Godot sta per arrivare?

Ormai è chiaro,

questa terra merita di essere vissuta dignitosamente. Lo tsunami Angelo Perrino ci ha scosso un po’ tutti dal nostro torpore; indipendentemente dal fatto che si candidi o meno a Sindaco abbiamo capito che viviamo nella terra promessa. Se un personaggio del suo calibro è disposto a ritornare qui sebbene abbia ancora interessi nel mondo imprenditoriale milanese vuol dire che qualche qualità le possediamo anche noi! Questa sarà la prima competizione amministrativa che volerà alto. Può darsi che alla fine vinca la meschinità intellettuale, il ricatto occupazionale, il clientelismo spicciolo; non importa, sicuramente migliaia di cittadini potranno dire che non hanno vissuto aspettando Godot.

Chissà se si cimenteranno anche loro con Samuel Beckett però vi posso dire che ieri sono stati

F A V O L O S I ! ! !

Il Gruppo Teatrale Amatoriale Maria SS. Assunta, con “Canateme ete na star“, ha fatto boom. Tutti bravissimi. Un Pino Santoro ormai incontenibile. L’incasso sarà devoluto all’associazione “Arcobaleno”, considerato che qualche altra associazione HA FALLITO. Lo ha dichiarato senza peli sulla lingua Mimmo Turrisi. Pane al pane e vino al vino. Bravo Mimmo!

star

 

65 pensieri riguardo “Godot sta per arrivare?”

  1. Il direttore Perrino ha dato davvero una scossa alla città intera. Per carità, evitate di fargli fare confronti, eclisserebbe gli altri due candidati. Se avanzerà candidatura l’unico che avrebbe potuto tenere un freno a mio parere sarebbe stato Chirulli, purtroppo la sinistra cegliese è ancorata al passato, il nuovo non gli appartiene. E’ bello vedere il cegliese pauroso di perdere, intento nello screditare e scoraggiare il direttore ma un uomo come lui, che per anni ha vissuto con il suo lavoro decine e decine di situazioni simili, questa mediocrità non lo sfiora minimamente. Fatevi capaci solo di una cosa, Ceglie Messapica vuole cambiare, lo farà con PERRINO, non con Mita ne con Caroli, fatevene una ragione….

    Mi piace

  2. giratela e voltatela come volete la frittata, noi siamo giovani, noi siamo competenti, noi siamo motivati, noi siamo avanti, noi siamo oltre, viva l’onorevole, viva viva noi, più pelo per tutti….

    Mi piace

    1. Bravissimi ragazzi!!!’ Così si fa: si battono le mani e si grida evviva!
      Così il pilu che chiedete l’avrete sicuro. E pure in tozzo di pane, ma non per tutti….
      Povr a vvù!!
      Sapevv tutte queste cose e siete rimasti in silenzio fino ad adesso??

      Mi piace

    1. Purtroppo non ci sono stata sabato sera al castello, ma ieri ho visto l’evento su videoM e adesso ho visto anche questo bel servizio.
      Quanta gente, quanti sindaci, Fasano, San Vito, Carovigno, senatori, quanta stampa, quanti sorrisi, quanti giovani, tutta la ceglie professionista, che bella serata.
      Una prima domanda che mi sono posta è come mai quando il ragioniere organizza qualcosa c’è solo Stefano Menga? e come mai il pubblico è composto solo da quelli della protezione civile?
      Spero tanto che il direttore Perrino accetti questa sfida e porti luce in questa città che è stata fatta sprofondare nel buio dei veleni dei rancori dei pettegolezzi dei dispetti e delle cattiverie!
      Grazie Perrino, grazie 72013, grazie Nicola
      P.G.

      Mi piace

  3. Il parlamentare gli ha pagato qulle gigantografie per far passare la faccia del candidato, sconosciuto ai più, e lui dice che sta ringraziando i cegliesi (di Forza Italia). Una sceneggiata preconfezionata.
    Ma Caminaaat vàaaaa!

