La ricerca della felicità.

 

Ormai tutto è compiuto. Luigi Caroli dovrebbe affidarsi ai politici francavillesi di grande esperienza ovvero, Pietro Iurlaro, Massimo Ferrarese e Luigi Vitali.

Ricerca

Il Male assoluto

Su “Cronache e cronachette” ne dicono di tutti i colori sul Consigliere Giovanni Gianfreda.(Clicca qui)

-Presenzia e cura gli interessi privati della cooperativa Kailia anche in situazioni formali come le sedute di gara in cui egli presenzia in nome e per conto della stessa; -Riveste il ruolo di consigliere comunale e segue con morbosa attenzione gli interessi economici della ditta privata nello svolgimento del suo mandato istituzionale; -Governa, in qualità di consulente, altri soggetti privati con cui il comune detiene rapporti commerciali; –Riesce, in spregio alla e logiche al buon senso dell’amministratore pubblico, a far assumere in una delle ditte di cui lui è consulente niente meno che un suo familiare; –Esercita pressioni (come consigliere comunale) sulla corretta amministrazione allorquando, nell’espletamento delle sue prerogative di consigliere, concentra la sua attività nella tutela delle ditte che fanno capo al suo studio privato; -Devia l’interesse collettivo, che dovrebbe essere indirizzato alla ricerca della migliore offerta, e distorce le finalità istituzionali nel momento in cui l’interesse politico di parte diventa quello di avvantaggiare aziende vicine con evidente primazia del proprio tornaconto economico personale.

Perfetto

29 pensieri riguardo “La ricerca della felicità.”

  1. Ma come si fa ad andare a quella emittente a perdere tempo…..Locorotondo mandatelo sempre che fa prendere voti agli avversari, ma non si rende conto che si dimostra arrogante e antipatico

    Mi piace

    1. Una trasmissione in cui il conduttore diceva..calma, calma..abbiamo tempo..alla fine è passata un’ora senza che abbiamo capito nulla. Tanta nostalgia da Ostacolo, Nacci politico esperto che riesce a dire qualcosa e Locorotondo continuamente a insultare e a interrompere. Un consiglio ai candidati….andate a parlare con la gente…

      Mi piace

  2. Caro a.c, noto, vedo, osservo che scrivendo ti ispiri al dolce stil novo, forse pensi ad una Silvia mentre vedi il tuo cane ondeggiare la coda e quindi, di conseguenza, non ricorri alle tue solite pippe mentali, magari saranno anche fisiche. Poi, da novello papa, ostenti anche un plurale maiestatis….noi…noi chi? vorrai dire tu? solo tu in un sensorium in delirium tremens and alcoholic hallucinosis, ma forse mi sono spinto troppo. Nemmeno un alcool qualsiasi andrebbe d’accorso con te, di qualsiasi marca, nemmeno di quelle che fabbricavano clandestinamente negli USA ai tempi del proibizionismo. Caro a.c., io non uso il dolce stil novo, sono solo un contadino della Valle d’Itria ma da esperto di innesti, ti suggerisco di farti innestare qualche cellula di buon senso in quel tuo triste e tanto solitario ipotalamo.
    il tuo caro d.c.

    Mi piace

  3. Il Sindaco ha dimenticato che il consigliere dott. Giovanni Gianfreda è anche il () Gianfreda è un ottimo e stimato professionista quindi non c’ è motivo di millantare menzogne, visto che non è ILLEGALE TUTTO CIÒ.
    Invece vogliamo parlare di assicurazioni dove (
    ). CARO onorevole e buttatala sta bombaaaaaaa.
    Arrendere vi non vi crede più nessuno, a giorni vi aggiornerò sul molto altro…
    C(***) E.

