Luigi e Don Nicola

Resta allibito!

Incompreso

 

Resto allibito dall’arroganza e dalla falsità delle dichiarazioni dei membri dell’Associazione 72013, alcuni dei quali noti esponenti di Forza Italia ed ex amministratori.

Già in data 28 gennaio u.s. detta associazione è stata regolarmente autorizzata per l’installazione di palco, bancarella e gazebo in risposta alla loro richiesta protocollata in data 23 gennaio 2015 nella quale è scritto testualmente “Si comunica che a tal fine verrà installata una bancarella e dei gazebo; la manifestazione prevede anche un evento musicale. Per quanto suddetto si chiede l’autorizzazione all’uso della Piazza, della casetta già installata e la presenza del Comando dei Vigili Urbani”.

Premesso che il palco non è stato richiesto, avendo però presunto che ce ne fosse necessità, abbiamo ugualmente autorizzato l’installazione dello stesso. Non credo che i membri della suddetta associazione nella loro scarna e quasi incomprensibile richiesta potessero aver sottinteso che il palco dovesse essere a carico dell’Amministrazione Comunale, magari anche completo di service audio, luci e siae, visto il riferimento all’evento musicale. Se così fosse gli ex amministratori e non, viste le loro competenze, dovrebbero sapere che la realizzazione di tutto quello da loro sottinteso necessita di un iter amministrativo ben preciso che deve essere richiesto dettagliatamente, quindi deliberato, patrocinato e determinato. Ma non credo che questo fosse nelle intenzioni dell’Associazione vista la chiara impronta politica della manifestazione e visto che in situazioni analoghe il Comune non si è mai fatto carico di allestimento palchi. Tanto per dovere di verità.

Il Sindaco  Luigi Caroli

Prevedo una piazza piena.

Commento anonimo: “angelo maria pasquale luca perrino ha starnutito. angelo maria antonio claudia perrino si allaccia le scarpe. ed ecco che l’eccellenza beve un caffè.
Il messia angelo maria marcantonio rocco perrino, una mattina si è svegliato ed ha avuto il sesto senso di capire che il paese che non si caga da 80 anni ha bisogno di lui. Ora è qui per moltiplicare i pani e i pesci! E’ un apostolo del signore! Ma ci et?”

Ceglie come ai tempi di Guareschi?

Il Sindaco Luigi Caroli ordina di non far montare il palco per il comizio della Lista Associazione 72013.

Peppone

35 pensieri su “Luigi e Don Nicola”

  1. l’INPS scopre che alcune decine di piloti di aerei di linea cassintegrati lavoravano all’estero ed ora la guardia di finanza vuole vederci chiaro su un migliaio di piloti cassintegrati. Questa è la punta d’aiceberg dei cassintegrati italiani che hanno un’altro lavoro o in nero o all’estero.
    Tale e quale come le percentuali a doppia cifra dei disoccupati che ci propina l’ISTAT perchè registrati tali ma che in realtà lavorano tutti o in nero o all’estero.
    Chi lavora in nero purtroppo è costretto a farlo per fare concorrenza agli stranieri.
    I circa 100,000 italiani l’anno che sono emigrati da quando è cominciata la crisi nel 2007 non solo risultano residenti nei loro comuni ma anche disoccupati all’ufficio di collocamento, mica uno quando emigra passa prima dal comune e dall’ufficio di collocamento, ragione per la quale circa un milione di italiani emigrati nel corso di questi ultimi due lustri fanno statistica e l’ISTAT ci fornisce dati a capocchia.
    Come altrettanto i dati sulla popolazione residente a Ceglie sono a capocchia considerato che sono emigrati non meno di un paio di migliaia di Cegliesi e forse di più nel corso dell’ultimo lustro e lo constateremo delle elezioni che voterà non più del 50 60 percento degli aventi diritto, mica gli emigrati veri ma non registrati tali verranno a Ceglie per votare.

    Mi piace

    1. Se senti Vendola, giudica in eccesso gli ultimi i dati occupazionali. L’altra sera ha dato del poco serio e propagandistico a chi gli faceva notare l’aumento di 93.000 unità. Se non si conoscono bene i criteri di rilevazione ognuno può dire quello che gli conviene.
      Tu prendi l’ultimo censimento agricolo. L’incaricato rifiutava la realtà e preferiva considerare il proprietario di un piccolo fondo di un tomolo imprenditore agricolo.

