Cento chilometri al giorno…

Cinquanta all’andata e cinquanta al ritorno.

Eh già, Ceglie Messapica non ha una piscina comunale e il nostro concittadino Vito Urso deve farne di strada. Intanto domani mattina potremo seguirlo in diretta su Raisport.

Vito Urso

 

Ci sarà anche il cegliese Vito Urso alla più prestigiosa competizione natatoria a livello nazionale: i “Campionati Italiani Assoluti di Nuoto”.
Si stanno disputando in questi giorni presso lo Stadio del Nuoto di Riccione  (dal 14 al 18 Aprile).
Vito Urso (19 anni) scenderà in gara con i 50 metri stile libero, la gara più veloce e competitiva del nuoto. Assieme a lui in vasca ci sarà il meglio del nuoto italiano (Marco Orsi, Filippo Magnini, Fabio Scozzoli, Luca Dotto, Federica Pellegrini, ecc…). Una bella soddisfazione quindi per Urso che oltre ad essere un atleta è anche studente al primo anno di ingegneria industriale presso l’Università del Salento e, nonostante il percorso universitario molto impegnativo, è coinvolto in una preparazione atletica dura e giornaliera. Vito è un atleta della FIMCO Sport ed è atleticamente seguito, presso la Piscina comunale Masseriola di Brindisi, da Maurizio Vilella. Un costante allenamento, dunque, sia in acqua che fuori (si allena anche presso la palestra WorldFitness di Ceglie Messapica di Piero Dematteis).
Quelli di Riccione saranno giorni spettacolari anche perché rappresentano, per chi ovviamente ce la farà, il trampolino di lancio delle più importanti manifestazioni internazionali della stagione, ad iniziare dai campionati mondiali in programma a Kazan dal 2 al 9 agosto.
Le gare saranno trasmesse in diretta su “Rai Sport” la mattina, a cominciare  alle 9.50, e il pomeriggio, con inizio alle 17.00.
DOMANDE: 
-Cosa vuol dire per te partecipare a questi campionati?
-È davvero una grande soddisfazione perché tutto ciò è il frutto di grandi sacrifici
-Come riesci a conciliare due impegni così grandi come l’università e il nuoto?
-È molto arduo però il tutto sta nel metterci tanta passione in quello che si fa, nell’avere voglia di imparare e conoscere, nel sapersi organizzare con criterio e nel non accontentarsi mai, ma cercare sempre, per quanto è possibile, di migliorarsi.
-Quali sono i tuoi obiettivi?
-Innanzitutto proseguire bene nella mia carriera universitaria, cercando di laurearmi il prima possibile e poi continuare a nuotare ad alti livelli.
– Con la collaborazione di Roberta Biondi-

16 pensieri su “Cento chilometri al giorno…”

    1. la maggior parte dei ragazzi del Laboratorio di Perrino sono nuovi alla politica quindi non capisco dove sono questi pezzi forti che andrebbero con Un Epifani sindaco ultra perdente e vergognoso…

      Mi piace

    2. Ahahaha
      Ma cesare con quale lista visto che il coordinatore di Forza Italia è Ciracì?
      Ma se cesare fa una lista ha le firme per presentare la lista ? Lo sa che i franchiddesi non valgono?
      Basta con le barzellette e con le fesserie.

      Mi piace

  1. Oggi Un consigliere scrive su fb offeso perché é stato affisso un manifesto su scritto SENZA RICATTO. Cos di pacc..
    Caro consigliere noi siamo offesi perché rappresentati da te, pur non essendo legittimato dal popolo ma da un sindaco NON per bene.
    The end.
    Mai più ribaltoni
    mai più voi in consiglio comunale.
    Perrino o pierino for ever.

    Mi piace

  2. I progetti delle piscine ci sono… mancavano bravi Gestori
    ma vedrai che Pietro Mita ti venderà pure la futura tessera per la piscina…
    ha già il nome “whoter open”

    Mi piace

    1. Cosa significa: “I progetti delle piscine ci sono, mancavano bravi gestori”?
      La realizzazione di un’opera viene prima della gestione. Forse si vuole alludere alla compartecipazione pubblico-privato per la loro edificazione?

      Il Pd ha altri problemi di fronte ai quali le vicende cegliesi sono veramente piccola cosa. Assistiamo in quel partito a un vero crescendo di richieste della minoranza che non si è rassegnata alla sconfitta congressuale del 2013 e non ha fatto un’analisi critica della propria sconfitta alle elezioni politiche dello stesso anno.

      Cosa sta avvenendo? Renzi pur di far passare la legge elettorale maggioritaria a doppio turno ha aperto a un Senato elettivo.
      Cosa dice alla trasmissione “In onda” D’Attorre, portavoce di Bersani:
      “Renzi vuole lasciare al suo destino la riforma del Senato. Tanto non ci sono i numeri. Vuole votare al Senato con la legge attuale che consentirebbe al Pd con il 35% la quasi maggiorana assoluta. Far passare la legge elettorale per la sola Camera che consentirebbe ivi di raggiungere la maggioranza assoluta. Non va bene. Ci vuole un Congresso straordinario”. Sembrano parole di Brunetta più che di ‘Attorre.

      E’ evidente come adesso la minoranza Pd abbia gettato completamente la maschera.
      Se D’Attorre appartenesse a un altro partito capirei le sue perplessità, ma avanzarle da parlamentare nominato del Pd è aberrante. Se qualcuno dentro e fuori il Pd non lo avesse ancora capito ormai è chiaro che quella minoranza vuole la caduta di Renzi per poter riprendere il potere interno a quel partito.
      Agli italiani questo non interessa assolutamente nulla.

      Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...