Ceglie, Paese omertoso!

La pineta Ulmo è di proprietà del Comune di Ceglie Messapica. Com’è stato possibile tollerare uno scempio simile? Chi doveva vigilare? Chi doveva controllare? Chi doveva gestirla?

E ora facciamo finta di non sapere nulla, strappiamoci le vesti. Stasera però sento il dovere di ringraziare il Corpo Forestale dello Stato per la bella operazione di repressione effettuata. Erano mesi che durava questa storia ma stranamente: nessuno sa nulla, nessuno vede nulla, nessuno sente nulla, nemmeno l’associazione antiracket ed intanto i trulli dei villeggianti vengono assaltati e depredati.

P.S. l’operazione odierna è merito del Corpo Forestale ma comunque nemmeno l’Arma dei Carabinieri è stata a guardare. Se non ci fosse la “Benemerita” a Ceglie saremmo completamente nella cacca! Mi aspetterei un comunicato o un’azione forte da parte dell’Amministrazione Caroli a difesa della legalità e per la vivibilità nella contrada Ulmo, che dite si muoveranno?

Tagliavano da mesi i pini del parco

per trasformarli in quattrini: arrestati padre e figlio.

Leggi tutto, cicca qui

29 pensieri riguardo “Ceglie, Paese omertoso!”

  1. Io spero che dopo il fatto gravissimo che è successo alla nostra amata pineta Ulmo, per mano di gente senza scrupoli, l’attuale sindaco Caroli e l’attuale amministrazione prendesse a cuore questo grande bene che piano piano ci stanno rubando via, e che facesse qualcosa affinchè non succeda mai più, per prima cosa, perchè non installanano le telemacamere nascoste nella pineta, cosi come fanno per multare chi butta la spazzatura nelle contrade di campagne? è ovvio che con le multe dobbiamo fara cassa per far quadrare i bilanci comunali, invece per la pineta chi cazzo se ne frega, tanto soldi non c’è ne fa fare.
    Dopo questo scempio, mi piacerrebbe che l’assessore dell’agricoltura muovesse le chiappe,
    è che andasse a ripristinare i 100 alberi di pino che ci hanno rubato, che fosserero ripiantati tutti, uno per uno.
    Ci siamo rotti i coglioni di vivere in una società dove ci viene rubato di tutto è di più, ci rubano il lavoro, la speranza, la salute ( deforestazione della pineta Ulmo e non solo, chi ha deforostato la pineta ULMO ha anche tagliato un numero elevato di quercie secolari), ci avvelenano i nostri campi con rifiuti tossici nella terra dei fuochi cegliese e non è solo nel napoletano, ci stanno rubando la salute ed anche l’ossigeno,
    Credo che questo sia anche colpa dei soliti politici che sono sempre gli stessi ,che stanno solo lì e farsi guerra tra di loro, per fregarsi il bottino più grosso, si gettanoi merda uno sull’atro e poi il giorno dopo sono amici fraterni.
    MEDITATE GENTE, MEDITATE QUESTO è il futuro che i nostri figli erediteranno, d’altronde è anche colpa nostra, è il popolo cegliese che vota i soliti politici affararisti

    Mi piace

  2. l’aspetto più raccapricciante e che questi uomini di poco valore vivono in uno stabile di proprietà del comune abusivamente e che hanno deforestato e lottizzato il perimetro dello stabile a loro piacimento. Questa situazione è nota da anni al Comune è possibile che il ns Sindaco non sia in grado di far rispettare la legge, e possibile non dare una casa adeguata in citta e demolire una volta per tutte quella vergogna??? Ecco con questo bisogna pensare che a qualche politico l’intervento di riportare tutto in ordine non va bene perchè quel bacino di voti fa comodo, è come tutti quei soggetti che troviamo in città a vendere abusivamente prodotti del suolo e che girano con mezzi senza assicurazione e soprattutto con mezzi precari e pericolosi per la collettività.

    Mi piace

  3. quando c’è stato da esserci per dimostrare lo schifo siamo stati in pochi nella pineta… per fortuna che ci sono loro… non facciamo nomi delle associaZIONi…

    Mi piace

  4. Certo che dopo che lo ha salvato Argese vede Caroli con Friolo, sicuramente lo manda a casa anzitempo.Tanto basta che si dimettano i consiglieri dell’opposizione ,e lo farebbero sicuramente, e Argese. La vedo male per Caroli!