    Mi piace

      1. Ne devi mettere e far mettere di “mi piace” e “non mi piace”!!! Ne devi mettere di video sobb a feisbuuk e diavoletto!! Sei credibile come una cambiale in bianco…. Si proprio tu! Invece, secondo me, è triste, tristissimo quel personaggio che nei momenti di difficoltà

        Mi piace

      2. Ne devi mettere e far mettere di “mi piace” e “non mi piace”!!! Ne devi mettere di video sobb a feisbuuk e diavoletto!! Sei credibile come una cambiale in bianco…. Si proprio tu! Invece, secondo me, è triste, tristissimo quel personaggio che nei momenti di maggiore difficoltà abbandona il partito nel cesso e poi si riempie labocca di coerenza; sono tristi quei ragazzi così baldanzosi ma già pronti ad accettare compromessi….
        Altrocchè!!! Altroccheeeeeeè!!!
        Io uscirei come partito da questa stanza!!! Altroccheeeeeè!!!!
        Hashahahahaaahhhaaajh
        Che spasso!!!!

        Mi piace

  4. senti becco giallo tisico il fatto è che non ti puoi inventare di sana pianta un futuro e non lo puoi fare soprattutto quando il futuro te lo propone lo stesso personaggio da 30 anni sulla scena politica ora a rimorchio di questo poi a rimorchio di quello. Questo non è un atteggiamento da partito preso che se poi significa che io mi debba scordare tutta la storia politica di ceglie bè faresti prima a cambiare il colore al becco.Tu credi, come tanti altri alla befana, e se pensi di costringermi al silenzio solo perchè critico a priori bè dovresti cambiare ancora il colore del becco.
    Quanti di quelle persone competenti sono state portate dal tuo condottiero a guidare la città in tempi remoti sempre suonando la zampogna e la stessa melodia del nuovo? sono almeno ventanni e nessuno ha fatto niente, nemmeno un marciapiede e tu, come tanti altri, issate la bandiera su macerie,cantate le lodi di una forza politica che ha fallito quand’era maggioranza al governo e quando lo era nelle città, non ha un programma di governo e adesso mette ancora una volta su il gioco dell’oca. Basta lo dico io altro che a priori o a prescindere. Ti potrei dar ragione allorquando , ma davvero, cittadini semplici e volenterosi prendessero in mano le redini dei loro destini ma tu come tanti altri credete ancora alle favole e siete liberi di farlo.
    Comunque oggi ho visto la gigantografia del nostro concittadino che ringraziava Ceglie…credo proprio che sarà lui il candidato anche se gli dovrebbero ricordare che era solo Forza Italia e non Ceglie ad aver inscenato il qui pro quo…la città è altra cosa. Una caduta di stile giustificata solo dal punto di vista elettorale.
    anonimo cegliese

    Mi piace

    1. quella di aver fatto passare un premio di partito (che tra l’altro non si presenterà neanche alle elezioni) come premio di tutta una cittadinanza è stata una grande carognata. A dimostrazione del fatto che quello se ne frega altamente di tutto e di tutti. E mi meraviglio che un uomo di cultura come quel signore milanese si sia prestato; ma si sa … tutti sono sensibili alle adulazioni e alle carezze.

      Mi piace

    2. Suvvia, calmiamoci! E’ evidente, vi è stato un errore nel diagnosticare l’iperacidità gastrica. Il problema è localizzato in altra parte del corpo, poco più a sud. Proverei con qualcosa a base di cortisone come Emorril, ad esempio. Ovviamente in caso di sanguinamento evitare farmaci cortisonici…

      Mi piace

  5. Cari Forzitalioti voi vi cantate e voi vi suonate, perchè quelle “persone che in questi due anni con a capo il ragioniere”. VOI le avete portate là, VOI avete fatto il “refuso”, VOI le avete scelte per competenze, reti sociali, convenienza, trasversalità (era AVANTI anche lui), eccetera, eccetera. E adesso chiedete il curriculum del Sindaco? La coerenza di Paperino! Ricordatelo a quelli che si vantano della propria coerenza.
    Siete davvero fuori di senno.

    Mi piace

  6. Immaginate un po se a Rocco Monaco di Video M Italia gli venisse la felice idea di creare un confronto televisivo tra Caroli, Mita e Perrino (se dovesse accettare la candidatura). Non aggiungo altro, a voi le considerazioni!