    Mi piace

  4. ehi d.c. non sarà che ti stai montando un po la testa?
    anche se a te sembrano cazzate saranno sempre cazzate originali e ancora stiamo aspettando dieci righe , dico dieci, dei tuoi ragionamenti. perchè sai ti vedo mentre con dito tremante e qualche goccia di sudore alla fronte fai fatica a scrivere qualche commentuccio e noi a star lì nella speranza di una qualche illuminazione non dico intelligente ma almeno allegra allegra.
    vuoi fare il cane da guardia, non mi vuoi mollare ma trovo più intelligente la mia Lulù, una maremmana, che riesce a scrivere parole bellissime nel cielo con la sua coda, ultimamente alla moda rasta, metà liscia e metà arrotolata. Poi quando abbaia è una poesia che corre tra gli alberi e io ad inseguirla felice. Ho fiato per tante cose anche quello per mandarti a fare in culo educatamente e non so se riuscirai a rispondermi altrettanto educatamente. Vuoi difendere la comunità da me e dimmi come vuoi vestirti da Zorro, da Don CHisciotte oppure preferisci un Don Camillo di grido oppure Tex, Zagor, Nembo Kid o magari assumere le sembianze di un consigliere berlusconiano, o di qualcuno senza arte ne parte e senza vocabolario sottobraccio?
    Quando avrai scelto come vestirti faccelo sapere, ne saremo così felici da perdonarti l’ardire e la foga.
    ciao caro
    ac
    ps
    … !
    (volevo aggiungerti qualcosa ma francamente sarebbe davvero troppo.)

    Mi piace

  5. Tano al ballottaggio o vince Perrino o Pierino, Caroli e’ finito e si allea con Epifani e Vitali la gente li cancellerà’ . Mai con i francavillesi Ceglie non vuole padroni.

    Mi piace

  6. Non sono particolarmente interessato ma ho letto il comunicato dell’amministrazione circa il comportamento tenuto dal consigliere Gianfreda. Ebbene, da giurista, tra le righe vedo gli estremi di una querela per diffamazione. E’ stata scalfita la sua immagine e di conseguenza anche la sua professionalita’. E l’eventuale condanna sarebbe anche solidale tra tutti i firmatari di questo sciocco comunicato. Ma nella maggioranza non hanno un avvocato da consultare prima di esternare questi assurdi comunicati?

    Mi piace

  7. Che fa adesso l’armata Caroli? Trasmette questo farneticante comunicato contro Gianfreda alla Corte dei Conti? Alla Guardia di Finanza? Al Nucleo Anticorruzione? Possono trasmetterlo solo alli Bax dove, nel pomeriggio d’estate, sono soliti farsi delle bellissime primere…padrone, sotto, bevo io, bevi tu, belle sbornie, salsicce e cotillon. In effetti, per partorire certe farneticazioni devo essere veramente ubriachi. Che scherzi fa la birra, almeno accompagnatela con un panino cegliese.

    Mi piace

  8. Ogni tanto il nostro caro a.c, tanto per cambiare, sente il dovere di sparare cazzate. Attento a.c, non ti mollo, voglio proteggere la comunita’ dalle tue farneticazioni. Dimenticavo, sei diventato caroliano, complimenti. Insieme formate una bella coppia, della serie….una cazzata in due.
    Il tuo caro d.c.

    Mi piace

  9. Giu’ le mani da Giovanni Gianfreda, pensate alla guardia di Finanza che vi sta torturando. Certo che la maggioranza parlando di interessi privati di Gianfreda e’ come il toro che chiama cornuto l’asino, e’ come una prostituta che si indigna se viene chiamata puttana. Ma vergoggnatevi, ripeto, giu’ le mani da un galantuomo e guardatevi allo specchio. Sta uscendo il peggio dalle vostre bocche. Dopo questa esternazione, occorre veramente fare gruppo, tutti, per cacciare via da questa citta’ Caroli e la sua combriccola. Avete seminato tanto odio da distruggere questa citta’, altro che anfiteatri, a voi basta solo qualche cassa di birra

    Mi piace

  10. sempre con le solite cazzate messapiche sui politici di francavilla …o di canicattì!
    quelli che aderiscono a forza italia sono ai comandi del milanese berlusconi, i piddini sono ai comandi di renzi il fiorentino, sinistra e poca ecologia e libertà del barese vendola…abbast!
    colonizzarci…sembri un leghista di sghescio o forse solo un fessacchiotto tout court.
    le campagne elettorali risvegliano zombi e cretini.
    anonimo cegliese