    Mi piace

  5. Da buoni cog…..i eleggiamo solo i forestieri.Di Ciraci e Friolo si sapeva, ma se pure Caroli si fara’ fregare vuol dire che sto’ Friolo e’ proprio un dritto

    Mi piace

  6. Oggi andando a messa nel centro storico mi sono chiesto: con le strade tutte piene di calce buttata a terra e non rimossa,mezza strada scassata, chianche ammassate, terra e maceria ovunque…così devono inaugurare la scuola di gastronomia e soprattutto questo é tutto il da fare del sindaco per l’inaugurazione? Stam appost…

    Mi piace

  7. Veramente che io sappia e’ Caroli che ha incontrato più’ volte Friolo e anzi l’ ha invitato due volte a Ceglie sia a San Lorenzo che a visitare la scuola di gastronomia e poi il cugino di Caroli che vive a Brindisi e il braccio destro di Friolo, quindi Ciro sta per allearsi con Ciracì’ per salvarsi , tantoCaroli non lo vota

    Mi piace

    1. Invece Friolo ha l’ accordo con Ciraci perché sa che di Caroli non si può fidare.Friolo e Ciraci sono anche andati a mangiare insieme il 31/01 scorso a Ceglie e non parlavano bene ne’ di Caroli ne’ di Argese.Io stavo al tavolo vicino e quindi e’ certo!

      Mi piace

  8. domenica, ore 1430—mia moglie soffre per dei dolori…giro..la Farmacia Carparelli e’ di turno ma e’ chiusa. Ceglie, 20000 abitanti, i Vigili del Fuoco sono raggingibili, i Carabinieri, sono raggiungibili, la Polizia e’ raggiungibile, la farmacia non e’ raggiungibile, sulla porta di quella di turno sta scritto “solo con ricette”. Si adesso vado dal medico della mutua e mi faccio fare la ricetta…ma e’ domenica, il medico della mutua non e’ raggiungibile. A Ceglie ci sono 5, se non erro, Farmacie e per come sono frequentate, c’e’ sempre da fare la coda forse eccetto in quella di Corso Garibaldi ma e’ dovuto all’ubiquazione. Quando finiranno di esistere queste lobbye?
    Possibile che di domenica a Ceglie alle 1430 non e’ possibile nemmeno reperire un’aspirina? Se fossi tossico una canna saprei come reperirla. Sindaco Caroli del cavolo, ma ci sei oppure pensi solo ed unicamente alle inaugurazioni con tanta di fascia tricolore? Questo paese ormai e’ alla deriva, devo aspettare non so che ora per andare in Farmacia: vergognatevi tutti

    Mi piace

  9. e pensare che questa gente qui, mi riferisco a (***Cancellato) e a suo figlio che ci hanno deforasti dell’unica pineta che abbiamo nella zona, e suo fratello (***Cancellato) e compagnia bella, sono amici e danno il voto al nostro amico (***Cancellato). Mi piacerebbe che ci si facesse un un bel falo’, bruciando i poveri alberi di pino insieme a chi ha compiuto questo terribile atto, cosi almeno l’uccisione dei poveri alberi di pino non sarebbe stata invana, ci saremmo almeno liberati di questa gentaglia un volta per tutti, me la prendo anche con i troppi omertesi che popola la nostra ipocrita ceglie.

    Mi piace

    1. l’arraggiatura ti ha portato a dei livelli impensabili!
      adesso farai qualche altro manifesto o scritta anonima?
      Nicola Ciracì è il vostro incubo!! pensate sempre a lui. Avete così tanto complesso di inferiorità ( e orami lo dimostrano anche le sentenze del tar che siete ignorantoni) che lo tirate fuori anche per la storia dei pini alla pineta ulmo.
      Nassit normal!
      la vostra villaneria è pari solo alla vostra ignoranza!
      capra, e vezzap!

      Mi piace

  10. Lo sapete che Nicola Ciraci dopo aver vinto al TAR ,sta già pensando ad affossare Ciro Argese alla regione? Non si candiderà lui e appoggerà, sottobanco e con qualche spezzone della maggioranza comunale, Friolo che è il principale avversario di Argese alla regione nel Ncd .Sono stati pure visti insieme più volte a brindisi mentre complottavano.E’ un dritto !

    Mi piace

    1. Ultima notizia ,la consigliera Maria Paola dopo aver letto attentamente le motivazione della sentenza di accoglimento del ricorso di comune accordi con il collega Palma ed il loro capogruppo Hioia udito il parere a quanto pare molti influente dell’avv.Puetro Gallone ritiene di comune accordo con gli stessi che rinunceranno all’appello per il seguente motivo:sci curcamene ca na è pì nù sta sobbe u Comune cà stè fascime nu sacc di dann”Gente veramente responsabile viva la mulunare e lu purpettone

      Mi piace

  11. Spesso nei tuoi post fai delle punzecchiature fuori luogo. Oggettivamente cosa c’entra l’associazione anti-racket con il taglio degli alberi? Anch’io non sapevo niente di quel taglio, sarei allora connivente? Pensiamo a trascorrere serenamente la domenica!

    Mi piace

  12. ma esiste una amministrazione in questa città? chi è l’assessore responsabile della pineta? possibile che nessuno si rendesse conto mentre tagliavano 100 alberi?
    Meglio un commissario prefettizio

    Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...