    Mi piace

    1. Spero che quel confronto non si faccia. I tre candidati devono essere intervistati singolarmente. Poi gli ascoltatori trarranno le loro conclusioni.
      Vedete cosa succede in televisione? I conduttori vecchi e nuovi non moderano niente, anzi si godono lo spettacolo delle voci che si accavallano. Non sono imparziali, sono quasi tutti simpatizzanti della minoranza Pd. Ogni politico copre la voce dell’altro nel tentativo di non far sentire ai telespettatori qualcosa a lui spiacevole
      Il risultato è che, almeno io, quelle trasmissioni le seguo ormai molto poco. Mi interessano soltanto i sondaggi di – mi pare si chiami …..?- di Ballarò, versione Giannini, anch’egli però appartenente a quel gruppo di simpatizzanti.

      Mi piace

  7. cretino di un becco giallo neanche un refuso accettate più? non amo rileggere ma credi veramente che non sappia la differenza tra Imp e Amp?
    se devi aprire becco fallo per qualcosa di cui discutere…
    anonimo cegliese

    Mi piace

    1. sarà stato un rifuso…. ma tutto il tuo discorso è un refuso.
      a ceglie i personaggi come te hanno stancato!!!
      i personaggi come te capaci di criticare solo per “partito preso” e solo perchè si è contro qualcuno hanno veramente stancato!
      Ceglie è come una grande azienda che ha bisogno di persone QUALIFICATE, e fino a prova contraria sono gli studi, sono le esperienze, sono i successi nella vita, sono le reti sociali, sono i rispetti per il senso civico e sociale che determinano le persone qualificate.
      se tu preferisci le persone che in questi due anni con a capo il ragioniere nessuno ti toglie il diritto di farlo.
      ma non criticare sempre e soltanto a priori come il classico e oramai STANCATO anonimo cegliese!
      e segui le indicazioni che ti vengono date… fatti vedere!

      Mi piace

  8. @anonimo cegliese
    Una cosa comunque è avvenuta in questi anni, soprattutto quando diversa zavorra è rimasta al potere: erano circa 40 anni che non si vedeva una riqualificazione degli spazi urbani “ad capocchiam”, rotonde inserite nei punti più impensabili, inclusa la famosa “scamorzonda” di largo Amendola, giochi per bambini installati, immagino dopo una attenta analisi, a fianco a cabine esplosive, anfiteatrocheforsenonsaràanfiteatroanziortiurbani con due belle tombe scavate al centro, senza dimenticare l’ennesimo stop al PUG, portato avanti con determinazione ed evidente voglia di fare, bene, da una giovane professionista cegliese.
    Una città che ha vissuto un boom di partecipazione, con diverse iniziative nazionali regionali e locali , che si possono contare sulle dita di una mano, concentrate escusivamente in Piazza Plebiscito, per la gioia solo e soltanto di pochi e fortunati esercenti, ma soprattutto condensate in qualche serata (stile Toccata e fuga di bachiana memoria). Dimenticavo, di “spessore economico”! Ben detto! Spesi centinaia e centinaia e centinaia e…di migliaia di euri, che hanno arricchito le casse di aziende dei paesi limitrofi, ma che poi hanno affamato le tasche dei poveri cittadini cegliesi attraverso tasse tasse e tasse (lo sa il nostro concittadino anonimo cegliese?). Di conseguenza la chiusura di molti esercizi commerciali, di varia natura, per disperazione.
    Sono fatti non retropensieri o maldicenze, è la storia cittadina piaccia o non piaccia a fans e a fess.

