I cinque punti

Siamo realisti

VOGLIAMO L’IMPOSSIBILE!

Neve2014

– Cappella votiva località Abate Nicola –

La consapevolezza di vivere in una terra “unica” mi spinge a rimanere qui nonostante tutto. Per questo motivo ritengo che non sia importante chi sarà il prossimo Sindaco bensì cosa sarà capace di realizzare. Per questo motivo sarebbe auspicabile un confronto anche in questo luogo per proporre una manciata di obiettivi im-possibili da proporre ai futuri candidati.

Primo obiettivo: paesaggio.

a) incentivare la rottamazione di tutti i muretti di cemento e blocchetti e favorire la realizzazione di muretti a secco tradizionali;

b) censire, fotografare e catalogare tutti i trulli presenti nell’agro;

c) realizzazione di cartellonistica stradale e indicativa dei luoghi da scoprire: grotte, cappelle votive, trulli caratteristici, specchie e paretoni nonchè apposizione dei numeri civici.

Che ne pensate?

4 pensieri su “I cinque punti”

  1. Le proposte di oggi lanciate dal Diavoletto sono a dir poco interessanti,
    sarebbe altrettanto interessante e ammirevole se qualcuno ai vertici di questo paese
    riuscisse a realizzare almeno in parte di quanto detto e scritto.
    Forse dovrei correggermi il “qualcuno” con “qualcun altro”
    visto che chi avrebbe potuto o dovuto fare veramente per Ceglie,
    sta per andare via dalle pa**e.
    Per quanto riguarda il titolo di studio del prossimo sindaco
    non dovrebbe un’importanza rilevante, purchè sia frutto di MERITI …
    Non dimentichiamo che ultimamente la carica (***)!?!?!?!?!?

    Mi piace

  2. La delibera dell””assesore Pasquale Santoro Scalone” è meravigliosa. …
    Toccato il fondo e mi sa che stanno anche scavando.
    Sono da barzelletta. …. solo che amministrano ceglie con i nostri soldi.

    Mi piace

  3. Ottimo inizio di programma ma il primo punto deve essere basta mediocrità basta personaggi privi di competenze ci vuole un salto di qualità e uomini nuovi

    Mi piace

  4. Con l’epifania sono terminate tutte le festività e si giunge finalmente alla vita di tutti i giorni. Questi giorni di festa, forse per alcuni, ci hanno consentito di staccarci dai problemi,che oramai stanno pian piano distruggendo la nostra città. A mio modesto parere credo che la causa dei mali di Ceglie ricada innanzitutto nella politica ma sopratutto nell’ignoranza con la quale ogni volta il corpo elettorale vada a scegliere i propri rappresentanti, ignoranza che segue ogni cittadino nelle scelte quotidiane.
    Per non addentrarmi nei punti che ho evidenziato, che riprendereò nei giorni seguenti, ho la necessità di mettere in rilievo la carenze di risorse con le quali tutti noi stiamo affrontando per vivere il quotidiano. Ogni buon padre di famiglia, in questo periodo sta azionando, nel proprio piccolo, un processo di ridimensionamento economico e di rinuncia effettiva a particolari esigenze, per poter sopravvivere.
    La domanda che mi pongo, alla quale non riesco a darmi una risposta,è alla luce delle notevoli difficoltà economiche in cui tutti stiamo vivendo, perché il comune di Ceglie Messapica spende a quanto pare circa 190.000,00€ per eventi invernali? Quasi 13.000,00€ per dei monitor che segnalano un eventuale possibilità di neve sulla ceglie Martina? Non era forse il caso di ridurre le spese in favore di una minore pressione fiscale? Questi 190.000,00€ quanti soldi hanno portato al nostro territorio?
    Io sono una persona che vive in tutto e per tutto in questa città e frequentemente ascolto che avvengono furti nelle campagne, avvolte anche di turisti, dove vengono portati via generi alimentari, tipo olio, scatolame, pasta; questo dato è davvero allarmante perché è indice di fame vera e propria ma sopratutto di disperazione.
    Il compito della politica dovrebbe essere quello di indirizzare in campo sociale, amministrativo, economico, di controllo dei cittadini e della città. Cosa ha fatto e cosa sta facendo questa amministrazione? Secondo i miei occhi niente!!!!! A parte rotonde e spargisale in caso di necessità, niente! Le cose che ha posto in essere per inerzia sono state fatte sempre nella maniera peggiore che si potessero fare!
    Inoltre noto ancora con molta più amarezza che questa città non stia facendo niente per i giovani. Nulla di Nulla. Bisogna puntare su i giovani; investire sulla formazione, investire sugli incentivi. Poi non lamentiamoci quando i giovani prendono e se ne vanno via!
    La pecca più grave, e finisco, di questa amministrazione è la mancanza di dialogo con i cittadini e l’arroganza con la quale gli affronta.
    Credo che il primo OBIETTIVO sia quello di cacciare i mercanti dal tempio! Solo così si potrà ridare dignità alla politca, alla popolazione ma sopratutto ai giovani!

    Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...