    Mi piace

  11. Vedere in TV Ostacolo insieme a Locorotondo e’ uno spettacolo da non perdersi. Caroli avra’ sicuramente un’esperto di marketing elettorale per mandare in tv queste barzellette

    Mi piace

  12. Si sono dimenticati di un altro paio di Cooperative….
    sempre sociali… sempre Voti per la politica locale
    il giocattolo inizia a scricchiolare

    Mi piace

  13. Vedere sul palco tutti insieme Caroli, Locoro Tondo, Giro, Gino vitali, Ferrarese e Iurlaro fa capire ai cittadini dove non bisogna votare! !!!
    Solo chiedersi
    “perché si mettono insieme persone che fino a ieri si sono odiate e non lo hanno mai nascosto?”
    “Che interessi hanno?”
    “Perché i francavillesi provano sempre a colonizzarci?”

    Mi piace

  14. Un ubriacone puzzolente sale sopra un autobus di linea e si stravacca su di un sedile.
    Al suo fianco c’è un prete.
    L’ubriacone estrae una fiaschetta di grappa di una sottomarca scadente – e forse
    anche scaduta – e se ne trinca due abbondanti sorsate. Si pulisce la bocca con
    fare maleducato, usando la manica del suo giubbotto, poi rutta fragorosamente.
    Mentre mostra un’espressione soddisfatta per il proprio rutto, tira fuori un giornale,
    lo spiega per bene e si immerge nella lettura. Il prete al suo fianco prova un forte
    ribrezzo, ma tenta di far finta che l’ubriaco al suo fianco non esista; quest’ultimo
    però lo guarda e si rivolge direttamente al prelato chiedendogli:
    – “Miii… Scusi padre… Lei c…cche… sicuramente …è un …uuu…uomo…istruito, mi
    sa dire …quu… quali cose… possono proooo… provocare laaa… l’artrite?”
    Il prete pieno di disprezzo gli risponde in tono sarcastico:
    – “Certo che lo so! La vita dissoluta, l’abuso di droghe ed alcool, il tabacco, la frequentazione
    assidua di prostitute, la sodomia e tutte questo tipo di nefandezze!”
    – “… Maaa… ma pensa cheeee… che roba!” – gli fa l’ubriaco – e si immerge nuovamente
    nella sua lettura.
    Il prete, un po’ pentito per il proprio tono e per l’atteggiamento usato nel rispondere
    al poveretto, decide di provare a discolparsi e gli chiede in tono mite e comprensivo:
    – “Perdonami figliolo se prima sono stato un po’ brusco. Ma dimmi, da quanto
    tempo soffri di artrite?”
    – “Ccc… chi, io? Maaa… ma io stavo sooo… solo leggendo sul giornale… cheee…
    che il Papa sooo… soffre di artrite… daaa… da diversi anni!”

    Mi piace

  15. I ( fallĺlĺlĺiìttttþtt )nessuno tutti insieme.
    P(***)F Rassegnati The end
    L’alleanza Pierino Perrino ti ha dato il colpo di grazia.

    Mi piace

    1. Indubbiamente ti spiazza quella stretta di mano fissata da una fotografia. Tu fai una campagna particolarmente dura e Perrino invece dà la mano a Mita. Adesso cosa fai? Ritocchi quella fotografia per mettere in mano a Mita l’aspirapolvere e in quella di Perrino un foglio con l’accordo tra di loro?

      Mi piace

      1. Sì sa che il Diavoletto li segue entrambi
        disprezza quello che apprezza
        scrive sul foglio Il PATTO
        tanto poi sa che è carta straccia
        gli piace la polletto
        ma anche le Perrinomania
        e poi estrae a sorte. … il fior fiore Cegliese…
        Pierino,Perrino,Pierino,PerrinoPierino,Perrino,… cazz…
        è rimasto con un Caroli in mano
        ahahahajajajahahahajaj

        Mi piace

  16. Grande Diavoletto. Ma non credo che il raggioniere riesca ad arrivare a tanto… o forse si. Sarebbe bello vedere sullo stesso palco Caroli, Epifani, Ferrarese e Vitali.

    Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...