    Mi piace

  9. anonimo 17.49…
    vedi caro che il concetto di paura del personaggio francamente centra poco o nulla.
    Il giornalista Perrino lo si conosce perchè è un bravo giornalista ma metteresti la mano sul fuoco che sarebbe anche un buon amministratore? e metteresti anche l’altro mano sul fuoco a sapere che la squadra degli assessori la farà il capobanda, lo stesso che successe con Luigi e poi ci ritrovammo con un ufficio tecnico pieno di ingegneri che Milano ci invidiava?
    e visti i continui risultati negativi dell’onorevole pensi che il centrodestra sia un buon cavallo su cui Perrino dovrebbe salire?
    Tutti parlano e straparlano del fatto che sarebbe di per se un buon candidato e poi un buon sindaco: su cosa basate queste sicurezze? pensate che bastino un buon curriculum quando la politica spesso fa a meno di lauree brevi o regolari affidandosi spesso alla concertazione, alla improvvisazione, agli accordi sottobanco, al divida et impera ecc. Questo lo potrebbe fare anche il Dott.Perrino ne sono certo ma se il treno è sempre quello col solito macchinista pensate che la città andrebbe lontano?
    Una cosa comunque è avvenuta in questi anni, soprattutto quando diversa zavorra è stata scaricata: erano circa 40 anni che non si vedeva una riqualificazione degli spazi urbani in qualità e quantità, una città che comunque fa notizia nel bene e nel male(anche se la cronaca nera è caratteristica non solo nostra ma di tutta italia e quindi non amputabile a nessun sindaco in particolare), una città che ha vissuto un boom di partecipazione( lo sa il nostro concittadino milanese?) con diverse iniziative nazionali regionali e locali di spessore economico e culturale. Qualche mancanza di sicuro c’è stata da perfezionare ma nessuno è perfetto e di certo ha fatto meglio un non politico che un politico con 35 anni di servizio attivo di cui la comunità non ha mai visto alcun risultato utile.Sono fatti non retropensieri o maldicenze, è la storia cittadina piaccia o non piaccia a fans e a fens.
    anonimo cegliese

    Mi piace

      1. Per curare la cancrena delle volte è richiesta la rimozione del tessuto necrotico o l’amputazione dell’arto coinvolto. Effettivamente si avverte da tempo del cattivo odore nell’aria…

        Mi piace

  10. Caro 19 GENNAIO 2015 @ 16:22.
    La vera realtà di questa città sai qual’è? Siamo abituati a puntare troppo in basso e appena ci viene proposto un nome importante, un’eccellenza subito iniziamo a screditarlo perchè abbiamo paura di perdere il “potere”. Non riesco a capire il motivo di tutto ciò, se Perrino decidesse di avanzare la sua candidatura a sindaco e voi lo ritenete inadatto, perchè aver così tanta paura? Questo potrebbe essere l’ultimo treno che passa, per chi è abituato a salire sul carro del vincitore non credo ci saranno posti, visto come hanno avvelenato il clima politico in questa città!

    Mi piace

    1. Sono assolutamente d’accordo.
      Ceglie deve cercare di puntare in alto e chi vive di sotterfugi e ribaltoni deve stare lontano dalla gestione della vita amministrativa.
      Se ceglie perde questo treno, non avrà più altre occasioni.
      Perrino è un’ottima persona e speriamo che si metta a disposizione per la nostra città.
      Cerchiamo di stare AVANTI senza odi veleni invidie e rancori

      Mi piace

  11. lo stesso che propose il ferrarista mai arrivato a fine corsa, oggi ci propone un nome su cui ovvio dal punto di vista professionale e personale non si può ricamare ombra.
    il fatto è che, se permettete, siamo al solito giochetto del “nome nuovo”, gioco vecchio, già tentato altre volte, anche con Magno il Presidente, che certo aveva le sue idee, alcune buone per la verità, ma anche lui non arrivò a fine corsa e guarda caso proprio per il Nicolino di turno che lo buttò giù dallo scranno di sindaco, come voleva fare con luigi che però è stato più lesto di lui cacciandolo via.
    Se poi del programma ricordate solo il progetto sulla comunicazione(che fa ridere) e con la e si e no mi sembra un po pochino, non vi pare?
    e dulcis in fundo, se il nicolino locale, non ha nomi che di ceglie respirono aria h24 vuol dire che proprio forte non è, cioè non ha nessun nome spendibile sulla piazza: e come volete che la città prenda questa cosa?
    ho ragione dunque io quando dico che il centrodestra non è credibile soprattutto quando il regista appartiene alla generazione di jonh ford, un’altra epoca…
    e poi, che serve il nome nuovo quando poi il contorno è fatto sempre dalla corte del nostro eroe negativo?
    buena suerte da anonimo cegliese

    Mi piace

    1. Il fatto più grave è che con il nome nuovo ogni volta, pensa di rifarsi una verginità e di diventare immacolato; questa volta, però, sta umiliando la città, con questa fissa irrazionale dell’uomo nuovo, dell’uomo dell’Avanti (in tutti i sensi), del despota illuminato che in un borgo di zoticoni e ricottari educa alla cultura, al pensiero, alle idee; dimenticando che le responsabilità della situazione in cui versa la città sono solo ed esclusivamente sue; i cegliesi non meritano questo sputo in faccia. Sta umiliando tutti quei giovani, che di questo passo, alle comunali non vedranno mai il simbolo Forza Italia o di Forza Silvio, perchè tornaconto personale suggerisce che è meglio non sfasciare troppo nel centrodestra e che comunque alle regionali bisogna stare per forza insieme a NCD. Che squallore.