      Mi piace

  2. alla fine il palco se lo sono montati da soli, i dispettucci del ragioniere e dei suoi scudieri è meglio lasciar perdere.
    una grande e bella serata, il direttore Perrino è una gran brava e bella persona, sono sicuro che spazzerà via i veleni che ha sparso il ragioniere.
    i ragazzi dell’associazione sono fantastici e l’on. Ciracì è un grande Politico e un ottimo amministratore.
    un insieme di cose che renderà grande questo paese.
    finalmente

    Mi piace

  3. Ieri sera ero in piazza e sinceramente non mi aspettavo un “ambiente” così calmo e tranquillo, ma soprattutto ONESTO/PULITO, ricordo ancora i comizi di 5 anni fa
    ai quali non era consigliabile pateciparvi con donne e bambini …
    Tornando sul nuovo candidato Dott.Perrino, sicuramente non si tratta di un supereroe
    ma indubbiamente annienterà sti MAGNA MAGNA.

    Mi piace

  4. La cosa peggiore, caro commentatore delle 9:35, è che tutto quello che dici viene proprio da chi ci ha portato a queste condizioni. Hanno ridotto la città alla miseria economica, umana e morale e adesso ci riprovano con una naturalezza impressionante; come se niente fosse successo; come se inventarsi l’ennesimo coniglio compiacente nel cilindro fosse eccellenza; come se fare all’improvviso il piacione per le strade del paesello natio, dopo che per oltre trent’anni si sono ignorate persone, luoghi, istituzioni, non fosse l’ennesimo schiaffo alla città; come se cambiare schieramento, fare ribaltini o cambiare nome o tradire il partito grazie al quale prendono stipendi a 4 zeri fosse la coerenza di cui si rimpiono la bocca; come se essere giovani e belli e farsi prendere per i fondelli fosse competenza.
    Ecco perché parole come INCAPACI E FARABUTTI, NON BASTANO PIU’.
    Serve altro, serve di più.

    Mi piace

  5. E così ci siamo!!! E’ iniziata finalmente questa campagna elettorale, che nell’immaginario collettivo, sarà epica, combattuta con la lingua e con la spada, magari anche con le mazze, chissà!!!
    Dei problemi della gente, dei drammi delle famiglie, chi si preoccupa?!?! Nessuno. VERGOGNATEVI TUTTI!!!! Basta cavolate e contrapposizioni personali, regolateli i conti in campagna tra di voi, ma lasciate in pace questa città bellissima e maledetta città. Con i vostri comportamenti, cari autonominati politici, perchè di politica non capite nulle e non volete manco capirne, avete appestato la vita sociale e civile, fatto diventare la maldicenza lo sport principale, instillato odio nelle famiglie, tra fratelli, genitori e figli, insomma ci avete distrutti!!! BASTA, lasciateci in pace, massa di incapici e farabutti!!!

    Mi piace

  6. Dopo il comizio di stasera il triste e grigio ragioniere starà passando una brutta nottata. Perrino si è dimostrato all’altezza della situazione. Adesso aspettiamo un confronto pubblico tra i due. Il sindaco avrà modo di sfoggiare la sua cultura e la sua capacità amministrativa se non vorrà fare la figura di quello che a malapena ha letto la gazzetta delle assicurazioni nella vita. La città, quella che non ha timore reverenziale, aspetta questo confronto. Buona notte

    Mi piace

    1. Per governare Ceglie non serve una cultura straordinaria, ma una buona capacità di amministrare. Questa non viene fuori da un confronto pubblico, ma da una prova concreta. Quella di Caroli l’abbiamo, quella di Perrino è un’incognita.

      Mi piace

  7. perchè perrino sindaco a ceglie??

    perchè il blog il diavoletto ormai ci va stretto, per una visibilità a livello nazionale abbiamo bisogno di un blog a livello nazionale (affari italiani) che parla di noi (ops di me)…

    Mi piace

  8. angelo maria pasquale luca perrino ha starnutito. angelo maria antonio claudia perrino si allaccia le scarpe. ed ecco che l’eccellenza beve un caffè.
    Il messia angelo maria marcantonio rocco perrino, una mattina si è svegliato ed ha avuto il sesto senso di capire che il paese che non si caga da 80 anni ha bisogno di lui.
    Ora è qui per moltiplicare i pani e i pesci! E’ un apostolo del signore!
    Ma ci et?

    Mi piace

  9. quelli dell’associazione postale facevano prima a dire che l’iniziativa di stasera faceva parte del carnevale 2015…non ci sarebbero state inutili incomprensioni!
    anonimo cegliese

    Mi piace

  10. Questo blog ha pubblicato giorni fa tre commenti riguardanti questioni giudiziarie di Berlusconi, Fitto e Renzi per una sorta di par conditio.
    Le buone regole del giornalismo dicono che la rettifica deve avere uguale rilievo. Poiché questo non è un giornale, bastano le seguenti poche parole tratte da un articolo online di Repubblica.

