anto la più bella! Ahahah! Perrino continua a studiare le rime che sfonderai! Grazie di esistere

      Mi piace

    2. Sai cos’è? Dipende dai punti di vista.
      Perchè se si deve giudicare la cultura del su detto,
      dalla scelta che AVREBBE fatto,
      inizierei a pormi qualche domanda.

      Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...