      Mi piace

    2. Io aspetterei prima di ogni valutazione che possa riguardare un candidato Sindaco e il suo progetto..Una persona dotata di intelligenza e spirito critico segue i confronti(se mai ci saranno),segue gli incontri che i candidati avranno con la città,con i vari settori economici e poi potrà prendere una decisione su chi sarà più meritevole di governare…Altrimenti, Signore di cui sopra, perdiamoci nelle chiacchiere da bar che ripetono sempre la stessa versione e cioè :”C ‘è stato già un Magno riferito a Perrino,oppure “non ha fatto nulla per la città quando era assessore” riferito a Mita,e fa “clientelismo”riferito a Caroli…Arrivederci sperando in un confronto più costruttivo!

      Mi piace

      1. Gentile signore, io non parlavo nè del probabile candidato sindaco nè del programma che, mi pare, fino ad ora ha riguardato una cena e dei biscotti. Io parlavo in modo chiaro del burattinaio e del suo metodo. Spero davvero di reincontrarla nella rete meno devota e più critica. Allora ci potrà essere confronto.
        Arrivederci.

        Mi piace

        1. Aspettiamo il confronto tra Sindaci,ne io ,ne te lo siamo quindi noi potremo solo esprimere delle preferenze…Io scrivo di Mita,Caroli e Perrino,il discorso dei burattini e burattinai lo lascio a chi vive di sentimenti rancorosi e di vita grama…

          Mi piace

          1. Prima di giudicare “grama e rancorosa” la vita degli altri, sarebbe utile guardarsi allo specchio, ma a lungo, molto a lungo.
            Non ne avete azzeccata una buona per questa comunità. Anzi….. solo sfaceli, vendette e litigi da oltre vent’anni. E vi permettete pure di giudicare “grami e rancorosi” chi vi critica.
            Caminàt vaà! E camminate svelti fuori dai cosiddetti.

            Mi piace

    3. non ti smentisci mai…..
      i tuoi commenti sono anonimi in tutti i senti.
      sei come quello che imbocca l’autostrada contromano e sfancula tutti quelli che gli vengono incontro!
      se ce l’hai con tutti fermati un attimo e guarda dove ti trovi

      Mi piace

          1. Certo, soprattutto per chi ha avuto una vita fatta soltanto di bugie, falsità e tradimenti. Per le esistenze che ti danno fastidio e che vorresti cancellare, fatti due conti. Se sono tante pensaci bene; se è solo la mia, attrezzati. Adesso puoi.
            Intantto, prendi una dolce euchessina e vai a letto che sei molto stressato.

            Mi piace

    4. Che commento gramo…improvvisato sul nulla. Scrivi di programma, ma quale? Al momento non sussiste. Si è discusso semplicemente di idee, e quella riportata qualche commento in giù è solo una delle tante. Prima di intervenire sarebbe opportuno informarsi. Ti invito quindi a seguire domani alle 14 e mercoledì alle 21 su video m Italia canale 631 l’evento in questione.
      Evitiamo di dar colpi a casaccio sulle tastiere.

      Mi piace

  12. Gent.mo editore del blog, premessa la mia stima nei suoi confronti, voglia consentirmi di sottoporle un segnale di riflessione in merito al suo post. E’ proprio convinto che la meschinità intellettuale, il ricatto occupazionale e il clientelismo spicciolo sia tutto dall’altra parte? Svolazzano soltanto candide colombe nella parte politica di cui lei riferisce?

    Mi piace

  13. Non ci sono argomenti per parlare male di Perrino.
    anche i più “intransigenti” non si avventurano in simili lidi.
    È l’uomo giusto per Ceglie.
    Abbiamo bisogno di uno sopra le parti e soprattutto di una brava persona.
    Perrino ceglie è con te.