    “Nella sua newsletter il premier sottolinea anche che la Corte dei Conti ha annullato la condanna in primo grado a suo carico per danno erariale quando era presidente della Provincia di Firenze: “La Corte dei Conti mi aveva condannato a pagare 14mila euro per un atto della Provincia di Firenze. Ho subito attacchi e sceneggiate del M5S in Parlamento, polemiche violente. Oggi una piccola soddisfazione: l’appello ha annullato la condanna e la verità viene finalmente ristabilita”.

    Mi piace

  11. Un ilare consigliere afferma su fb che domani sarà montato il palco.
    Si sono resi conto della cazzata.
    Solo che domani pagheranno lo straordinario agli operai.
    ma lo faranno?
    Vedremo e cmq l’invidia è una brutta cosa

    Mi piace

  12. In questo paese manca l’onestà e si crede di poter prevaricare chiunque senza ragione.
    A base di questo pongo una riflessione sul tema oggetto dell’ordierno blogger. Da una parte vi è un associazione che chiede e riceve dal comune l’autorizzazione per un pubblico comizio a fronte del pagamento del suolo pubblico.
    Ora non so chi mi fa più pena dei due schieramenti; chi dice di non aver ricevuto l’autorizzazione o chi pretende il pagamento del suolo pubblico per l’istallazione del palco.
    Ma è possibile che nessuno riesce a dire la verità? Da una parte l’amministrazione ed in particolare il sindaco che crede di essere una verginella che qualsiasi atto che pone in essere è empio di giustizia! Da buon amministratore si fa pagare il suolo pubblico da un’associazione per 3-4 ore.!!!!
    Dall’altra parte dei giovani competenti che non capiscono la differenza tra ricevere l’autorizzazione per un pubblico comizio e pagare il suolo pubblico e si permettono di classificare la gente con valutazioni del tipo” basso profilo”.
    Io mi auguro che la città di ceglie venga al più presto commissariata per sempre; mi duole dirlo ma se queste sono le competenze o se questi devono continuare a fare gli amministratori meglio uno cento mille commissari prefettizi!

    Mi piace

  13. Non condivido la linea politica dell’Associazione in questione ma vietare addirittura il palco in piazza per un comizio pubblico mi sembra esagerato. Questa Amministrazione ha paura. I fatti lo dimostrano.La Storia lo insegna, atteggiamenti di questo genere sono adottati da chi ha paura e sente il suo potere minacciato da parole scomode. Mi sembra di essere in uno stato di polizia. Che schifo,se qua a Ceglie ti deve essere negato pure di esprimere le tue idee stiamo messi veramente male. Abbiate l’umiltà che non avete di riconoscere il disastro amministrativo e andatevene tutti a casa. Fareste un favore a molta gente.

    Mi piace

  14. il ragioniere, quello che (***), quello che dove passa lui si chiude sempre tutto…… fanno vedere le note…… si ma il palco????? qualcuno lo ha visto in piazza???
    per non parlare di quello che lo si ricorda solo per aver ucciso una mosca in consiglio comunale che improvvisamente si sveglia dal letargo…. forse ha sistemato qualche altro parente????
    quindi anche quando faranno loro il comizio il palco lo porteranno loro? vedremo……
    da 60 anni a ceglie il palco lo ha sempre montato il comune… stiamo parlando di quattro pedane con delle sbarre…. che ci mettono mezz’ora!
    poveretti…. e quanto a quei 3 o 4 che gli danno ragione, che tristezza!

    Mi piace

  15. A vedere gli atti protocollato che girano su Facebook. …. ti conviene chiedere nuovamente scusa

    Un ordine non solo inesistente…. ma esattamente l’opposto di quanto detto dai Ciraciniani

    Smettetela. ..

    Mi piace

    1. Ma come scrivi? Singolari uniti ai plurali. Tra l’altro mi dispiace dirtelo mi sa che non hai capito nemmeno il senso della vignetta. Boh! Da quel che riesco a capire leggendo la vostra diatriba librofacciana il problema non è la concessione del palco bensì la sua installazione.

      Mi piace

          1. Tu usi spesso la parola insolita rosicone. Chi ricorda quando l’hai usata con opportune associazioni da una “maternità” a un commento di tempo addietro.

            Mi piace

  16. pover’uomo! una vita di rancori……
    non appartiene alla brava gente di ceglie un simile atteggiamento.
    anche su una sedia va fatto il comizio domani!
    AVANTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...