6 pensieri su “Non solo cronachette.”

  1. Carissimo Diavoletto, con il post dedicato al povero Petracca, oggi non si riesce ad aggiungere altro nei nostri commenti quotidiani, se non altro in ricordo di quel terribile accaduto. A tal proposito mi permetto di aggiungere che purtroppo, quel giorno con la rapina in corso, c’ero anche io con il mio motorino (come di mia abitudine) e contrariamente a quanto ascoltato in questi ultimi anni dai tanti cegliesi,
    garantisco che eravamo li in tre/quattro persone al massimo. Quindi usiamo la fantasia e la lingua lunga, per altri pettegolezzi…

    Mi piace

  2. In un comune limitrofo alla nostra Ceglie un consigliere che ha debiti verso il comune è stato messo alla porta e cacciato dal consiglio comunale. Aveva debiti verso i tributi per circa 10.000€. Questo significa legalità, trasparenza è senso civico.
    Nel nostro comune senso civico vuol dire strisce a terra per circa 200.000€ al coop del ssss, clientelismo, spreco in maniera maniacale e alcuni consiglieri debitori di decine di migliaia di euri nei confronti del comune. Ecco da chi siamo amministrati

    Mi piace

    1. come al solito su questo blog si men ass e si risponn baston…cosa c’entra questo con il post sul militare Petracca???? ogni scusa è buona per criticare.

      Mi piace

  3. E a pensare che il giorno della rapina io ero appena uscita dalla banca..avevo 9 anni. Per puro caso uscii prima io e poi la mamma e mi ricordo chiaramente dell’attenzione che misi nell’attraversare la strada e ricordo tanto più nitidamente quella macchina ferma ma in moto..come potevo immaginare che da li a pochi minuti sarebbe successo il finimondo???? Tutto accadde e noi eravamo appena vicino all’allora “Francesina”. Io non capii subito. Quel rumore non era un petardo ma non capivo…feci solo quello che la mamma mi diceva di fare correre verso casa(via caserta). Non ricordo i visi, non ricordo i particolari ma il rumore di quella macchina in moto nella stradina che separava la porta della banca e l’inrocio semaforico lo ricordo. Ero bambina non conoscevo ancora le cose brutte del mondo , ma mi fu detto all’epoca di essere stata molto fortunata..sarei potuta essere un loro ostaggio..avrebbero potuto farmi del male bo non so. Quel militare ha dato la vita e pur non sapendolo ha salvato tante altre persone. I ladri non riuscirono ad entrare in banca, non riuscirono a compiere la rapina perchè non riuscirono a varcare la porta nonostante gli spari…Sarebbero potuti morire tutti la dentro. Quindi ancora grazie al nostro compianto Angelo Petracca

    Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...