    Mi piace

  14. Angelo Maria Perrino, giornalista professionista, è direttore, fondatore e azionista di maggioranza di affaritaliani.it. Laureato in Filosofia all’Università degli Studi di Milano, Master in General Management al Politecnico di Milano, ha iniziato la carriera giornalista nel 1977, assunto a Panorama da Lamberto Sechi, testata dove è rimasto fino al 1985 occupandosi di attualità, politica ed economia. Nel 1986 è passato a Il Giorno come inviato speciale. Nel 1987 è stato promosso vicecaporedattore del quotidiano milanese, responsabile delle pagine di economia e finanza e ha lanciato l’inserto domenicale di personal business Acontifatti. In seguito è stato vicedirettore di ItaliaOggi (1988) ed è stato direttore del mensile Campus (1989); nel 1990 è passato a Milano Finanza, prima come caporedattore responsabile della sede romana, poi come vicedirettore a Milano. Nel 1994-95 ha fondato la Uomini e Affari e ha ideato, prodotto e condotto in diretta BorsaOggi, telegiornale/talk-show televisivo quotidiano di economia, risparmi e investimenti per Telelombardia, la maggiore emittente regionale. Nel 1996 ha lanciato affaritaliani.it, il primo quotidiano elettronico via Internet, di cui è direttore responsabile. È stato insignito dell’Ambrogino d’Oro e della nomina a Cavaliere della Repubblica.

    Mi piace

    1. E’ un ottimo curriculum da giornalista e gestore di pubblicazioni editoriali. Amministrare una città è una cosa molto diversa e i buoni risultati, che potrebbe ottenere, non sono scontati.
      In mancanza di approfondimenti, non capisco al momento in quale settore vorrebbe modificare i processi produttivi.
      Ceglie per fortuna non ha aziende partecipate. Vorrebbe dare consigli alle nostre piccole aziende private? Penso di no. Avrebbe scelto la strada della consulenza aziendale. Se poi intende modificare i processi della pubblica amministrazione gli auguro di cuore di poter riuscire. Non è questione di capacità, ma di ostacoli insormontabili che il sistema interpone. A livello nazionale si sono cimentati in tanti con cultura e capacità non voglio dire superiori, ma, me ne darete atto, sicuramente più che paragonabili.
      Un solo esempio di carattere generale. Ricordate le aspettative suscitate da Monti nelle pubblica opinione? I risultati quali sono stati?

      Mi piace

      1. Ed eccoci finalmente esauditi, possiamo leggere così il curriculum o il passato
        del dott. Perrino, speriamo di poter fare altrettanto con quello di Caroli.

        Mi piace

  15. Non me ne voglia, ELDIABLO se lo contraddico per la prima volta, ma NON dobbiamo e NON possiamo assolutamente ignorare il passato di un soggetto la cui storia invece, E’ tutta descritta in un banalissimo curriculum, sempre che ve ne sia traccia. A differenza delle INDELEBILI ORIGINI che anche se non scritte, le si riscontrano ormai anche nel DNA di ognuno di noi.
    Mi sfugge il particolare “dell’implacabile web” potresti dare lumi in merito?
    Nell’attesa continuerò a pensare e a sperare nel dubbioso futuro di Ceglie!

    Mi piace

  16. Si chiede la pubblicazione del curriculum del dott. Perrino, non starebbe male OK!
    Ma, da cegliese e vecchio conoscente dell’attuale sindaco,
    se si dovesse pubblicare il curriculum di quest’ultimo.
    Con una leggera variazione ad un detto” si direbbe in merito:
    SICCOME NON C’E’ BISOGNA INVENTARLO!

    Mi piace

    1. Lasciamo perdere il passato, la storia di un individuo non è fatta di curriculm. Pensiamo al futuro e vediamo cosa saremo in grado di realizzare sapendo che il web E’ IMPLACABILE nello scovare le contraddizioni e le bugie.

      Mi piace

  17. noi abbiamo diverse qualità e come ha detto Perrino nell’evento dell’altra sera, Ceglie non deve investire sul prodotto ma su Progetto e Comunicazione!!!!
    Idee chiare e rese semplici come solo un grande uomo, supportato dai fatti, può fare!
    SVEGLIA CEGLIE!!!!
    se perdiamo questo treno rimarremo sempre a guardare cisternino, ostuni, martina, fasano e tutta la Puglia…..che corrono!!!

    Mi piace

    1. Tu, che forse ne sai più di me, mi spieghi cosa significa “non investire sul prodotto, ma sul Progetto e Comunicazione?”
      Intanto forse quella “e” tra progetto e comunicazione Perrino non l’avrà pronunciata.
      In secondo luogo, io non appartengo a coloro che fanno propaganda, ma non intendo nemmeno subirla con slogan incomprensibili o privi di significato reale. E anche se il significato ci fosse, e lo spero, ti sembra il modo di renderlo comprensibile alla maggior parte della popolazione dei votanti?
      Spero che i seguaci di qualche altro candidato non siano tentati di gareggiare seguendo lo stesso metodo

      Mi piace

      1. Effettivamente hai ragione, l’anonimo delle 07:43 ha confuso, spero per un lapsus, progetto con processo. Essenzialmente secondo Perrino c’è la necessità di concentrarsi non solo sul prodotto ma, ancor di più, sul processo. Introdurre quindi nuovi metodi produttivi ed anche di distribuzione del prodotto di cui sopra. Uno di questi metodi riguarda il potenziamento ed il miglioramento della comunicazione. Concetti di economia aziendale, innovazione tecnologica. Argomentazioni che ha reso compresibili tramite esempi chiari. Io spero invece che “i seguaci di qualche altro candidato” SIANO tentati di gareggiare seguendo lo stesso metodo perchè ciò significherebbe elevare la qualità del confronto politico. E ciò può far solo bene a Ceglie. Ma, permettimelo, viste le competenze e le conoscenze sbandierate dalle altre fazioni ho seri dubbi a riguardo. Aggiungo, l’unica figura di spessore appoggiata da un team di giovani altrettanto valido, è stata fatta fuori. Chi vuole intedere intenda, altrimenti in camper. (Cit.)

        Mi piace

    2. Candidati che siete già scesi in campo, vi sembra che il problema di Ceglie sia nei termini esposti? Mi pare sia stato fatto abbastanza, semmai le correzioni devono avvenire sul primo termine. Possiamo concludere invocando invece del drammaturgo tedesco, la scrittrice irlandese per dire: Niente di nuovo sul fronte occidentale?

      Mi piace

    3. Nel commento precedente ho commesso due errori. Il drammaturgo non è tedesco, ma irlandese e la scrittrice irlandese è invece uno scrittore tedesco.

      Mi piace

  18. Complimenti, il titolo di oggi è molto indovinato. Nell’opera teatrale omonima, di Godot non si conosce nulla ed egli alla fine non arriva.
    La conclusione dell’attesa di Fi a me interessa poco. Mi importa però sapere chi è veramente Angelo Perrino. Perché non pubblichi un suo curriculum? Laurea, esperienze professionali e politiche e quant’altro consenta di valutare se ha le capacità per fare il sindaco di Ceglie. Stessa cosa dovrebbe valere per gli altri candidati.
    Sulla manifestazione di sabato i commenti favorevoli dicevano quasi tutti la stessa cosa. C’era stata una bella serata, la sala traboccava e sta per arrivare uno tsumani competente.

    Io veramente conosco lo tsumani distruttivo e ricordo la storiella di quei tali che tornavano da una predica e alla domanda su cosa era stato detto rispondevano soltanto e ripetutamente che c’era stata una bella predica e il predicatore era bravo.

    Per evitare accuse di partigianeria, ti informo che, nel corso della campagna elettorale dell’ultimo presidente della nostra provincia, Ferrarese, certi ambienti medici mi dicevano che si trattava di una persona eccezionale e che avrebbe fatto cose eccezionali, ma di concreto non mi riferivano niente.

    p.s. : mi chiedo se la minaccia di Fassina di far pesare il caso Cofferati sull’elezione del Presidente della Repubblica sia una cosa seria e proponibile. Comunque stiano le cose, si tratta di un caso interno al Pd. Se la minoranza di quel partito la pensa come lui non merita di rappresentare nemmeno la sola sinistra tradizionale.

    Mi piace

  19. Diciamoci la verità tutti parlano di Perrino e’ il fatto del giorno e tutti ne parlano bene anzi benissimo e se si candida prende una marea di voti.io spero che accetti e costruisca intorno a se’ una bella squadra di giovani puliti Ceglie ha bisogno di tranquillità e di in Perrino

    Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...